PARMA, MOLTO MEGLIO IN TRASFERTA CHE IN CASA: È ORA CHE IL TARDINI TORNI AD ESSERE IL TUO FORTINO

Se è vero che quattro partite non possono certo intaccare un trend che si protrae (anno sciagurato del fallimento a parte) da ormai moltissimi anni, le sfide casalinghe contro Lumezzane, Venezia, Albinoleffe e FeralpiSalò però hanno consegnato fin qui ai tifosi del Parma una squadra altalenante all’interno delle proprie mura. Eppure non sono affatto lontani gli anni in cui il Tardini era un impianto difficile da espugnare per chiunque. Non solo le quattro reti subite (una a partita di media), ma sono i risultati a preoccupare: in casa sono arrivate, infatti, le uniche due sconfitte stagionali fino a questo momento.

delta-curvaGirando la medaglia colpisce il rendimento dei crociati in trasferta: lontana da Parma la squadra di Apolloni vanta il miglior attacco (11 reti) ed una delle migliori differenze reti del girone, oltre ad essere quinta per media punti (1,8 punti a partita). Per vincere il campionato è però vero che il proprio stadio deve diventare quel fortino insuperabile che permetta ai crociati di raccogliere più punti possibili per poter concedersi, quando serve, anche qualche pareggio in più in trasferta. Quella del Parma è però solo l’undicesima media punti casalinga, per non parlare della quattordicesima differenza reti del girone. Tradotto? Si segna poco (quattro reti) e soprattutto si subisce troppo rispetto a quanto si produce. Guardando nel dettaglio, Lucarelli e compagni in casa subiscono gol… solo quando perdono. Le quattro reti fin qui subite sono infatti suddivise tra i due gol del Venezia ed i due centri della FeralpiSalò, ed in entrambi i casi i crociati sono rientrati negli spogliatoi con zero punti in saccoccia.

Insomma, contro un Mantova che fin qui si è trovato più a proprio agio in trasferta rispetto che in casa (un punto di media a partita lontana dallo Stadio Martelli) i crociati sono chiamati a vincere per continuare la corsa verso il primo posto, ma soprattutto a chiudere la saracinesca in difesa, evitando di subire gol e ritornando a respirare quella fiducia e quella sicurezza che solo una gara casalinga ti può dare, davanti a diecimila tifosi che devono essere (e già lo sono) un punto di forza importante per conquistare punti e certezze in questo campionato.

casa-trasferta