PARMA SQUADRA CORSARA, VENEZIA LA PIÙ COSTANTE, REGGIANA DISASTROSA FUORI CASA – L’ANALISI DI PFZ.IT DELLE PRIME 21 GIORNATE

Siamo nel pieno della sosta invernale. Una pausa che viene interpretata in modo diverso, a seconda dei casi. Gli ottimisti la vedono come una finestra utile a sistemare alcune cose, i pessimisti la vedono come una frenata innecessaria in caso di trend positivo della propria squadra. È utile però capire come le cinque squadre di vertice arrivano a questa sosta, andando ad analizzare le prime 21 giornate.

STRISCE DI VITTORIE CONSECUTIVE
5 – Pordenone
4 – Parma e Reggiana
3 – Venezia e Padova

CLASSIFICA IN CASA
Reggiana 26
Venezia 22
Padova 21
Pordenone 20
Parma 17

CLASSIFICA FUORI CASA
Parma 22
Pordenone 21
Venezia 20
Padova 18
Reggiana 11

Nel grafico di Pfz.it potete vedere l’andamento di Venezia, Pordenone, Parma, Padova e Reggiana fino all’ultima gara del 30 dicembre. I numeri, si sa, non sempre nascondono la verità, però aiutano ad interpretarla. Ecco che allora possiamo definire il Venezia come la squadra più costante, considerato che la differenza tra i punti raccolti in casa e quelli lontano dalle mura amiche è minima. Il problema dei lagunari è quello che ha colpito tutte le altre squadre di vertice: l’incapacità di dare la sterzata decisiva, con un filotto di vittorie utile a creare il vuoto tra sè e le inseguitrici. Un filotto che è riuscito al Pordenone, che dopo la sconfitta con il Parma è prima incappato in alcuni risultati non proprio positivi, ma che con 5 vittorie consecutive è ritornato in alto. Interessante anche il cammino del Padova, che ha iniziato a rilento, ha avuto alcuni passi falsi ma è comunque riuscito a rimanere attaccato al treno di vertice. Come del resto il Parma, che ha avuto una crisi dopo la sconfitta proprio contro i biancoscudati, ma che ora è a soli tre punti dalla capolista. I crociati, guardandosi alle spalle, capiscono che devono migliorare senza dubbio il loro cammino casalingo, anche se nel girone di ritorno ci saranno molto scontri diretti da affrontare in trasferta (Venezia e Padova su tutte, ma anche Bassano, FeralpiSalò e Gubbio). Chi invece in casa va fin troppo bene è la Reggiana, che però in trasferta è disastrosa: solo 11 i punti raccolti dalla squadra di Colucci fuori dal Mapei Stadium. I cugini pagano la sconfitta nel derby e tutte le scorie psicologiche che ne derivano: fino a quel momento stavano facendo un ottimo campionato, ma come si vede nel grafico ora si sono fermati e devono ricominciare a correre se vogliono ambire al primo posto.

Ora non resta che attendere come continuerà il campionato, e quali saranno le novità portate dal mercato e da questi giorni di preparazione atletica, fisica e mentale. Fin dalla ripresa, comunque, non ci sarà più tempo da perdere: il 22 gennaio è in programma Reggiana-Venezia, ed otto giorni più tardi i lagunari ospiteranno il Parma. Chi si ferma, d’ora in avanti, potrebbe essere perduto…