PARMA-SHAKHTAR DONETSK 1-0 – PRIMA VITTORIA AL TARDINI E RETE INVIOLATA: IL PARMA PROVA A SORRIDERE

Il Parma ottiene la prima vittoria al Tardini, e pazienza se si tratta di un’amichevole. Di fronte ai crociati c’era lo Shakhtar Donetsk di Lucescu, squadra formata da giocatori di buonissimo livello. Il Parma di Donadoni, sceso in campo con un 3-5-2, ha subito forse un po’ nel primo tempo, ma ha dato buone sensazioni soprattutto da quelli uomini che finora hanno trovato meno spazio, come Iacobucci e Rispoli, e compiendo un ulteriore passo verso quella solidità che non c’è ancora, ma va trovata assolutamente. Il fatto di non aver subito nessun gol per la prima volta in stagione è di sicuro una nota positiva.

formazionishakhtarLA FORMAZIONE: Donadoni per questa amichevole “di lusso” contro gli ucraini dello Shakhtar decide di provare un “nuovo” modulo. Accantonato dunque il 4-3-3 visto fino a questo momento e ritorno (momentaneo) al 3-5-2. Iacobucci tra i pali, difesa a tre con Mendes, Felipe e Santacroce. Esterni di centrocampo Rispoli e Gobbi, con in mezzo Mauri, Lodi e Jorquera. Coda e Ghezzal la coppia d’attacco.

LA PARTITA: Un’amichevole per mettere minuti sulle gambe anche di chi ha giocato meno (Santacroce, Rispoli, Ghezzal) e per continuare a cercare una coesione di un reparto, il centrocampo, che ancora fatica a girare, ma non solo: Donadoni in quest’occasione decide anche di provare il 3-5-2, abbandonando almeno per una sera il 4-3-3 d’ordinanza visto nelle prime sei gare di campionato (anche se nell’ultima in qualche momento sembrava più un 4-4-2). Di fronte ai crociati e ai 331 spettatori lo Shakhtar Donetsk di Lucescu, vecchia conoscenza del calcio italiano. Gli ucraini sono una squadra in salute, e hanno una colonia di brasiliani dotati di grandissima tecnica, come Bernard (in campo nel primo tempo), ma anche Teixeira, Douglas Costa e Luiz Adriano. Sono proprio gli ospiti ad iniziare meglio, con un Bernard decisamente propositivo. Gli attacchi dello Shakhtar però trovano sempre un Iacobucci pronto e bravo a respingere i pericoli avversari. Il Parma invece cerca di lavorare molto sulle fasce, con un Rispoli che ha dato una discreta impronta sulla gara. Unico difetto dell’ ex-Brescia la qualità dei cross, troppe volte respinti dai difensori avversari. Lodi cerca di fare ordine in mezzo al campo, ma il centrocampo ha faticato anche oggi nei primi 45′ anche per il dinamismo del reparto avversario. Nonostante questo, è il Parma ad avere forse le due occasioni migliori dei primi 45′ minuti, prima con Mauri che dal dischetto del rigore spara alto, poi con Ghezzal che da due passi “cicca” un ottimo servizio di Rispoli. Nella squadra di Lucescu è sempre Bernard a seminare il panico, ma si è messo in luce anche Marlos con un tiro ben parato da Iacobucci.
Il secondo tempo si apre con due cambi per i crociati: dentro Mariga e Lucarelli, fuori Lodi e Santacroce. Ritorno in campo quindi per McDonald Mariga, accolto dagli applausi del pubblico presente. Dopo due minuti è subito Parma: Ghezzal (uno dei peggiori nella prima frazione) si inventa un lancio in verticale che smarca Coda, che al volo spara però sul portiere. E’ però un Parma molto più propositivo e votato all’attacco, con un baricentro più avanzato, e l’atteggiamento degli uomini di Donadoni paga: prima Lucarelli ci prova da fuori sfiorando il palo, e poi i crociati confezionano il vantaggio. Jorquera in verticale serve Gobbi, che di testa mette in mezzo dove Coda spizzica perfettamente il pallone che si insacca a fil di palo. Il vantaggio aumenta il morale dei crociati, che subiscono molto meno rispetto al primo tempo, anche se nello Shakhtar ci sono giocatori capaci di creare dal nulla occasioni pericolose. E’ il caso di Dentinho, che al 70′ impegna Iacobucci in un’ottima parata, o di Teixeira, che di testa di poco non pareggia i conti. A dieci minuti dalla fine girandola di sostituzioni per Donadoni, che inserisce dei giovani come Esposito, Broh, Lombardi e Jeraldiño (oltre a Sarr entrato al 64′ al posto di Mauri), con Gobbi, Ghezzal, Jorquera e Coda che si accomodano in panchina.

squadreincamposhakhtarIL FILM DEL PRIMO TEMPO:

1′ – Partiti!
3′ – Ci prova Marlos da fuori per gli ospiti, pallone ampiamente a lato.
7′ – Coda fermato in fuorigioco a tu per tu con il portiere avversario.
10′ – Punizione dal fondo battuta da Bernard, la palla attraversa tutta l’area ed esce sul fondo.
12′ – Tiro di Bernard deviato che quasi sorprende Iacobucci. Pallone in angolo.
20′ – Discesa di Ghezzal che fa tutto il campo per poi crossare sui piedi di un avversario.
22′ – Tiro di Mendes da fuori, pallone fuori e primi applausi da parte del Tardini.
25′ – Coda per poco non intercetta un retropassaggio al portiere ucraino, che in uscita scaglia il pallone in tribuna.
26′ – Mauri vicino al gol!!!! Filtrante di Jorquera per Rispoli che prima si fa ribattere il cross e poi serve Jose che da buona posizione spara alto!
27′ – Ammonizione per Lodi dopo un fallo su Bernard.
28′ – Adriano sfiora il gol per lo Shakhtar! Il suo rasoterra dal limite termina fuori di un soffio.
37′ – Tiro di Marlos ben parato da Iacobucci.
38′ – Ammonito Fernando per un brutto fallo su Gobbi.
43′ – Grande parata di Iacobucci, pallone in angolo!
43′ – Contropiede del Parma, Coda bravo ad aspettare i compagni, splendido passaggio per Rispoli, cross sublime per Ghezzal… che cicca il pallone.
45′ – Finisce il primo tempo. Parma-Shakhtar Donetsk 0-0

shakhtar-evidenzaIL FILM DEL SECONDO TEMPO:

45′ – Sta per iniziare il secondo tempo, ci sono due cambi per il Parma: Mariga per Lodi e Lucarelli per Santacroce.
47′ – SPLENDIDO LANCIO DI GHEZZAL, CODA AL VOLO SPARA SUL PORTIERE!!! Occasionissima per il Parma.
50′ – Primo passaggio di Mariga, decisamente fuori misura. Bel gesto del Tardini che applaude per incoraggiarlo.
53′ – Missile di Lucarelli dai 30 metri, pallone fuori di un soffio!
54′ – Splendido lancio di Jorquera per Gobbi che di testa mette in mezzo per Coda, spizzata a fil di palo e vantaggio crociato!!! Parma-Shakhtar 1-0
62′ – Ancora il Parma in attacco, Mauri ci prova ma il pallone termina in angolo dopo la deviazione di un difensore.
63′ – Si prepara Sarr, giovane della Primavera che anche ieri si era allenato con “i grandi”. Probabilmente prenderà il posto di Felipe che ha subito un duro colpo qualche minuto fa.
64′ – Felipe resta in campo, al posto di Sarr esce Mauri.
64′ – Ammonito Mariga dopo un contrasto a centrocampo.
67′ – Punizione battuta rapidamente dal Parma, Ghezzal prova a sorprendere il portiere avversario che però blocca il pallone.
68′ – True story: Rispoli prova il tiro da fuori, ribattuto, e la sua scarpa termina a bordo campo.
70′ – Tiro angolatissimo di Dentinho, Iacobucci para in volo plastico beccandosi gli applausi di tutto lo stadio.
77′ – Ci prova Teixeira di testa, pallone fuori.
78′ – Cambio per il Parma, fuori Jorquera, dentro Esposito.
79′ – Fuori Coda, applauditissimo, dentro Jeraldiño.
79′ – Fuori anche Gobbi, dentro Broh.
86′ – Fuori Ghezzal, dentro Lombardi.
91′ – Termina la gara, il Parma vince 1-0!

L’Editorialista