PARMA-JUVENTUS 1-0 – MAURI FA ESPLODERE IL TARDINI: CROCIATI EPICI!

Le parole per descrivere una serata come questa sono davvero difficili da trovare. Un Tardini d’altri tempi fa esplodere tutta la sua gioia dopo una vittoria portata a casa da una squadra che è fallita il 19 marzo, contro quella stessa Juventus che all’andata ci aveva rifilato un sonoro 7-0, che però si è presentata con le riserve ed ora mastica amaro. Il Parma ha fatto la partita che doveva fare: ha sofferto, ha chiuso tutti gli spazi, e appena ha potuto è riuscita a fare male in contropiede. Gioia e commozione: segnatevi questa data, quella dell’11 aprile del 2015, perchè per un motivo o per l’altro passerà alla storia.

formazioni-parma-juveLA FORMAZIONE – Donadoni non cambia il modulo ma modifica alcuni interpreti. Nel 3-5-2 crociato, davanti a Mirante, non c’è Costa: Santacroce, Mendes e Feddal compongono dunque il trio difensivo. In regia non c’è Lodi, bensì Jorquera, con al suo fianco Nocerino e Mauri. Gobbi e Varela gli esterni, con Ghezzal a supporto di Belfodil.

LA PARTITA – In un Tardini decisamente affollato, i crociati provano a fare l’impresa contro la squadra che ha letteralmente annullato ogni tipo di concorrenza nel campionato in corso. La Curva Nord all’ingresso delle due squadre espone una coreografia in ricordo di Matteo Bagnaresi, e nei primi 10′ la sfida è tutta sugli spalti, con le due tifoserie che si beccano e si sfottono come ai vecchi tempi. In campo però è la Juve a fare la partita, con il Parma che si rintana nella propria metà campo puntando sulle ripartenze. E proprio in un azione di contropiede Belfodil va vicino al gol al 22′, dopo un dribbling su Chiellini, con il pallone che termina alto di pochissimo. La squadra di Allegri però quando attacca fa paura, con Llorente che è sempre bravissimo a difendere il pallone e fare da sponda per gli inserimenti dei propri compagni. Mirante però è bravo in almeno due occasioni, anche quando la difesa crociata ha traballato non poco facendo infuriare Donadoni. Il primo tempo però si chiude sullo 0-0, con un Parma che stringe i denti e non demerita assolutamente.
Nella seconda frazione il copione cambia solo dal punto di vista del ritmo, che si abbassa sensibilmente, e per i crociati è un bene viste le sofferenze patite negli ultimi venti minuti del primo tempo. La Juve continua a fare gioco, ci prova con Marchisio da fuori ma non trova la porta. E allora è Mauri a far esplodere letteralmente il Tardini, finalizzando al meglio un contropiede quando, di piatto sinistro, toglie la ragnatela all’incrocio dei pali su un assist rasoterra di Belfodil. Il Parma è in vantaggio, e Allegri corre subito ai ripari, inserendo in rapida successione Morata e Pepe per rivitalizzare il proprio attacco, anche se la Juventus si riscopre confusa, con un Parma che fatica molto meno a contenere gli attacchi avversari. Donadoni inserisce forze fresche: Lila e Cassani al posto di Santacroce (acciaccato) e Mauri. Il tempo scorre, ed il giorno in meno per recuperare le forze, sulle gambe dei crociati, inizia a farsi sentire. Anche Belfodil è costretto a dare forfait, e allora Donadoni lancia Prestia, al suo debutto in maglia crociata, con Cassani che si sposta sulla destra e Varela che fa a fare la punta. Allegri getta nella mischia anche il giovane Vitale, ma il copione non cambia: la Juve cerca invano la rete con attacchi disordinati, il Parma regge il colpo e alla fine porta a casa tre punti splendidi.

squadreincampojuveIL FILM DEL PRIMO TEMPO

1′ – Partiti
6′ – La Curva Nord oggi è STREPITOSA. Gli ospiti intanto continuano a cantare “Serie B! Serie B!”. Il senso della cosa però lo sanno solo loro.
11′ – Ghezzal prova una rovesciata forse imparata nei campetti algerini, cicca il pallone da due passi ma era in fuorigioco.
20′ – Fase di studio dopo venti minuti di gioco: è la Juve a fare la gara, il Parma stringe i denti, chiude gli spazi e prova a rendersi pericoloso in contropiede.
20′ – Mirante devia in angolo un tiro di Pereyra! La Juve spinge, il Parma ora soffre!
22′ – BELFODIL!!! Dribbla Chiellini e mira all’incrocio più lontano, pallone fuori di pochissimo!!!
24′ – Veronica di Ghezzal. Anche oggi. Idolo vero!
32′ – MIRANTE SALVA DI PIEDE SULLA LINEA SUL COLPO DI TESTA DI VIDAL!!
35′ – Ci prova Marchisio da fuori, il suo tiro però termina ampiamente a lato!
38′ – Vidal in acrobazia cerca la porta, pallone in angolo.
40′ – Cross di Gobbi, Belfodil gira di testa, pallone fuori!
43′ – Mirante salva ancora di piede su Coman!!!!
45′ – Il Tardini esulta come per un gol: giallo per Marchisio per un fallo su Varela.
45′ – 1′ di recupero.
46′ – Termina il primo tempo. Il Parma difende con i denti lo 0-0, la Juve ha spinto molto e si è resa pericolosa, anche se i crociati in contropiede sono andati vicino al gol in un paio di occasioni. Avanti così! Parma-Juventus 0-0

juve-evidenzaIL FILM DEL SECONDO TEMPO

1′ – Squadre in campo dopo l’intervallo. Nessun cambio per il momento.
2′ – “Uno di meno, voi siete uno di meno” cantano i tifosi ospiti, confermando il loro stile inconfondibile.
6′ – Giallo anche per Chiellini per un fallaccio su Mauri.
7′ – Giallo anche per Mendes, cartellino sacrosanto per un entrata in ritardo su Sturaro.
11′ – Missile di Marchisio, pallone a lato!
13′ – Prima Varela, poi Jorquera, il Parma prova a tirare senza fortuna.
15′ – Grandissima azione del Parma, Belfodil serve un rasoterra per Mauri che la piazza all’incrocio!!!! Parma in vantaggio!!! Parma-Juventus 1-0
17′ – Primo cambio nella Juventus: fuori Pereyra, dentro Morata.
22′ – Secondo cambio per la Juve: fuori Sturaro, dentro Pepe.
32′ – Giallo per Jorquera che atterra un avversario nei pressi dell’area di rigore.
35′ – Primo cambio nel Parma: fuori Santacroce, acciaccato, dentro Cassani.
35′ – Terzo e ultimo cambio nella Juventus, fuori Coman, dentro Vitale.
37′ – Secondo cambio per il Parma: dentro Lila al posto di Mauri, che si prende la meritatissima standing ovation.
40′ – Debutto in crociato per Prestia, che entra al posto di Belfodil infortunato.
43′ – Giallo per Ogbonna, la panchina della Juve protesta senza senso.
44′ – Giallo anche per Gobbi.
45′ – 5′ di recupero.
50′ – E’ FINITA!!!!! PARMA HA VINTO!!!!!

L’Editorialista