PARMA-BELLARIA 3-0 – PARTITA SENZA STORIA: I CROCIATI RESTANO IMBATTUTI

Una gara senza storia, quella disputatasi al Tardini tra un Parma sicuro di sè e a mente sgombra contro un Bellaria mai pericoloso e quasi remissivo. I crociati sbrigano la pratica senza troppa fatica. Nel primo tempo al 4′ Lauria batte a sorpresa un calcio di punizione e serve Melandri che tutto solo batte Calderoni per il vantaggio crociato. Al 19′ è lo stesso Lauria ad entrare nel tabellino dei marcatori mettendo la ciliegina su una prestazione da migliore in campo, insaccando un cross di Baraye. Nel secondo tempo c’è gloria anche per Sereni squadre-campo-bellaria(entrato al posto di un Mazzocchi con i crampi), che al 69′ insacca su un ottimo assist di Guazzo: per il giocatore scuola Sassuolo è la tanto agognata prima rete con la maglia crociata. Sono comunque pochi gli spunti di una gara letteralmente dominata dai crociati, che hanno giocato a ritmi bassi aspettando che il Bellaria ricercasse il pareggio, salvo accelerare rendendosi quasi sempre pericolosi. È la 27esima vittoria raccolta da Lucarelli e compagni, che salgono a quota 91, mentre con queste tre reti salgono a 80 i gol segnati in stagione. E scusate se è poco…

IL TABELLINO DELLA GARA

PARMA (4-4-2): Zommers; Messina, Cacioli, Lucarelli, Ricci; Mazzocchi (dal 67′ Sereni), Corapi, Miglietta (dal 46′ Simonetti), Melandri (dal 63′ Guazzo), Lauria, Baraye.
A disposizione: Fall, Adorni, Benassi, Agrifogli, Mulas, Rodriguez, Musetti.
Allenatore: Apolloni.

BELLARIA (3-5-2): Calderoni; Saitta, Petrarca, Brandi; D’Angelo, Diop (dal 46′ Indelicato), Merito, Camporesi, Facondini (dal 32′ Caporotundo); Suriano, Federico (dal 66′ Vicalvi).
A disposizione: Melilla, Avantaggiati, Zogu, Ciurlanti, Raimondo, Cascione.
Allenatore: Cioffi.

Marcatori: 4′ Melandri, 19′ Lauria, 69′ Sereni.
Arbitro: Gianpiero Miele di Nola.
Ammoniti: Facondini.
Note: 1′ di recupero nel primo tempo, 3′ nel secondo.