PARMA, ECCO I PRIMI ACQUISTI: CACIOLI, MELANDRI E LAURIA

Con l’inizio degli allenamenti ormai alle porte, e dopo essere tornati a Collecchio (domani pomeriggio proprio al Centro Sportivo verranno presentati i quadri tecnici del settore giovanile), il Parma inizia piano piano a creare la propria rosa. Il punto di partenza era rappresentato da Capitan Lucarelli, che guiderà la difesa, e dal giovane Lorenzo Adorni, terzino classe ’98, che nonostante aver ricevuto come molti suoi ex compagni la corte di altre squadre ha deciso di rimanere per giocarsi le sue
carte in prima squadra. Da riempire, dunque, ci sono ancora 23 spazi liberi, e presumibilmente poco meno della metà dovranno essere giovani bravi ma pronti per la cacioli-melandri-lauriacategoria. Come ricordato più di una volta, in Serie D c’è infatti l’obbligo di schierare un ’95, due ’96 ed un ’97 durante tutto l’arco della gara: per questo non solo servono quattro giovani, ma almeno altrettante riserve dello stesso livello. Su questo stanno lavorando senza sosta Minotti e Galassi, anche se proprio in queste ore sono in definizione alcuni colpi che potrebbero rappresentare i primi pezzi del puzzle che dovrà poi comporre Mister Apolloni.

Per l’attacco, dopo aver perso ufficialmente Pera accasatosi a Rovigo e con Marrazzo che sta tentennando di fronte a diverse offerte (Fiorenzuola, Rovigo, Olbia, Varese e Venezia), il Parma, come riporta la Gazzetta di Parma, ha virato su Melandri e Lauria. Daniele Melandri è un’attaccante classe ’88 che nella scorsa stagione ha segnato 12 reti con la maglia del Forlì, mentre Fabio Lauria è un classe ’86, può svolgere tutti i ruoli offensivi, e nella scorsa stagione con il Delta Porto Tolle ha messo a segno 17 gol. Oltre a loro manca praticamente solo la firma per Luca Cacioli, difensore classe ’82, lo scorso anno nell’undici titolare del Rimini che ha vinto il campionato di D: guiderà con Capitan Lucarelli la difesa crociata. Questi dunque i primi tasselli di una rosa che dovrà per forza essere costruita bene, ma in poco tempo. Anche perchè da lunedì potrebbe iniziare la stagione del Parma, con il primo allenamento a Collecchio.