PARMA-SAMPDORIA 0-2 – CROCIATI NULLI IN ATTACCO. CALCIOMERCATO, SALVACI TU…

Chissà cos’avranno pensato Anika Taci e Tino Taho (il nuovo Ad crociato) guardando la gara tra Parma e Sampdoria. Facile invece intuire il pensiero di Donadoni, che ora rischia l’esonero, di fronte alla sterilità offensiva della propria squadra: al 35′ del secondo tempo il Parma aveva realizzato ben 14 cross dal fondo, ma Viviano ha dovuto sporcarsi i guanti solo una volta nel primo tempo. La premiata ditta Eder-Bergessio, invece, ha creato pericoli ogni volta che ha preso palla, facendo tremare non poco la Lucarelli e compagni. Il Parma perde ancora, attende il mercato, ma la situazione è sempre più pesante. Leonardi, che oggi era al Tardini, ha abbandonato lo stadio pochi minuti dopo l’inizio del secondo tempo. Speriamo che torni con almeno un attaccante…

formazioni-sampLA FORMAZIONE: Nocerino dal 1′, fuori Palladino e Cassani, dentro Rispoli e Bidaoui. Sono queste le sorprese di formazione, rispetto all’undici che un po’ tutti attendevano. Mirante dunque in porta, trio difensivo composto da Costa, Paletta e Lucarelli, Lodi in cabina di regia accompagnato da Nocerino e Mauri. Rispoli e Gobbi sulle fasce, con la coppia Cassano-Bidaoui in attacco.

LA PARTITA: Sugli spalti le due tifoserie si abbracciano e si scambiano le sciarpe, in nome di un gemellaggio ultraventennale. Sul campo, però, è partita vera. A partire bene è il Parma, che inizia la gara con un baricentro molto alto e con un piglio diverso da quanto visto nelle ultime due gare. La Sampdoria, però, chiude bene gli spazi e i crociati soffrono per via della solita sterilità negli ultimi venti metri. E’ allora la Samp a creare il primo pericolo per la porta crociata, con Duncan che finalizza un contropiede sparando un bolide verso la porta di Mirante, che però si supera e respinge il tiro. Al 27′ è invece il Parma a sfiorare la rete: Rispoli riceve sulla destra e crossa teso, il pallone viene raccolto da Gobbi che scarica in rete a botta sicura, trovando però Viviano pronto a parare. E’ un primo tempo avaro di emozioni, ma le due squadre lottano a centrocampo e commettono qualche errore di troppo. Nocerino, al suo esordio, sembra pagare un po’ il ritardo di condizione, rimanendo troppo statico e dimostrando poca reattività. Prima del duplice fischio finale c’è ancora spazio per un’occasione di marca doriana, con Eder che su punizione sfiora il palo alla sinistra di Mirante. Le due squadre vanno dunque negli spogliatoio sul punteggio di 0-0.
striscione-societa-taciDurante l’intervallo la Curva dei tifosi crociati esprime i suoi dubbi sul silenzio della nuova proprietà con uno striscione: “Società, perchè Taci?“. In campo Mariga si scalda, ma a lasciargli il posto non è Nocerino, bensì Lodi. Il centrocampista keniota si sistema in regia, ed il modulo crociato non cambia. Al 5′ della seconda frazione Paletta rischia grosso facendo ostruzione su Eder lanciato nello spazio in area di rigore: Gervasoni lascia correre. Il Parma spreca un paio di contropiedi ed alla prima occasione viene punito, con Bergessio che raccoglie un cross di Eder e con un tocco di fino supera Mirante. Vantaggio doriano dunque, con il Parma che è costretto così ad inseguire. Donadoni non ci pensa due volte, e lancia nella mischia Palladino per provare ad aumentare la pericolosità offensiva. Il baricentro si alza, ma arrivati in area di rigore le idee sono sempre poche, e Viviano è spettatore non pagante. Il potenziale offensivo degli avversari, invece, è decisamente più elevato, ed infatti arriva il raddoppio: Bergessio tira verso la porta, Lucarelli osserva il pallone andare sul palo, ma sulla respinta è più lesto di tutti Soriano che insacca da due passi. Donadoni inserisce Pozzi al posto di Gobbi, ma il Parma ormai non ne ha più, affidandosi a qualche azione estemporanea. Il problema, però, è sempre lo stesso: non si finalizza. Il tiro quasi sulla linea di porta di Palladino al 37′ che finisce in curva è un chiaro esempio della necessità per questa squadra di un finalizzatore. Il triplice fischio finale anticipa i fischi di tutto il Tardini per una squadra che ha perso l’ennesima occasione per rilanciare la propria stagione.

squadreincamposampIL FILM DEL PRIMO TEMPO

1′ – Partiti!
4′ – Eder reclama per un contatto in area, Gervasoni lascia correre.
13′ – Bidaoui atterrato al limite del lato corto dell’area, Gervasoni inspiegabilmente non fischia.
15′ – E’ un buon Parma quello visto nei primi 15′.
22′ – MIRACOLO DI MIRANTE!!!!!! PARATONA SPLENDIDA!!! Contropiede della Samp, Duncan spara un missile a colpo sicuro ma Mirante si supera!!!
23′ – Ci prova Eder da fuori area, pallone alto.
27′ – OCCASIONISSIMA PER IL PARMA!!!! Cross basso di Rispoli, Gobbi da due passi spara sul portiere!!!!
38′ – Ammonito Obiang per aver atterrato Bidaoui lanciato in contropiede.
43′ – Ammonito Lucarelli, che ha atterrato un avversario vicino al limite dell’area.
45′ – SAMP VICINISSIMA AL GOL!!! Eder su punizione scaglia un bolide che esce di pochi centimetri!
46′ – Termina il primo tempo. Allo scadere si scatena un parapiglia in area, con Lucarelli e Soriano che non se le mandano a dire. Gervasoni però controlla la situazione senza estrarre cartellini. Parma-Sampdoria 0-0

samp-evidenzaIL FILM DEL SECONDO TEMPO

1′ – Riparte il secondo tempo, il Parma ha effettuato un cambio: fuori Lodi, dentro Mariga.
5′ – Paletta rischia grosso, commettendo ostruzione in area su Eder. A noi sembrava rigore, ma Gervasoni lascia correre.
9′ – Vantaggio della Samp con Bergessio, che raccoglie un cross di Eder e con un pallonetto scavalca Mirante in uscita. Parma-Sampdoria 0-1
12′ – Secondo cambio per il Parma, fuori Nocerino, dentro Palladino.
15′ – Ammonito Paletta, che ha platealmente fermato Eder lanciato in contropiede.
16′ – Eder batte la punizione direttamente in porta, ma Mirante in due tempi blocca.
17′ – Cassano pensa che sia stata battuta una punizione e ruba palla per provare a segnare, ma il difensore doriano stava solo passando la palla a Viviano che avrebbe dovuto battere il fallo. Gervasoni però non prende provvedimenti.
25′ – Raddoppio della Sampdoria, Obiang serve Bergessio, il suo tiro termina sul palo, e sulla respinta la difesa crociata dorme e Soriano è lesto a segnare. Parma-Sampdoria 0-2
27′ – Terzo cambio nel Parma, fuori Gobbi dentro Pozzi.
29′ – Cambio nella Samp: fuori Eder, dentro Okaka.
31′ – Bidaoui serve Rispoli al limite dell’area, il suo tiro termina in Curva.
36′ – Il Parma ha mollato. La Sampdoria attacca in contropiede, e nell’ultima occasione ben 5 giocatori crociati non sono rientrati dentro alla propria metà campo.
38′ – COSA SI E’ MANGIATO PALLADINO!!!!!! Cross di Rispoli dal fondo, pallone alto da due metri!
39′ – Cambio nella Samp, fuori Obiang e dentro Krsticic.
45′ – Tre minuti di recupero.
47′ – Fuori Bergessio, dentro Djordjevic. Terzo cambio nella Samp.
48′ – Termina la gara al Tardini. Parma sconfitto per 2-0 dalla Sampdoria.

L’Editorialista