PARMA-UDINESE 1-0 – FINCHÈ IL PARMA VA…RELA, LASCIALO ANDARE!

Se un extraterrestre fosse sceso sul Tardini alle 20:20 e avesse confrontato la classifica del Parma con l’umore di uno stadio in festa, mentre abbracciava gli undici crociati che avevano appena battuto l’Udinese, probabilmente avrebbe pensato di essere approdato in un pianeta di matti. Solo Parma può capire cosa voglia dire la sensazione che si prova a vincere una partita del genere, dopo tutto quello che è successo, con tutto l’orgoglio che forse era mancato ad inizio stagione, ma riuscendo a portare a casa tre punti meritatissimi, alla faccia di tanti.

11129776_836888823051290_4563832013061953561_nLA FORMAZIONE – Esattamente come previsto da ParmaFanzine.it, Donadoni sceglie di non cambiare modulo ma di modificare l’undici visto a S.Siro. Davanti a Mirante c’è Santacroce, assieme a Feddal e Costa. Lodi in cabina di regia, con Mauri e Nocerino ai suoi lati. Cassani (a destra) e Varela (a sinistra) si occupano delle due corsie, con Ghezzal a supporto di Coda.

LA PARTITA – Clima da amichevole, almeno al momento del fischio d’inizio: un bel sole splende su un Tardini semideserto, in questo recupero fissato ad un orario proibitivo praticamente per tutti, le 18:30 di un giorno lavorativo. In campo il torpore dura però solo una decina di minuti, quando è il Parma a risvegliare i suoi tifosi rendendosi pericoloso dalle parti di Karnezis. Prima Varela da fuori area spara alto, poi è il portiere friulano a negare un gol già fatto a Coda al 14′. L’Udinese non riesce a ripartire, e si affida alle folate offensive che passano sempre dai piedi di Di Natale, controllato a vista da un ottimo Feddal. Al 23′ c’è la prima (e unica nei primi 45′) occasione per l’Udinese: Mirante esce in presa alta, riceve una carica, il pallone gli sfugge e dopo un rimpallo termina sul palo. Sarebbe stato fallo ai danni del portiere crociato (oggi Capitano), ma Cervellera decide inspiegabilmente di lasciar correre. E’ sempre il Parma, però, a fare la gara e a rendersi pericoloso, peccando però di poco cinismo. Si va dunque al riposo sullo 0-0, con i crociati che però avrebbero meritato sicuramente qualcosa in più.
Stramaccioni, evidentemente non contento del primo tempo dei suoi, effettua ben due cambi all’intervallo: dentro Allan e Thereau, fuori Aguirre e Bubnjic. I cambi rinvigoriscono un Udinese fino a quel momento spenta, anche se Mirante resta praticamente inoperoso. E’ anzi il Parma, che è costretto ad inserire Mendes per l’infortunato Costa, a farsi vedere dalle parti di Karnezis: il portiere dell’Udinese è costretto a compiere un vero e proprio miracolo su un’ottima punizione di Lodi. Un minuto più tardi, al 12′, Pedro Mendes compie un salvataggio incredibile su un contropiede avversario. I crociati però sembrano perdere peso in attacco, e allora Donadoni inserisce Belfodil al posto di uno stanco Coda. Al 25′ arriva il meritatissimo vantaggio crociato: Varela (ottima la sua partita) scaglia un tiro cross dalla sinistra che inganna tutti e si infila a fil di palo. Il Tardini si scalda, i crociati si abbracciano, ed il Parma passa in vantaggio contro un avversario, cosa che non accadeva da mesi. E dopo il gol nella squadra di Donadoni subentra una certa paura di vincere, che spinge i crociati a retrocedere il proprio baricentro. L’Udinese però non riesce ad imbastire azioni da gioco degne di questo nome, affidandosi a cross dalla tre quarti che non preoccupano Mirante e compagni. E’ allora il Parma a splendere, con Ghezzal e Varela che si disimpegnano con alcuni dribbling che scatenano l’ovazione del Tardini. Ovazione che si ripete al triplice fischio finale: il Parma strappa tre punti con orgoglio, meritando assolutamente la vittoria contro l’Udinese. E ora sotto con la Juventus…

squadreincampo-udineseIL FILM DEL PRIMO TEMPO

1′ – Partiti!
10′ – Ritmi bassi finora, l’Udinese cerca lanci lunghi per Di Natale, il Parma prova a costruire palla a terra ma con poca precisione.
11′ – Ci prova Varela da fuori area, pallone alto!
11′ – Ammonito Wague per un fallo a centrocampo, l’arbitro ha prima lasciato correre e poi ha estratto il cartellino.
14′ – MIRACOLO DI KARNEZIS SU UN RASOTERRA DI CODA!!! PARMA VICINISSIMO AL GOL!!!
21′ – Ammonizione per Mauri, che ha trattenuto un avversario.
23′ – Triangolazione Varela, Coda, Nocerino, il tiro dell’ex giocatore del Torino termina alto!
29′ – Incredibile occasione per l’Udinese, carica netta su Mirante che perde il pallone, che termina sul palo. L’arbitro evidentemente non ha visto nulla.
33′ – L’arbitro sanziona un fallo di mano su un tiro di Lodi. Il giallo, che a termini di regolamento ci stava, però non è stato estratto. Punizione pericolosa per il Parma!
37′ – Gran cross di Varela, Coda ci prova di testa ma il pallone termina alto!
43′ – Bel contropiede del Parma, Nocerino serve Varela che spara centrale!!!
45′ – 1′ di recupero.
46′ – Termina il primo tempo. Ottimo Parma che non ha rischiato quasi nulla e che è andato più volte vicino al gol.

udinese-evidenzaIL FILM DEL SECONDO TEMPO

1′ – Inizia il secondo tempo. Doppio cambio nell’Udinese: dentro Allan e Thereau, fuori Aguirre e Bubnjic.
4′ – Tegola Parma: Costa ha chiesto il cambio, esce tra gli applausi di tutto il Tardini, entra Mendes al suo posto.
6′ – INCREDIBILE OCCASIONE PER IL PARMA!!!! KARNEZIS COMPIE UN MIRACOLO SULLA PUNIZIONE DI LODI, SUL SUCCESSIVO CROSS NOCERINO NON TROVA LA PORTA!!
12′ – PEDRO MENDES IN SCIVOLATA SALVA UN GOL GIA’ FATTO!!!!! CHE INTERVENTO!!!
21′ – Occasione per l’Udinese, il tiro al volo di Guilherme termina alto!!!
21′ – Secondo cambio nel Parma: fuori Coda, dentro Belfodil.
25′ – Il Parma in vantaggio!!!!!! Tiro cross di Varela che si infila a fil di palo!!! Parma-Udinese 1-0
30′ – Terzo e ultimo cambio per il Parma: fuori Mauri, dentro Gobbi.
31′ – Bellissimo il lancio di Lodi, Belfodil al volo non imprime potenza al tiro, con il pallone che termina tra le braccia di Karnezis.
32′ – Terzo cambio anche nell’Udinese: fuori Bruno Fernandes, dentro Geijo.
45′ – 4′ di recupero.
49′ – Termina la gara!!! Il Parma ha vinto!!!!

L’Editorialista