PARMA-COLORNO 11-0 – PROVE TATTICHE E TANTI GOL, IN RICORDO DI NICOLO’

Undici gol, tanti esperimenti tattici ed il ricordo di Nicolò Ferilli sono i tre ingredienti dell’amichevole svoltasi questo pomeriggio a Collecchio (fischio d’inizio alle 15:30) tra il Parma ed il Colorno, squadra che milita in Eccellenza.

PRIMA DI TUTTO LA SOLIDARIETA’: La partita di quest’oggi si è appunto giocata nel ricordo di Nicolò Ferilli, piccolo tifoso del Parma tragicamente scomparso lo scorso 20 settembre. Al termine della partita tutti i tifosi che sono accorsi sugli spalti (circa 200) hanno devoluto un’offerta libera destinata alla famiglia. La madre di Nicolò, Beatrice, ha ringraziato commossa: “Devo ringraziare i tifosi accorsi oggi, e tutto il Parma Fc per la vicinanza dimostrataci dopo la scomparsa di Nicolò, soprattutto il dott. Del Signore (medico del Parma, Ndr). Non ho davvero parole per ringraziare tutti, a nome di tutta la mia famiglia“.

parmacolornoevidenzaLE RETI: Sono undici alla fine le reti segnate dal Parma. Tripletta per Coda, doppietta per Rispoli ed un gol a testa per Belfodil, Ghezzal, Lodi, Costa e Lucas. Ecco, direttamente dalla nostra diretta Live, la sequenza dei gol con minuto e descrizione dell’azione:
PRIMO TEMPO:
2′ – Gran gol di Belfodil!!!! Cross di Ghezzal, e colpo di tacco dell’algerino, in perfetto stile Hernan Crespo! Parma-Colorno 1-0
12′ – Gol di Lodi su punizione!!! Parma-Colorno 2-0
21′ – Gol di Ghezzal su cross di Gobbi, il Parma segna il terzo gol! Parma-Colorno 3-0

44′ – Gol di Costa che di testa insacca sugli sviluppi di un corner! (In realtà il pallone è stato sfiorato pure da Palladino prima di entrare in rete, ma non se lo merita quindi per noi è gol di Costa). Parma-Colorno 4-0

SECONDO TEMPO:
4′ – Gran gol di Rispoli con un tiro dalla destra dell’area di rigore! 
Parma-Colorno 5-0
11′ – Gran rasoterra di Coda, il portiere devia ma non riesce ad evitare il gol!!! Parma-Colorno 6-0
19′ – Scambio Lucas-Coda, pallone per Bidaoui che serve perfettamente Galloppa che da due passi non sbaglia!! Parma-Colorno 7-0

32′ – Grandissimo gol di Rispoli che sigla la doppietta personale con un tiro di sinistro dal limite dell’area al termine di una bella azione personale! Parma-Colorno 8-0
36′ – E LUCAS SEGNA!!! Grandissima azione personale del brasiliano che scarta tra avversari e segna con un bolide di destro! Parma-Colorno 9-0
40′ – E arriva il decimo gol! Gran lancio di Galloppa che mette Coda a tu per tu con il portiere, con il pallone che si è insaccato per la doppietta personale dell’ ex-Nova Gorica! Parma-Colorno 10-0
44′ – Coda insacca su rigore, fischiato per atterramento di Bidaoui in area. Parma-Colorno 11-0

Del gol di Lodi su punizione, inoltre, vi possiamo proporre anche il video, registrato dagli spalti di Collecchio:

squadreincampocolornoLE PROVE TATTICHE DI DONADONI: In vista delle prossime gare, tenuto conto dell’emergenza che il Parma si trova a fronteggiare con le assenze di Biabiany, Paletta e Cassani, Donadoni ha voluto oggi continuare con alcuni esperimenti legati al modulo di gioco. Nell’allenamento di ieri, come vi abbiamo raccontato, erano stati provati sia il 3-5-2 che il 4-3-3. Nell’amichevole di oggi al fischio d’inizio il Parma era schierato con un 4-3-3 che vedeva Mirante tra i pali (oggi hanno giocato tutti e tre i portieri per 30′ ciascuno, con l’ingresso di Iacobucci al 30′ del primo tempo e di Cordaz al 15′ del secondo), la difesa a quattro con Gobbi, Lucarelli, Mendes e Ristovski, il centrocampo a tre con Lodi, Jorquera ed Acquah, e l’attacco che ha visto Belfodil posizionarsi al centro e non sulla sinistra, dove ha giocato Palladino, con Ghezzal invece a destra. L’aspetto più curioso è stato quello visto a centrocampo, con una rotazione continua di tutto il reparto: Lodi è partito regista, per poi lasciare spazio a Jorquera, spostandosi nel ruolo di mezz’ala sinistra; Acquah invece ha agito prima sul centro-destra, e poi sul centro-sinistra. Potrebbe essere una soluzione questa di invertire i ruoli a partita in corso, per non dare riferimenti e per garantire maggiore copertura e soluzioni diverse a seconda delle situazioni tattiche. Da segnalare invece l’infortunio di Mendes, che ha ricevuto un brutto calcio al volto, ed è dovuto uscire precauzionalmente lasciando spazio a Costa: con ogni probabilità si tratta di una semplice ferita, il colpo è stato duro (il Parma nel suo bollettino parla di “ferita lacerocontusa con edema della palpebra all’occhio sinistro“) ma non tale da mettere in dubbio la sua presenza domenica contro il Chievo (visto che Felipe è squalificato).
Nel secondo tempo invece Donadoni ha cambiato volto alla squadra, schierando i propri uomini con un 3-5-2: in difesa Costa, Santacroce e Mauri (adattato forzatamente, probabilmente per l’infortunio imprevisto di Mendes), con Rispoli e De Ceglie sulle fasce a centrocampo, e con Galloppa, Mariga e Lucas in mezzo. L’attacco, infine, era composto da Bidaoui e Coda. Durante la seconda frazione, però, la sensazione è che il modulo sia cambiato ben due volte: prima un 4-4-2 con lo spostamento di Rispoli e De Ceglie in difesa, Mauri in coppia con Mariga al centro del campo, e sulle fasce Lucas a destra e Galloppa a sinistra, e poi un 4-3-3, con lo spostamento di Lucas sulla destra del pacchetto avanzato. Insomma, gli esperimenti sono stati molti, e sebbene il 4-4-2 potrebbe essere stato figlio di una serie di situazioni di gioco e del mal posizionamento degli uomini in campo (e quindi non per volontà di Donadoni), di sicuro il Parma oggi ha giocato sia con il 4-3-3 che con il 3-5-2, dimostrando di poter mettere in pratica entrambe le soluzioni di gioco.

CHI HA COLPITO DI PIU?: In amichevoli di questo tipo diventa difficile stilare un bilancio dei “migliori” e dei “peggiori“. Di sicuro però ci sono alcuni giocatori che hanno impressionato, come ad esempio Rispoli, che oltre ai due gol ha dimostrato di essere davvero in palla, oppure Lucas, che dopo un inizio un po’ timido caratterizzato da qualche errore elementare ha preso fiducia e ha strappato applausi, oltre al gol realizzato poi al termine di un’azione solitaria. Molto buona anche la gara di Costa, in difesa, puntuale e molto attento. Insomma, l’emergenza del Parma è sicuramente una notizia, ma l’altra è che i sostituti, al di là del fatto che possano essere all’altezza o meno, stanno cercando di fare il possibile per farsi trovare pronti.

L’Editorialista