Per Biabiany niente Juve: sarebbe vicino al rinnovo. Paletta rischia uno stop di un mese

Continuano frenetiche le voci di mercato che riguardano la squadra crociata. Gli “avvoltoi“, o esperti di mercato, continuano a volare attorno al nuovo Centro Direzionale, anche se fino ad ora si vede solo moltissimo fumo e poco, pochissimo arrosto. La notizia dell’ultim’ora riguarda Jonathan Biabiany: il francese si allontana dalla Juve, con il Parma che starebbe spingendo per il rinnovo del suo contratto, secondo quanto riportato dal giornalista Sky Gianluca Di Marzio. Tramonta dunque l’ipotesi di uno scambio tra Biabiany e Marrone, anche se il Parma starebbe continuando in ogni caso a seguire il giovane centrocampista e non si esclude che possa arrivare, magari con un altra formula.

1150657_529526507120858_1526463930_oDal reparto difensivo, intanto, arriva un campanello d’allarme: Gabriel Paletta, infatti, rischia di prolungare il suo stop, inizialmente calcolato in 15 giorni, fino ad arrivare ai 30 giorni di inattività. Sarebbe più serio del previsto, secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport nella sua versione online, quel problema al tendine che lo ha messo ko qualche giorno prima della sfida d’esordio contro il Chievo Verona. Proprio per questo motivo, stando alle indiscrezioni riportate dai diversi media, il Parma starebbe pensando ancora una volta a Coda, difensore dell’Udinese, che già l’anno scorso arrivò in prestito. Con Benalouane tentato fortemente dalla Premier League (le squadre inglesi interessate a Benabanana sarebbero più di una), i crociati si vedrebbero obbligati ad aggiungere un difensore alla truppa di Donadoni. Non è escluso, però, che si rimanga esattamente così: oltre a Benaoluane, partente o meno, il pacchetto difensivo del Parma può contare su Paletta, A.Lucarelli, Felipe, Cassani e Mendes. Proprio lo spagnolo, a mio modo di vedere, potrà essere la vera sorpresa di questo campionato: durante il ritiro ha dimostrato una prestanza fisica ed una sicurezza che hanno sorpreso piacevolmente il sottoscritto e, a quanto pare, anche il Mister che lo ha confermato in rosa. Felipe e Cassani, inoltre, hanno dimostrato di essere due pedine affidabili, che potranno cercare di non far rimpiangere l’idolo indiscusso dei tifosi crociati durante questi 30 giorni (anche se non è stata ancora confermata la notizia di uno stop così lungo).

Staremo a vedere, ovviamente, quello che accadrà: la sensazione è che prima della fine del mercato qualcosa, inevitabilmente, verrà fatto.