PARMA, REGGIANA, MODENA E PIACENZA NELLO STESSO CAMPIONATO DOPO 30 ANNI

lega-pro-derbyyCerto, di mezzo ci sarà la composizione dei gironi che mai come ora per la Lega Pro è incerta circa la destinazione di ciascuna delle squadre che stiamo per menzionare. La presenza di Parma, Reggiana, Piacenza e Modena nello stesso campionato, però, è comunque una coincidenza decisamente particolare, vista la relativa distanza tra queste città. Quattro squadre lungo la Via Emilia, racchiuse in 115 km, delle quali tre (Parma, Reggiana e Modena) racchiuse in soli 60.000 metri. Se poi volessimo allargare un pochino il diametro della nostra lente d’ingrandimento, oltre alla Pro Piacenza (che però dovrà salvarsi durante i playout) ci potrebbero essere anche il Mantova (nella stessa situazione della Pro Piacenza) e la Cremonese.

Squadre che rievocano vecchie sfide, derby mai dimenticati e rivalità mai sopite nel tempo. Ora la parola passerà ovviamente alla Lega Pro, che dovrà decidere come suddividere i vari gironi. Una cosa però è certa: Parma, Reggiana, Modena e Piacenza non disputavano lo stesso campionato da ben 30 anni. Era la stagione 85/86, la categoria era la “vecchia” C1. Sulla parma85-86panchina del Parma c’era un ancora semisconosciuto Arrigo Sacchi e furono proprio queste quattro squadre ad occupare i primi quattro posti al termine della stagione. Parma e Modena, appaiate a 47 punti, guadagnarono la promozione in Serie B. Il Piacenza arrivò terzo a 45 punti, mentre la Reggiana terminò quarta con 40 punti. Corsi e ricorsi storici, insomma, in attesa di sapere se le quattro “cugine” potranno giocare contro o se si osserveranno a distanza. Quello che è certo che con la retrocessione del Modena, con l’eterno “soggiorno” della Reggiana in Lega Pro e con la promozione di Parma e Piacenza dalla D ci sarebbero tutti gli ingredienti per un campionato da un sapore nostalgico quasi commovente.

(Si ringrazia il collega Mattia Fontana per la “chicca” storica)