Per Cassano anche uno striscione speciale: “Ciao Papà!”

Uno dei giocatori più attesi, oltre a Nicola Sansone, era sicuramente Antonio Cassano. Nei minuti che precedevano il suo ingresso sul palco, Antonio si è divertito con i compagni, come vi abbiamo raccontato nella nostra “recensione” della presentazione di stasera. Dopo aver ricevuto la chiamata di Piovani, il talento barese ha un po’ sorpreso tutti: mentre saliva le scalette per arrivare sul palco, oltre a salutare i tifosi presenti, ha salutato per parecchie volte un punto imprecisato di Piazza Garibaldi. Il suo sguardo era rivolto verso l’alto, e per alcuni istanti nessuno ha capito chi stesse davvero salutando.

1005809_10201759671137986_1941409188_nEra sufficiente, però, girare la testa per capire che FantAntonio stava salutando la propria famiglia, che stava osservando la presentazione da un balcone della piazza. I figli del n°99 crociato gli hanno anche dedicato uno striscione, un dolcissimo “Ciao Papà”, scritto in gialloblù, accompagnato da due maglie personalizzate, con il nome ed il numero proprio di Cassano.

Un piccolo particolare, che unito alle sue parole pronunciate dal palco di Piazza Garibaldi (“mi trovo molto bene qui a Parma”) fa capire come Antonio, ormai, si senta a casa.