PARMA-NAZIONALE TRAPIANTATI 13-1 – UN TEST A BASE DI GOL, SORRISI E SENSIBILITA’

Questo pomeriggio a Collecchio si è svolta l’amichevole tra Parma e Nazionale Trapiantati, una partita magari non importante da un punto di vista “allenante”, ma di sicuro fondamentale per sensibilizzare tutti i tifosi crociati affinchè ci sia una presa di coscienza sempre maggiore verso l’importanza della donazione di sangue, midollo osseo ed organi che posso regalare una seconda possibilità a tante persone che altrimenti sarebbero spacciate. In questo senso, fatta eccezione per Max Ravanetti, in campo contro il Parma sono scesi giocatori che in passato hanno affrontato e superato gravi problemi grazie alla donazione ed alla sensibilità di altri cittadini.

Apolloni ha fatto ruotare tutti gli uomini a disposizione, e la buona notizia è rappresentata dai 70 minuti (si sono giocati due tempi da 35′) disputati da Lorenzo Saporetti, ormai vernizzi.ravaprossimo al rientro. Sono state tredici le reti del Parma: Melandri, Adorni, e le doppiette di Miglietta, Corapi e Mazzocchi nel primo tempo; Sereni, Rodriguez, Baraye e la doppietta di Ricci nel secondo. Il gol della bandiera è stato segnato da Vernizzi, il Capitano della Nazionale Trapiantati, che alle spalle ha due trapianti di midollo osseo ed ha insaccato il rigore fischiato per un fallo “cercato” di Cacioli su Saporetti. Buona anche la prestazione di Coric, il portiere ex Parma in prova in questi giorni, che nel secondo tempo ha giocato con la Nazionale Trapiantati ed ha compiuto diversi interventi anche complicati.

Al di là del risultato, fondamentale è stata la bella giornata fatta di sorrisi, abbracci, qualche risata, tanti gol e soprattutto molta sensibilità.