PARMA-INTER 0-2 – Parma generoso, Inter spietata: L’Europa è più lontana

Cosa vuoi dire ad una squadra che sbaglia un rigore per un miracolo del portiere avversario, dal primo minuto del secondo tempo gioca in dieci, colpisce una traversa e non rinuncia ad attaccare? Difficile trovare quale sia stato il punto debole di un Parma che non ha affatto demeritato, e che ha subito il colpo del ko di Guarin quando ormai lo sforzo di giocare in dieci uomini era diventato insostenibile. Certo, con maggiore cinismo probabilmente staremmo commentando un risultato diverso, e l’ingenuità di Paletta che stende Palacio al 1′ del secondo tempo, essendo già ammonito, non si addice all’esperienza di un difensore che giocherà il prossimo Mondiale. Ci risulta tuttavia difficile non applaudire i crociati, che hanno lottato e dato veramente tutto contro una squadra che onestamente ha fatto poco per vincere, ma che ha saputo sfruttare al meglio due momenti della gara per passare prima in vantaggio e poi per chiudere la gara. L’Europa si allontana, con l’Inter che scappa ed il Parma che viene raggiunto dal Milan. Occhio a gettare i remi in barca, però: è ancora lunga.

formazioniparmainterLA FORMAZIONE – Cassano c’è. E’ lui a guidare l’attacco, con l’infortunio alla caviglia ormai dimenticato. Donadoni evidentemente ha visto il barese in condizione di giocare, e soprattutto sarà stato proprio FantAntonio ad avere l’ultima parole, evidentemente positiva, sulle sue condizioni. Anche gli altri ballottaggi sono stati vinti da quelli che in mattinata avevamo considerato come outsiders, ovvero Molinaro e Gargano, a discapito di Gobbi ed Acquah. Mirante, quindi, in porta. Davanti a lui la coppia Lucarelli-Paletta, con ai lati Molinaro e Cassani. A centrocampo chiavi in mano a Marchionni, accompagnato da Parolo, che torna dopo la giornata di squalifica, e Gargano. Davanti Cassano è il faro centrale di un attacco accompagnato da Palladino e Biabiany.

LA PARTITA – Donadoni schiera Cassano (che già dal primo minuto dimostra di aver recuperato dall’infortunio), ed il Parma riacquista davanti il faro che può smistare il gioco sulle ali occupate da Palladino a Biabiany. Eppure FantAntonio nei primi 8′ è già colpito duramente per ben due volte da Samuel, che viene risparmiato incredibilmente dall’arbitro. Sono però i crociati ad iniziare bene, andando vicino al gol con Cassano al 12′. L’Inter attende il Parma, ma in avanti poi sbatte sul muro crociato che con attenzione chiude tutti gli spazi. I nerazzurri si fanno vedere per la prima volta in avanti al 26′ con Icardi che spara di testa sull’esterno della rete. Mirante invece deve intervenire pochi minuti dopo prima su Palacio e poi su Hernanes. Al 42′ però Samuel atterra Parolo in area ed è rigore, l’arbitro Rocchi non ha dubbi. Sul dischetto va Cassano che però si fa deviare il forte tiro sul palo. Sul ribaltamento di fronte c’è invece un palo di Cambiasso, con il pallone che incredibilmente colpisce il tacco di Mirante e poi termina a lato. Il primo tempo dunque termina con le due squadre sullo 0-0, e con il punteggio in bilico come non mai.
L’inizio del secondo tempo però è un thriller per il Parma, con Paletta che al primo minuto stende Palacio e rimedia il secondo giallo. Parma dunque in dieci, e proprio sugli sviluppi di quella punizione l’Inter passa in vantaggio con Rolando, bravo a deviare di testa in rete la punizione battuta da Hernanes. Un durissimo colpo per il Parma, con Donadoni che è costretto a richiamare in panchina Palladino per inserire Felipe. Il Parma però non ci sta, e si lancia all’attacco, trovando però una traversa incredibile con Lucarelli, che di testa sfiora il pareggio. Per i crociati però arriva la seconda tegola della giornata: Schelotto, entrato da poco al posto di Molinaro, è costretto ad abbandonare il campo per un grave infortunio, con Donadoni che non può fare altro che inserire Amauri. I crociati ci credono, lottano, ma con un uomo in meno è dura. Mazzarri inserisce forze fresche, con Botta al posto di Icardi, ed ogni volta che i nerazzurri possono partire in contropiede costringono il Parma a recuperi che dal punto di vista del dispendio delle energie tagliano le gambe di una squadra già con un uomo in meno. Ed è cosi che al 43′ arriva il gol del ko di Guarin, che cancella le speranze dei crociati di pareggiare nonostante i tentativi del secondo tempo. Finisce la gara, l’Europa si allontana, ma è ancora lunga.

parmaintersquadreincampoIL FILM DEL PRIMO TEMPO:

5′ – Samuel è già al secondo intervento duro su Cassano. Un cartellino no?
8′ – Miracolo di Handanovic su colpo di testa di Cassano!!!
9′ – Intervento dubbio su Lucarelli in area, l’arbitro lascia proseguire!!!
12′ – UN SUPER PARMA VICINO AL GOL!!!! Azione spettacolare sull’asse Parolo-Palladino, cross di Raffa e Cassano da buona posizione spara fuori!!
13′ – Ora ci prova Gargano di sinistro, il tiro finisce lentamente tra le braccia di Handanovic.
19′ – L’arbitro ammonisce Paletta. Magari poi ci spiega pure il perchè.
26′ – Occasionissima per l’Inter!!!! Corner dalla sinistra, Icardi di testa centra l’esterno della rete a Mirante battuto!
28′ – Paratona di Mirante su tiro al volo di Palacio! Palla in angolo!
30′ – Punizione per l’Inter dal limite dell’area, in posizione pericolosissima.
31′ – Missile di Hernanes, centrale, tra le braccia di Mirante!
31′ – Bravissimo Mirante a bloccare il tiro di Cambiasso!!! L’Inter ora spinge!
42′ – RIGORE PER IL PARMA!!! Pestone di Samuel su Parolo, l’arbitro non ha dubbi!
44′ – INCREDIBILE!! Tiro di Cambiasso, il pallone va sul palo, sbatte sul piede di Mirante e pallone in angolo!!!!!
45′ – Errore incredibile di Icardi che spara alto da solo davanti a Mirante!
45′ – Termina il primo tempo, tantissime emozioni nel finale, ma il punteggio è ancora sullo 0-0.

parmainterevidenzaIL FILM DEL SECONDO TEMPO:

1′ – Secondo giallo per Paletta, che viene quindi espulso. Purtroppo il giallo sembra inevitabile visto l’intervento di Gabriel. Parma in dieci.
1′ – Ammonizione anche per Lucarelli, che ha protestato dopo il rosso su Paletta.
1′ – Gol di Rolando, vantaggio dell’Inter. Parma-Inter 0-1
3′ – Fuori Felipe, dentro Palladino.
6′ – Palo di Hernanes su punizione!
7′ – Ci prova Parolo al volo, pallone fuori!
9′ – INCREDIBILE TRAVERSA DI LUCARELLI!!! Parma sfortunatissimo.
12′ – Primo cambio per l’Inter: esce D’Ambrosio, entra Zanetti.
16′ – Fuori Molinaro, dentro Schelotto.
19′ – INCREDIBILE OCCASIONE ANCORA PER IL PARMA!!! Biabiany scarta Handanovic, cross in mezzo ma sulla ribattuta Parolo spara alto!
33′ – Rocchi non ci capisce più nulla. Punizione per il Parma, Cassano batte addosso a Rolando, a termini di regolamento il pallone è in gioco perchè Cassano non ha chiesto distanza, l’arbitro però ferma il gioco ed ammonisce l’interista. Boh.
35′ – Entra Botta, fuori Icardi tra i fischi di tutto il Tardini.
41′ – Ultimo cambio per l’Inter, fuori Hernanes, dentro Guarin.
43′ – Gol di Guarin, partita chiusa. Parma-Inter 0-2
45′ – 4′ di recupero.

L’Editorialista