PARMA-RAVENNA 3-2 – UN PRIMO TEMPO STRARIPANTE ED IL PARMA È CAMPIONE D’INVERNO

Basta un primo tempo davvero straripante per aver ragione di un Ravenna che nel secondo tempo ha capitalizzato al meglio le uniche occasioni avute mettendo forse un po’ paura ad un Parma che però vince, nel primo tempo straconvince ed è campione d’inverno a due giornate dal termine del girone d’andata.

12294778_955735384499966_7380708316472796911_nLA FORMAZIONE – L’infortunio di Guazzo sconvolge un po’ i piani di Apolloni, che fino all’ultimo minuto non scioglie le sue riserve, testando durante il riscaldamento le condizioni di Musetti, che alla fine però parte dalla panchina. E al ritorno negli spogliatoio prima dell’ingresso in campo anche Benassi è costretto a dare forfait, con l’inserimento all’ultimo secondo di Messina. Zommers dunque tra i pali, con Messina e Saporetti sulle fasce e la coppia Lucarelli-Cacioli in mezzo. Giorgino e Simonetti sono i due davanti alla difesa, con Baraye punta e subito dietro Ricci, Corapi e Melandri.

LA PARTITA – Il Parma scende in campo di fronte ad un Ravenna che sulla carta è squadra ostica ed in passato ha messo in difficoltà altre squadre di livello come Forlì ed AltoVicentino. L’inizio dei crociati però è travolgente e dopo 11′ è già in vantaggio: Messina in area gira in rete una punizione di Corapi, e segna così il primo gol in maglia crociata. E pensare che fino a pochi minuti dal fischio d’inizio non era nella formazione titolare, segno inequivocabile di una stagione nella quale, per chi crede nel destino, tutto gira per il verso giusto. Il Parma però non si ferma, ed è davvero straripante. Prima Melandri al 14′ trova un super Iglio che devia in angolo un tiro destinato in porta, poi due minuti più tardi arriva il secondo gol: cross in mezzo, Corapi dalla destra prova la sponda al centro, con il pallone che però viene deviato in porta da Ballardini. Autogol, dunque, e 2-0. Al 19′ Simonetti centra in pieno la traversa con un tiro da fuori area, al 22′ Melandri spara alto da buona posizione e al 23′ il forcing crociato viene finalizzato da Baraye che fugge in contropiede, scarta Iglio e insacca facendosi poi tutto il campo per andare ad esultare sotto la Curva Nord. Il 3-0 dopo soli 23 minuti è un risultato che incornicia perfettamente una prima metà di frazione giocata a ritmi elevatissimi e con un calcio davvero piacevole, sostenuto spesso dagli applausi convinti dei tifosi crociati sugli spalti del Tardini. Con tre gol di vantaggio gli uomini di Apolloni abbassano il ritmo, senza venire mai impensieriti da un Ravenna abbastanza inconsistente in fase offensiva. Si va dunque al riposo sul 3-0.
Il secondo tempo inizia con un cambio: fuori Giorgino, che deve gestire al meglio il problema al piede che durante la settimana non gli concede di allenarsi al meglio, dentro Miglietta. I primi venti minuti del secondo tempo sono ad un ritmo abbastanza basso, con il Parma che controlla e gli ospiti che non pungono. Al 20′ però arriva il primo squillo di marca ravennate, con Ambrogetti che colpisce il palo dalla destra a Zommers battuto. I crociati però continuano a ritmo basso, e al 32′ riesce ad accorciare le distanze: il pallone in area crociata termina sul braccio di Messina, l’arbitro sancisce un penalty che Innocenti insacca. Apolloni getta nella mischia anche Lauria e Rodriguez, il Ravenna fa quello che può ma onestamente non riesce a creare grossi pericoli. Allora è ancora il Parma con Melandri che per tre volte consecutive in pochi secondi al 41′ va vicino al quarto gol. Allo scadere, al 92′, arriva il gol di Ballardini che mette paura ad un Parma che nel secondo tempo è stato forse troppo approssimativo, ma il fischio finale raffredda il timido ma concreto tentativo degli ospiti di trovare il pareggio. Vittoria dunque del Parma che è campione d’inverno matematicamente a due gare dalla fine del girone d’andata.

squadre-in-campoIL FILM DEL PRIMO TEMPO

1′ – Partiti!
1′ – In campo Messina e non Benassi, che si è infortunato durante il riscaldamento.
11′ – Punizione di Corapi, pallone in area per Messina che insacca!!! E pensare che non doveva nemmeno giocare!!! Parma in vantaggio!!! Parma-Ravenna 1-0
14′ – IGLIO SI SUPERA SU MELANDRI!!! PARMA VICINISSIMO AL GOL!!! Tiro cross di Corapi, Melandri ci mette il destro ed il portiere di Ravenna salva la sua porta!!
16′ – AUTOGOL DEL RAVENNA!!!! IL PARMA RADDOPPIA!!!!! Corapi di testa prova la sponda verso il centro dell’area, Ballardini devia in rete!!! Parma-Ravenna 2-0
19′ – TRAVERSA PIENA DI SIMONETTI!!!! IL PARMA SPINGE COME NON MAI!!!
22′ – MISSILE DI MELANDRI, PALLONE ALTO!!! Ma che grande Parma!!!
23′ – Lancio lungo per Baraye (forse in fuorigioco) che raccoglie, scarta il portiere e insacca!!!! Il Parma dilaga!!!! Parma-Ravenna 3-0
28′ – Ammonito Maini del Ravenna per un fallo da dietro su Melandri.
45′ – 1′ di recupero.

ravenna-evidenzaIL FILM DEL SECONDO TEMPO

1′ – Inizia il secondo tempo: un cambio nel Parma, dentro Miglietta e fuori Giorgino.
7′ – Ammonito Saporetti. Si prepara Lauria: gli lascia il posto Ricci.
20′ – Palo di Ambrogetti dopo un malinteso tra Cacioli e Zommers!! Il Ravenna prova a riaprire la gara.
25′ – Primo cambio nel Ravenna: fuori Guagneli, dentro Battiloro.
26′ – Destro di Ballardini da fuori, Zommers controlla bene il pallone mentre esce alla sua sinistra.
32′ – Rigore per il Ravenna, Messina la tocca con il braccio in area. Ammonito Simonetti per proteste.
32′ – Innocenti dal dischetto insacca, ma Zommers aveva quasi preso il pallone, che poi è sbattuto sul palo ed è entrato. Parma-Ravenna 3-1
37′ – Fuori Righini, dentro Del Mastio: secondo cambio nel Ravenna.
39′ – Standing ovation per Corapi, dentro Walter Rodriguez al suo posto. Nel Ravenna entra Petrascu al posto di De Vecchis.
41′ – Melandri prova due volte il tiro, entrambe le volte ribattuto!
45′ – 4′ di recupero.
46′ – Ammonito Mandorlini per un fallo su Baraye.
47′ – Secondo gol del Ravenna, primo gol subito su azione da Zommers: Ballardini supera Cacioli e insacca. Parma-Ravenna 3-2