PARMA-JUVENTUS 0-1 – CROCIATI SCONFITTI, MA A TESTA ALTA

Niente da fare. Il Parma ha cullato il sogno di riuscire a battere la Juventus, giocando una partita maschia, con l’atteggiamento giusto, dimostrando che la squadra è ancora viva e,  per quel che può, proverà a lottare fino alla fine. L’applauso finale della Nord per i crociati vale più di mille parole: il Parma oggi è uscito a testa alta.

LA FORMAZIONE – 4-3-3 per il Parma, che in fase difensiva si trasforma in un 4-5-1: Mirante in porta, difesa a quattro con Mendes e Gobbi sulle fasce, e la coppia Paletta-Lucarelli in mezzo. E’ Mariga il regista di centrocampo, affiancato da Galloppa e Nocerino. Sugli esterni si sistemano Rispoli e Rodriguez, con Palladino falso nueve.

curvanord-juveLA PARTITA – Le squadre entrano in campo e la Curva Nord fa subito sentire la propria voce sui fatti accaduti negli ultimi giorni: centinaia di fogli A4 con scritto “Leonardi Vattene”, e uno striscione inequivocabile: “Sandro Melli segna per noi”. La partita inizia, ed il Parma dimostra subito di essere intenzionato a non fare brutte figure: lo spirito è quello giusto, i crociati corrono su tutti i palloni e anzi non disdegnano iniziative offensive. Al 12′ sono infatti i crociati a farsi vedere dalle parti di Storari, con Palladino che anticipa un avversario sul primo palo ma spara fuori. La Juve, spaventata, prova allora a spingere in avanti, senza però creare pericoli alla porta di Mirante. E’ allora ancora Palladino a rendersi pericoloso, al 23′, quando con un tiro a giro manca la porta non di molto. Al 31′ Donadoni è già costretto al primo cambio: Mendes sente una fitta ed è costretto ad uscire, e su quella fascia prende il suo posto Santacroce. Ma è ancora Parma, al 40′, con l’occasione più ghiotta dei primi 45′ di stampo crociato: Nocerino raccoglie un cross e al volo tira verso la porta bianconera, con il pallone che viene deviato in angolo. Il quarto uomo segnala il recupero (2′), e pochi secondi poco la Juventus rischia seriamente di passare in vantaggio alla prima occasione pericolosa. Pepe crossa, il pallone finisce sul palo, e dopo un batti e ribatti termina tra i piedi di Vidal, che si coordina e non trova la porta di pochissimo. Termina così il primo tempo, con un buon Parma che regge bene il colpo.
Il secondo cambio si apre senza ulteriori sostituzioni, e non cambia nemmeno il copione della gara: il Parma gioca con personalità, e tiene addirittura la Juventus nella propria metà campo. Negli ultimi venti metri i problemi sono sempre gli stessi, con la solita difficoltà a creare pericoli offensivi, ma la voglia c’è, l’atteggiamento è quello giusto. La Juventus però prova a pungere, e ha in Coman il suo uomo più pericoloso. Al 59′ è però Rispoli a spaventare i bianconeri, con un tiro al volo che viene deviato in angolo. Allegri prova a cambiare qualcosa, inserendo Pogba e Morata per Vidal e Coman. La Juventus guadagna terreno in maniera lenta ma continua, anche se il Parma non indietreggia, lottando su tutti i palloni. All’83’ i crociati potrebbero piazzare il colpo decisivo: Palladino raccoglie un rinvio errato di Storari, ma il suo cross non viene raccolto dai compagni. Sul ribaltamento di fronte è Morata a provare il tiro da fuori, ma Mirante blocca in due tempi. Poco più tardi la Juve colpisce una clamorosa traversa con Marchisio, complice anche la deviazione di Santacroce. Proprio quando i crociati iniziano a pensare che qualcosa abbia iniziato a girare per il verso giusto, però, arriva il vantaggio juventino. Morata all’89’ raccoglie un pallone in area servito da Llorente (in sospetta posizione di fuorigioco), lo controlla e buca Mirante beffando così i crociati proprio allo scadere. Donadoni inserisce Varela al posto di Rispoli, ma con 2′ a disposizione, onestamente, è difficile incidere su una partita. Termina così la gara, con gli applausi dei tifosi crociati ai giocatori che oggi sono usciti a testa alta.

juve-evidenzaIL FILM DEL PRIMO TEMPO

1′ – Partiti.
2′ – La Curva Nord canta “Leonardi Vattene”.
7′ – Il Parma in fase difensiva si schiera con un 4-5-1, con Mendes-Rispoli sulla corsia di destra, e Gobbi-Rodriguez su quella di sinistra.
8′ – Mendes attenta alla vita di Rispoli scagliandogli il pallone in faccia.
12′ – Palladino anticipa il difensore ma spara fuori! E’ un buon Parma finora in campo!
15′ – Ammonito Gobbi per aver atterrato un avversario nei pressi dell’area. Intanto si scalda Pogba.
21′ – E’ la Juve ora a spingere, la difesa del Parma trema.
23′ – PALLADINO VICINO AL GOL!!! Contropiede 4 contro 4, Palladino da fuori area cerca l’incrocio, pallone alto di poco.
27′ – Mendes sembra non farcela, è a terra. Si scaldano Varela e Cassani.
31′ – Mendes tiene duro: è ancora in campo, almeno per il momento.
34′ – Cambio nel Parma, fuori Mendes per infortunio, dentro Santacroce.
38′ – Galloppa prova il tiro da fuori, pallone alto!
40′ – PARMA VICINISSIMO AL GOL!!! Nocerino al volo spara in porta, pallone deviato in angolo!!
45′ – 2′ di recupero.
46′ – INCREDIBILE!!!! Cross bianconero di Pepe che termina sul palo, Vidal raccoglie e spara alto di pochissimo!!! Juve vicinissima al gol, il Parma si salva!
47′ – Termina il primo tempo, un buon Parma ha retto bene la Juventus ed è andato anzi vicino al gol in un paio di occasioni!

IL FILM DEL SECONDO TEMPO

45′ – Parte il secondo tempo.
55′ – Angolo per la Juve, incornata di Chiellini alta di poco!
58′ – Coman in area fa quello che vuole, il suo tiro termina sull’esterno della rete!
59′ – RISPOLI AL VOLO, PALLONE IN ANGOLO!!! IL PARMA SPINGE!!!
61′ – Ammonito Paletta, per un tuffo di Coman.
66′ – Paletta di testa su angolo non trova la porta!!
71′ – Primo cambio nella Juve: fuori Vidal, dentro Pogba.
73′ – Punizione pericolosa per la Juventus, Pirlo sul pallone.
73′ – Calcia Pirlo, pallone centrale, nessun problema per Mirante.
76′ – Secondo cambio per la Juve: fuori Coman, dentro Morata.
78′ – L’arbitro non ammonisce Galloppa, e Chiellini non ci crede, normalmente non funziona così, quindi va dall’arbitro a chiedere il giallo. Peruzzo però non lo ascolta.
83′ – OCCASIONISSIMA PER IL PARMA!!!! Storari sbaglia il rinvio, Palladino entra in area ma invece di puntare la porta prova il cross, senza però nessun compagno che aveva seguito l’azione!
84′ – Morata da fuori, Mirante para in due tempi!!
86′ – INCREDIBILE TRAVERSA DELLA JUVE!!!  Marchisio a botta sicura tira in porta, il pallone deviato da Santacroce prende la parte alta della traversa!!!
89′ – Vantaggio della Juve. Morata riceve una verticalizzazione, controlla e buca Mirante con un rasoterra. Parma-Juventus 0-1
90′ – Terzo cambio nella Juventus: fuori Pepe, dentro Caceres.
90′ – Secondo cambio nel Parma, fuori Rispoli, dentro Varela.
90′ – 3′ di recupero.
93′ – Termina la gara. Parma beffato nel finale da un gol di Morata. Parma-Juventus 0-1

L’Editorialista