Parolo: “Il mio obiettivo è quello di fare più gol. Dobbiamo partire con la stessa mentalità dell’anno scorso, prima la salvezza e poi vedremo”

Nella conferenza stampa di oggi, nel ritiro pre-campionato di Collecchio, il protagonista è stato Marco Parolo.

Ecco le sue parole:

programmaritiro“Quando sono andato via l’anno scorso, durante la grigliata di fine anno avevo parlato con il Presidente e con il Direttore ed ero molto tranquillo per quanto riguardava la mia posizione. Poi io sono stato un mese in Australia, però ero più in vacanza e di notizie me ne sono arrivate pochissime. Mi dissero che c’era qualche problemino, fortunatamente si è risolto tutto, ringrazio il Parma che mi ha riscattato dal Cesena, e sono molto contento di essere qui. Devo dire che all’inizio ho dovuto conoscere i miei compagni, venivo da una stagione non positiva per me, quindi avevo bisogno di trovare alcune certezze e sicurezze personali. Credo di averle ritrovate, ho anche ritrovato il gol, il mio obiettivo ora è quello di riprendere ancora di più la consapevolezza del mio valore, ed il mio obiettivo stagionale è quello di segnare più gol, l’anno scorso ne ho segnati 3 ma potevano benissimo essere 5. Personalmente in questo ritiro mi trovo molto a mio agio perchè conosco l’ambiente, conosco i compagni, e quindi lo sto vivendo meglio. In più ho trovato lo stesso gruppo dell’anno scorso, c’è tanta voglia di fare e di lavorare, e credo che essere in questa struttura ci potrà dare una mano, sappiamo dove andare a lavorare, conosciamo perfettamente i macchinari che ci servono, e per me che lavoro sul mio fisico anche prima dell’allenamento so già quali sono i macchinari e le strutture che mi aiutano a prepararmi.”


“Avendo lavorato tanto l’anno scorso, ho fatto anche un estate molto rilassata. Devo quindi rimettermi in riga, devo ricominciare a lavorare, devo riprendere i ritmi di lavoro, e poi seguiremo quello che ci diranno il Mister e i preparatori. Dobbiamo lavorare molto, ma siamo qui per questo. La concorrenza credo che sia qualcosa di positivo, sicuramente, perchè così si può rifiatare in certe situazioni. L’anno scorso siamo arrivati ad un punto in cui eravamo un po’ contati, a centrocampo, e quindi avere più giocatori è uno stimolo a far meglio, e sarà uno stimolo maggiore per migliorarsi tutti quanti. Credo che ci guadagni la squadra. Noi dobbiamo partire con la stessa mentalità dell’anno scorso, perchè in quel caso potremo far bene. Noi comunque dobbiamo puntare a raggiungere la salvezza il prima possibile, e poi abbiamo dei giocatori importanti che ci potranno dare una mano a fare quel salto di qualità che ci è mancato l’anno scorso. Credo che stiamo lavorando su un centrocampo che in mezzo sarà sicuramente a 3, che poi potrà avere due esterni per arrivare a 5, o rimanere così per un 4-3-3. E’ ancora presto comunque per dire quello che sarà il Parma del futuro. Abbiamo diversi giocatori che ci da la possibilità di fare più moduli, poi sarà l’allenatore a scegliere. Cassano? E’ un giocatore che ha dei colpi eccezionali, l’abbiamo già visto in allenamento e nelle partitine. E’ un giocatore che dovrò anche sfruttare se voglio fare dei gol.”