PARMA-ROMA – 4-3-3 O 3-5-2? LA PROBABILE FORMAZIONE DI PARMAFANZINE

4-3-3 o 3-5-2? E’ questo il problema di Donadoni (se di problema si può parlare) alla vigilia della sfida casalinga contro la capolista Roma di Garcia. Da un lato il credo tattico che il tecnico ha intenzione di continuare a sperimentare e perfezionare, dall’altro le necessità legate ad un avversario capace di tagliare come il burro qualsiasi difesa, soprattutto sulle fasce. Ed è per questo che diventa difficile prevedere quale sarà il modulo scelto dal tecnico per la sfida di domani sera. Dopo aver “annunciato“, nell’editoriale di ieri, quella che sarebbe la nostra formazione anti-Roma, andiamo a vedere quelle che potrebbero essere le scelte del tecnico.

 probabileroma433224-3-3

Se Donadoni confermerà il modulo visto nelle prime tre uscite, è probabile che vi siano alcuni cambi rispetto alla formazione vista contro il Chievo al Bentegodi, e non solo per un ragionamento legato al turnover. La necessità, soprattutto con un modulo come questo, è quella di garantire alla difesa la maggiore copertura possibile, con i centrocampisti che dovranno essere bravi ad aiutare i difensori soprattutto sui due corridoi esterni. Per questo motivo, viste le difficoltà di Jorquera in fase di non possesso, e la scarsa condizione fisica di Lodi, potrebbe essere Gobbi ad adattarsi a mezz’ala con “licenza di difendere, con il cileno che potrebbe spuntarla sul regista ex-Catania. In difesa invece De Ceglie tornerebbe al suo posto, e Mendes potrebbe essere riconfermato come esterno per garantire maggiore copertura. Felipe dopo la squalifica tornerà con ogni probabilità al suo posto, con Costa che si accomoderebbe in panchina. Per quanto riguarda l’attacco Cassano come sempre sarebbe il faro centrale, mentre sarà difficile rivedere Ghezzal in campo (al suo posto dovrebbe scendere in campo Palladino), con Belfodil che potrebbe avere un’altra chance, anche se per lui ci sarebbero importanti compiti difensivi, come contro il Milan. Con il 4-3-3 sarà difficile, invece, vedere Coda in campo dal primo minuto, visto che con la sua presenza Cassano dovrebbe giocare sull’esterno, e proprio per questo dovrebbe anche coprire e difendere, non di certo la sua specialità.

probabileroma3523-5-2

Nel caso che il Parma rispolveri il 3-5-2, potrebbe essere Rispoli (o Ristovski, in alternativa) ad averne beneficio, in quanto Mendes farebbe parte del trio di centrali con Lucarelli e Felipe, e sulla fascia destra si libererebbe un posto per il quale i due sono le uniche alternative. A sinistra invece è più probabile la presenza di Gobbi, che garantisce maggiore affidabilità rispetto a De Ceglie (almeno per il momento), mentre grazie alla copertura garantita dai due esterni (che in fase di non possesso formerebbero una difesa a 5), al centro del centrocampo potrebbe esserci l’ennesima riproposizione del trio Jorquera-Lodi-Acquah, anche se in panchina Galloppa scalpita, e non poco, ma per lui potrebbe essere ancora presto per scendere in campo dal primo minuto (mai dire mai, in ogni caso). In attacco, infine, potrebbe essere proprio Massimo Coda a spuntarla su Belfodil e Palladino, con Cassano al suo fianco pronto a servire i suoi inserimenti.