Parolo: “Contro la Lazio siamo stati più vivi. Credo di aver fatto una buona stagione, forse mi sono mancati quei due-tre gol in più”

Marco Parolo, questa mattina, si è presentato in sala stampa e si è messo a disposizione dei giornalisti presenti,
Ecco le sue risposte:


Sicuramente con la Lazio rispetto alla partita con l’Inter siamo stati più aggressivi, la squadra era un po’ più viva, anche la Lazio aveva una squadra più tosta. Contro l’Inter avremmo potuto osare un po’ di più. Sulle occasioni da gol, se non segnano gli attaccanti è giusto che segnino i centrocampisti, forse sono mancati i gol di noi centrocampisti. Vedo dei gol, con deviazioni che spiazzano il portiere, a noi questo non capita. Nelle prime partite alla prima occasione facevamo subito gol ed ora non accade. La squadra comunque vuole tornare al gol e vuole vincere.”

C’è la volontà di andare a prendere le squadre che ci stanno davanti, come ad esempio il Cagliari. Abbiamo uno scontro diretto contro di loro, e dobbiamo cercare di portare a casa più punti possibili nelle ultime 4 partite. Dobbiamo ripartre dallo spirito dimostrato contro la Lazio, la voglia di fare risultato. Abbiamo due partite in casa, dobbiamo dimostrare di non essere una squadra che si è seduta ed ha mollato, ma che ha ancora voglia ed orgoglio.”

201303151624-800-paroloIl fatto che io abbia giocato tanto è anche per colpa di diversi infortuni, però credo di aver dato il mio contributo, mi sono sempre fatto trovare pronto e probabilmente il Mister ha apprezzato questa caratteristica. Nel complesso credo di aver dato sempre il mio contributo alla squadra, forse mi sono mancati quei due-tre gol in più. Comunque credo di aver fatto una buona stagione. Le 100 presenze in Serie A sono un traguardo che mi ero prefissato perchè un mio compagno una volta mi disse che non diventi un giocatore da Serie A fino a quando non fai 100 presenza in A, e sono contento di esserci arrivato. Voglio continuare a dare il mio contributo, e voglio migliorarmi in futuro.”

Valdes e Marchionni sono due giocatori che amano giocare la palla e vogliono creare gioco. Questa cosa mi permette di essere più libero di inserirmi, di arrivare con frequenza in area e proprio per questo dico che un paio di gol in più avrei potuto segnarli. Sono giocatori di grande personalità ed esperienza con cui mi trovo bene. Devo fare i complimenti a Marco (Marchionni, Ndr) che ha fatto una grande stagione; anche Valdes aveva già dimostrato lo scorso anno di avere delle grandi qualità”.

“Fare il lavoro sporco fa parte delle mie caratteristiche. Posso buttarmi in area o difendere, non mi dispiace correre anche per gli altri. Io credo che di me si possano dire tante cose, ma nessuno può dire che manchi l’impegno. Non mi faccio influenzare nè dai commenti positivi, nè negativi. Io sono il primo che mi auto-critico. Poi a fine partita vedo che la gente applaude quando vede impegno, e questo è positivo.”