Panella (Repubblica): “Cassano azzurro? Non l’abbiamo scritto a caso…”

Schermata-2014-03-10-alle-17.21.30La notizia, pubblicata da Repubblica.it questo pomeriggio, ha letteralmente fatto impazzire il web. Antonio Cassano, si sa, non ha mai avuto un consenso unanime da parte dell’Italia pallonara. Normale, quindi, che ci sia chi è felice per questa apertura del Commissario Tecnico, perchè “uno come Cassano, con il talento che ha, va portato in Brasile“, in contrapposizione a quelli che non capiscono il motivo per il quale Prandelli abbia cambiato idea, criticando il fatto che, sempre secondo le indiscrezioni trapelate nelle ultime ore, questa svolta sia avvenuta dopo aver ascoltato il parere dei cosiddetti “senatori”. “Chi la fa la formazione? Prandelli o i senatori?” si sono chiesti in molti.

Repubblica.it, però, ha lanciato la notizia come certa, senza usare alcun tipo di condizionale ed affermando con certezza che Prandelli, finalmente, ha spalancato la porta azzurra ad Antonio Cassano. Da quanto trapelato dalla Redazione di Repubblica – come riporta stadiotardini.itsembrerebbe che la pista era battuta in maniera decisa dai giornalisti che si occupano dei contenuti del quotidiano cartaceo, che stavano preparando lo scoop per l’edizione che domani mattina sarà in edicola. La versione on-line, però, ha voluto anticipare i tempi proprio perchè sulla notizia poteva esserci qualche altro concorrente.

Schermata-2014-03-10-alle-20.37.41Non abbiamo scritto a caso che Cassano andrà ai Mondialiha detto Panella a stadiotardini.it – Cassano è proprio il giocatore di cui l’Italia ha bisogno in attacco in questo momento. Rossi è in stand by e non si sa se potrà essere disponibile e come potrebbe presentarsi all’appuntamento. Secondo me può essere il classico piccoletto che può fare da centravanti a una punta classica. E in circolazione non ne vedo altri. Quando c’è da gestire uno spogliatoio bisogna valutare bene tutti gli aspetti, soprattutto nel caso di un grande ritorno tipo questo. Dopo un anno e mezzo è lecito che qualche dubbio potesse esserci, adesso vedremo quale sarà la sua disponibilità e la capacità di integrazione. Aspettiamo il prossimo stage ad Aprile e vedremo se i fatti ci daranno ragione”.