Parma-Samp, vince il buonsenso: Trasferta libera per i doriani!

Ne avevamo parlato nelle scorse settimane, riportando l’iniziativa di creare una giornata “GialloBlùCerchiata per festeggiare l’amicizia tra le tifoserie di Parma e Sampdoria il 4 maggio, giorno in cui si affronteranno le due squadre al Tardini. L’unica variabile proveniva dalle attese decisioni dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, che in passato aveva già proibito la trasferta ai non possessori della Tessera del Tifoso. In questo senso, però, sono arrivate delle notizie decisamente positive.

comunicatogemellaggioEcco il comunicato pubblicato dal Parma Fc attraverso il proprio sito ufficiale:

“Parma – Samp quest’anno si deve ancora giocare. Ma la gara  ha comunque già un vincitore. E’ il fairplay dei tifosi crociati e doriani. E’ il calcio che unisce nei valori dell’amicizia e della passione due diverse tifoserie. Per la  partita del 4 maggio infatti ai tifosi della Samp non servirà avere la Tessera del Tifoso per venire in trasferta a Parma. Si tratta a livello istituzionale di una disposizione unica finora nel suo genere e resa possibile dalla fattiva collaborazione tra i due club, dal contributo della Questura di Parma e dalla disponibilità data dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, nonchè di una forma d’applicazione sperimentazione in vista della prossima stagione in materia di norme di sicurezza. E’ da sottolineare che grande parte in questa decisione ha avuto l’iniziativa dei tifosi. BoysParma1977 e Centro di Coordinamento Parma Club sono al lavoro ormai da tempo per accogliere calorosamente i supporter blucerchiati nel cuore della città. E’ in via di allestimento con il Patrocinio del Comune di Parma,  un “Fan Village” nella storica Piazza Ghiaia, già cornice della Mostra del Centenario, che sarà un punto di incontro ideale per tutti quelli che prima della partita in programma nel pomeriggio al Tardini, vorranno ritrovarsi per vivere insieme una domenica di festa speciale con tanti piacevoli appuntamenti in programma.  “Siamo oltremodo felici per questa decisione  che va a premiare sia il lavoro dei club che quello dei tifosi – ha commentato l’Ad Pietro Leonardi – . Siamo sempre stati favorevoli a questo tipo di iniziative e siamo convinti che possano rappresentare sempre più in futuro un valido strumento per portare o riportare la gente negli stadi“.”