PARMA-CHIEVO 0-1 – CROCIATI COMMOVENTI. E’ TRISTE, MA NON RESTA CHE FIDARSI

Non ci resta che fidarci. Ed è triste che sia così.  Anche oggi, al Tardini, i crociati hanno dato tutto, faticando però in fase offensiva. Manca una punta, e purtroppo a mercato chiuso la sensazione è che sia un refrain che verrà ripetuto fino a fine stagione. Nocerino, Rodriguez, Lucarelli: in molti sono stati quasi commoventi per 90′. La partita però l’ha portata a casa il Chievo. E al Parma non resta che aggrapparsi alle parole, alle promesse, al sesto Presidente in due mesi. Le ultime speranze per una salvezza già irraggiungibile sono però svanite questa sera.

formazione-ufficiale-chievoLA FORMAZIONE: Donadoni conferma il 4-3-3. Mirante in porta, con l’esordio stagionale di Feddal (33esimo giocatore schierato da Donadoni in questa stagione) sulla sinistra, Cassani sulla destra e coppia di centrali formata da Lucarelli e Santacroce. A centrocampo fuori Mauri, dentro Galloppa e Nocerino, con Mariga in regia. Trio offensivo con Palladino al centro, Varela e Rodriguez sulle ali.

LA PARTITA: Le squadra entrano in campo, e la Curva Nord espone uno striscione eloquente: “Il nostro amore oltre la categoria, portate i libri in tribunale e andate via”. La conferenza stampa tenutasi poche ora prima del fischio d’inizio non ha evidentemente convinto la tifoseria crociata, che ha dedicato i primi 15 minuti di gara alla vecchia proprietà, con cori nei striscioneboysconfronti di Leonardi e Ghirardi. Il Parma in campo sembra avere un buon piglio, e già all’8′ va vicino al gol con Nocerino, che da due passi spara un tiro debole tra le braccia di Bizzarri. E’ però sempre il Parma a fare la gara, e al 14′ con un bolide di Mariga si avvicina ancora al vantaggio, con il pallone che però termina alto. Il primo squillo del Chievo fa tremare decisamente la retroguardia di Donadoni, che lascia Schelotto abbandonato in mezzo all’area, ma per fortuna il suo tiro è decisamente da dimenticare. Tra il 26′ ed il 31′ il Parma rimane in dieci uomini: Galloppa riesce infatti a beccarsi due gialli in soli 5′, prima per una trattenuta su Izco, e poi per un calcio ad Hetemaj. I crociati si innervosiscono, e protestano in maniera decisa con Rocchi, che però non ha voluto sentire ragioni. Dopo 10′ di nervosismo e bagarre, è però ancora il Parma ad andare vicino al gol, con Feddal che riscatta un inizio negativo con un tiro da fuori area che non va molto lontano all’incrocio dei pali. Prima del fischio che manda le squadre al riposo c’è anche spazio per un dribbling di Mirante in area di rigore, che toglie diversi anni di vita ai tifosi crociati sugli spalti. Termina dunque il primo tempo con il Chievo in vantaggio di un uomo, ma con il risultato fermo sullo 0-0.
Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo, con il Parma che dopo pochi minuti va vicino al vantaggio, con Feddal che da due passi, da terra, tira verso la porta trovando un avversario a parare con il petto. Al 9′, però, arriva la doccia fredda: Zukanovic su punizione buca Mirante, portando così in vantaggio la squadra di Maran. I crociati si abbattono, con Rocchi che infierisce fischiando falli fiscalissimi un po’ a senso unico. Al 23′ il Chievo avrebbe anche l’occasione di chiudere la gara, ma Mirante chiude la saracinesca in uscita mantenendo in vita i crociati. Donadoni prova ad alzare il baricentro inserendo Mauri e Belfodil al posto di Cassani e Mariga, ed il Parma così prova a crederci, anche se in maniera confusionaria. Il cuore c’è, e i crociati lo gettano sul campo, anche se Bizzarri non corre grossi pericoli. Il Chievo allora ha diverse possibilità per raddoppiare, ma Botta sciupa diversi contropiedi anche grazie alle prodezze di Mirante che mantiene vivi i crociati. Rocchi nel frattempo persiste a fischiare in maniera inspiegabile, danneggiando ulteriormente un Parma già a picco. Termina così, con un Parma commovente, ma ancora sconfitto.

squadre-in-campo-chievoIL FILM DEL PRIMO TEMPO

1′ – Partiti!
8′ – OCCASIONISSIMA PER IL PARMA!!! Cross di Cassani, Nocerino da due passi trova Bizzarri!!!
14′ – Secondo corner per il Parma, che ha iniziato molto bene la gara.
14′ – MARIGA VICINO AL GOL!!!! Il suo tiro al volo sugli sviluppi del calcio d’angolo termina alto!
16′ – Ammonito Feddal per un fallo su Schelotto.
21′ – SCHELOTTO CI GRAZIA!!! L’ex crociato ha sbagliato un rigore in movimento da buonissima posizione!
26′ – Giallo sacrosanto per Galloppa, che si aggrappa a Izco per non farlo partire in contropiede dopo aver perso palla.
30′ – ESPULSO GALLOPPA, che si becca il secondo giallo.
31′ – Due gialli in cinque minuti per Galloppa. Il secondo però forse è stato troppo fiscale. Parma in dieci uomini.
33′ – Ci prova Izco per il Chievo, pallone alto.
35′ – Giallo anche per Santacroce.
43′ – FEDDAL DA FUORI VA VICINO ALL’INCROCIO DEI PALI!!
44′ – Mirante si concede un dribbling incredibile in area, abbiamo perso altri dodici anni di vita.
45′ – 2′ di recupero.
47′ – Giallo per Paloschi, che ha protestato con l’arbitro.
47′ – Termina il primo tempo. Un Parma in dieci uomini (espulso Galloppa per doppia ammonizione) per ora è fermo sullo 0-0 contro il Chievo.

IL FILM DEL SECONDO TEMPO

1′ – Inizia il secondo tempo, c’è il primo cambio nel Chievo: fuori Paloschi e dentro Botta.
4′ – Giallo per Frey, che entra da dietro sul Cebolla Rodriguez.
5′ – INCREDIBILE OCCASIONE PER I CROCIATI!!! Su punizione il Parma ha provato due volte a tirare in porta, ma un difensore del Chievo ha ribattuto incredibilmente sulla linea!!
9′ – Vantaggio del Chievo. Zukanovic su punizione batte Mirante con una traiettoria difficile da intercettare, anche se forse il portiere crociato era in ritardo. Parma-Chievo 0-1
12′ – Si prepara Jose Mauri.
14′ – Fuori Cassani, dentro Mauri.
14′ – Tiro di Pellissier, Mirante blocca.
20′ – Noi cerchiamo di essere tranquilli, ma Rocchi avrebbe anche rotto le scatole.
23′ – MIRANTE CI TIENE IN VITA, MA ROCCHI ORMAI E’ INDEFINIBILE!
23′ – Ammonito Nocerino.
24′ – Secondo cambio per il Parma, esce Mariga ed entra Belfodil.
26′ – Giallo anche per Radovanovic. Cambio nel Chievo, fuori Pellissier, dentro Meggiorini.
35′ – Incredibile gol mangiato da Botta, il suo tiro da due passi viene deviato in angolo.
38′ – PALO DEL CHIEVO, E POI MIRANTE SI SUPERA!!! Il Chievo sfiora ancora il raddoppio!
41′ – Terzo cambio nel Chievo, fuori Radovanovic, dentro Birsa.
45′ – 3′ di recupero.
48′ – Termina la gara. Vince il Chievo 1-0.