PARMA-ATALANTA 0-0 – QUESTA SQUADRA HA UNA DIGNITA’ GRANDE COSI’

Il Parma strappa un punto ma avrebbe meritato molto di più di fronte ad un Atalanta che non ha provato a fare nulla per vincere. Un Parma che si è visto pure negare un rigore solare dall’arbitro Di Bello, che si è dimostrato forte con i deboli regalando un giallo a Lucarelli dopo pochi secondi ed espellendo Rodriguez. Ma questo Parma ha una dignità grossa come il cuore di tutti i tifosi che l’hanno incitato quest’oggi, alla faccia di tutti coloro che parlano di campionato falsato, di squadra senza voglia e di partite scontate.

10516594_820178598055646_1039931820321235459_nLA FORMAZIONE – Per il ritorno in campo dopo tre settimane, Donadoni sceglie Mirante in porta, Santacroce e Gobbi sulle fasce, Lucarelli e Mendes in mezzo. A centrocampo Mariga e Mauri impostano, con Nocerino che si alza sulla linea di Varela e Rodriguez. Belfodil punta centrale.

LA PARTITA – Difficile descrivere l’ambiente del Tardini fin dal fischio d’inizio. La squadra, in campo dopo aver parlato con alcuni tifosi al suo arrivo allo stadio, accompagnata dalla voglia di dimostrare la propria dignità per l’ennesima volta; i tifosi, sugli spalti, non risparmiano frecciate a Manenti, Ghirardi e Leonardi, oltre ad uno striscione eloquente: “Lega e Figc fallite con noi”. Di fronte ai crociati c’è invece un’Atalanta che dopo il cambio in panchina ha bisogno di dimostrare di aver recepito lo scossone psicologico portato in dote da Reja. I bergamaschi, però, durante tutti i primi 45′ quasi non provano ad attaccare, con il Parma che si ritrova forse inaspettatamente a fare la gara. Il primo tempo scorre via però senza troppe emozioni, anche se le azioni pericolose sono tutte di marca crociata: al 19′ è Rodriguez a deviare di tacco un corner battuto da Varela, con Sportiello che blocca senza problemi; al 28′ Belfodil fa tutto da solo ma non supera il portiere avversario; al 34′ Mariga prova un bolide che viene un po’ smorzato dal terreno ma termina a lato di pochissimo. Sugli spalti i tifosi crociati nel frattempo si prodigano in una splendida sciarpata che accompagna la gara fino al duplice fischio finale del primo tempo.
La seconda frazione si apre con due cambi, uno per parte: Coda per Mariga nel Parma, D’Alessandro per Boakye nell’Atalanta. Dopo pochi minuti sono ancora i crociati a rendersi pericolosissimi, con Benalouane che salva in scivolata ma blocca palesemente il pallone con le braccia: per l’arbitro non c’è nulla, ma il rigore sembrava davvero netto. E’ lo stesso ex crociato che è costretto a lasciare il campo dopo pochi secondi per un problema fisico, sostituito da Cherubin. La partita prosegue sui binari del primo tempo, con il Parma a rendersi maggiormente pericoloso, anche se le due squadre si allungano e l’Atalanta allora punta sulla velocità dei propri attaccanti. Al 15′ è Rodriguez di potenza a cercare il primo gol in Italia, ma Sportiello è bravo a deviare in angolo. Tre minuti dopo gli ospiti si ritrovano senza il proprio allenatore: Reja viene infatti allontanato dal campo per proteste. Al 25′ Donadoni decide di inserire forze fresche a centrocampo: fuori uno stanco Nocerino, dentro Galloppa. Al 32′ è invece da segnalare l’uscita di Manenti, che era entrato al Tardini al 7′ del primo tempo. In campo però è sempre il Parma a fare la gara e rischiare ripetutamente il gol vittoria. Ed è Coda a dare pepe all’attacco del Parma, rischiando di segnare al 36′ con un destro che Sportiello miracolosamente devia in angolo. La Curva ci crede ed il Tardini si scalda, ma il tempo scorre. L’arbitro Di Bello si dimostra però troppo fiscale estraendo il secondo giallo a Rodriguez, che dopo essere stato espulso lo manda a quel paese e saluta tutto lo stadio: sarà stata la sua ultima partita con il Parma? La partita intanto termina 0-0, ed il Parma dimostra ancora una volta a tutti di essere molto più vivo di quello che molti vorrebbero far credere.

squadreincampo-atalantaIL FILM DEL PRIMO TEMPO

1′ – Partiti!
2′ – Primo fallo di Lucarelli, primo giallo. L’arbitro è stato esageratamente fiscale in questo caso, anche se l’intervento era in ritardo.
3′ – L’arbito Di Bello scarta Santacroce e serve un assist all’Atalanta, per fortuna nulla di fatto.
14′ – “Porta i libri in Tribunale”, canta la Nord. Nel frattempo è un buon Parma quello in campo, anche se non è riuscito a creare grossi pericoli.
19′ – RODRIGUEZ DEVIA DI TACCO, PALLONE BLOCCATO PERO’ DA SPORTIELLO!
28′ – Si scaldano Galloppa, Lila e Coda.
28′ – Grande azione di Belfodil che prova il tiro a giro, nessun problema però per Sportiello.
34′ – MARIGA TIRA DA FUORI AREA, PALLONE FUORI DI UN SOFFIO!!!
37′ – Pinilla di testa, nessun problema per Mirante.
45′ – Termina il primo tempo. 0-0, buon Parma finora.

10919039_820206788052827_569117680783044654_nIL FILM DEL SECONDO TEMPO

1′ – Cambio per il Parma: fuori Mariga, dentro Coda. Nell’Atalanta fuori Boakye, dentro D’Alessandro. Parte il secondo tempo.
5′ – INCREDIBILE RIGORE NON FISCHIATO DA DI BELLO!!!!! Un difensore dell’Atalanta blocca il pallone con le braccia, l’arbitro lascia correre!!
6′ – Secondo cambio nell’Atalanta, fuori BENABANANA applaudito dal Tardini, dentro Cherubin.
11′ – Giallo per D’Alessandro che ferma con le cattive Santacroce vicino alla bandierina di destra.
15′ – RODRIGUEZ LASCIA PARTIRE UN MISSILE DA FUORI, SPORTIELLO DEVIA IN ANGOLO!
18′ – Espulso Reja per proteste.
25′ – Entra Galloppa, fuori Nocerino.
32′ – Ammonito Rodriguez che ferma un contropiede avversario.
32′ – Manenti ha abbandonato lo Stadio Tardini.
33′ – Cambio nel Parma: fuori Varela, dentro Lila.
36′ – CODA SFIORA IL GOL!!!! MIRACOLO DI SPORTIELLO CHE DEVIA IN ANGOLO!!!
37′ – MENDES DI TESTA, DI POCO ALTO!!!
39′ – Cambio nell’Atalanta, dentro Denis, fuori Emanuelson.
42′ – Espulso Rodriguez per doppio giallo. Di Bello ancora troppo fiscale. El Cebolla però si prende gli applausi di tutto il Tardini.
45′ – 3′ di recupero.
47′ – Giallo per Pinilla per un fallo su Santacroce.
48′ – Termina la gara. Il Parma pareggia ma avrebbe meritato molto di più, ed esce tra gli applausi di tutto il Tardini.