Parolo da Coverciano: “Paletta sarà il nostro grande acquisto”

Marco Parolo, dal ritiro di Coverciano, ha parlato oggi ai microfoni della Gazzetta dello Sport. Il centrocampista crociato, che sta riassaporando la maglia azzurra grazie alle prestazioni di quest’inizio di stagione, ha parlato delle sue emozioni nel rivestire la maglia della Nazionale, dei compagni azzurri e del Parma. L’intervista è stata ripresa anche dal sito ParmaLive.com.

Ecco le sue parole:

bomberparoloMi sono sempre ispirato a Gerrard, credo che sia il punto di riferimento di ogni centrocampista della mia generazione. Oggi dico più Vidal di Pogba, anche se il francese è destinato a diventare un big a livello mondiale. Ritrovo l’azzurro dopo tre anni e farò di tutto per restarci. Qui la concorrenza è durissima, di grande valore, ma se saprò ripetere per tutto l’anno queste prime dodici giornate, allora potrei giocarmela. A Cesena avevo perso quelle convinzioni che invece ho ritrovato a Parma, grazie a Donadoni, alla società e ai compagni, straordinari. Giaccherini? Ora mi aiuta molto ad ambientarmi in azzurro. E’ un mio amico, e in questi anni ha raccolto ciò che meritava. Sapevo che avrebbe sfondato pure nella Juve. Mai stato invidioso di lui. Detto ciò, l’ambizione di approdare in una grande c’è, uno ci spera sempre, traguardo però possibile solo attraverso una grande annata con il Parma. Dunque, al momento esiste solo il presente. E a Parma possiamo toglierci parecchie soddisfazioni: se ripartiamo alla svelta si può anche arrivare vicini alla zona Europa League. Cassano? Giocatore straordinario, ce lo godiamo e lo sfruttiamo. Si è rimesso in discussione, lo vedo felice e sereno. Credo che ci pensi eccome alla Nazionale, più in là vedrà Prandelli cosa fare. Paletta azzurro? Io credo che sarà il nostro grande acquisto di quest’anno. Ormai l’infortunio è risolto. Di Nazionale non abbiamo discusso, non so cosa ne pensi di questa opportunità, però la certezza è che stiamo parlando di un grande difensore”.