PAROLO: “IL TORO HA FATTO MENO DI NOI. PECCATO, MA NON E’ FINITA”

parolotorinoIl rammarico per la mancata vittoria, ma la consapevolezza di aver dato tutto e che non è ancora finita qui. Marco Parolo analizza nella Mixed Zone dello Stadio Olimpico di Torino il pareggio contro il Torino, che lascia ancora uno spiraglio per i sogni europei dei crociati, anche se ora si fa durissima.

Ecco le sue parole, raccolte dai nostri microfoni:

Potevamo forse già nel primo tempo passare in vantaggio, abbiamo avuto tre o quattro occasioni per segnare. Loro alla prima nostra disattenzione ci hanno punito. E’ stato bravo Immobile a crederci, e noi sfortunati nei vari rimpalli. Dopo siamo stato bravi a riprenderla, a rimetterla in piedi, ed alla fine abbiamo avuto anche la possibilità di vincerla. Questo significa che la nostra è una squadra viva, c’è ancora l’ultima giornata la classifica ci dice che se loro non vincono a Firenze e noi vinciamo contro il Livorno abbiamo ancora tutte le possibilità di arrivare in Europa. Forse ad inizio stagione avremmo firmato per arrivare all’ultima giornata e poterci giocare l’Europa. Dobbiamo continuare a sperarci, l’importante è che la squadra ha dimostrato carattere, e che non è inferiore al Torino“.

toroparmaevidenzPurtroppo siamo stati bravi ma c’era anche un po’ di stanchezza. Loro hanno fatto molto meno di noi, peccato non avercela fatta. Gli episodi? Non so, su Lucarelli poteva starci magari solo un giallo. Sul rigore Afriyie ha detto di essere stato toccato. Faccio i complimenti a Biabiany, perchè una respinta così sul rigore non è mai facile. L’ultima con il Livorno? Dobbiamo essere bravi a portare la gara dalla nostra parte, e abbiamo l’obbligo di fare la partita, perchè vorrebbe dire chiudere bene, male che vada arrivare settimi, e sarebbe un buon inizio per la nostra società, in futuro possiamo sicuramente puntare a questi obiettivi. Dobbiamo crederci, si è formato un gruppo importante, ci sono dei valori, e abbiamo dimostrato che questa squadra può puntare all’Europa e non solo alla salvezza”.

Se vinciamo domenica sarà comunque festa. Vuol dire che se non arriveremo in Europa quest’anno ci arriveremo l’anno prossimo. Dispiace perchè sarebbe stato bello festeggiare assieme al ritorno da Torino, è andata così, ma nessuno può recriminarci l’impegno e la voglia di crederci fino alla fine, perchè questa squadra lo ha dimostrato”.