PALERMO-PARMA 2-1 – LA REAZIONE C’E’, I PUNTI PURTROPPO NO

palermo-evidenzaSe si guarda al gioco, e soprattutto alle occasioni create, quella del Parma di oggi è stata finalmente una partita diversa, molto più propositiva. Il risultato finale, però, è purtroppo lo stesso delle ultime gare. Parma che esce sconfitto dal Barbera, e che quindi raccoglie l’undicesima sconfitta in tredici partite. I crociati hanno dato vita ad un ottimo primo tempo, ma nel secondo tempo hanno piano piano perso campo, provando a reagire solo nel finale quando ormai era troppo tardi.

LA FORMAZIONE – Donadoni non cambia modulo, ed era prevedibile: 3-5-2 dunque per i crociati, che scendono in campo con Iacobucci in porta, Costa, Lucarelli e Felipe in difesa e Lodi in cabina di regia. Mauri e Galloppa a far legna in mezzo, Ristovski (e non Rispoli) a destra e Gobbi a sinistra. In attacco è Palladino il prescelto per accompagnare Cassano.

LA PARTITA – Il Parma è chiamato, per l’ennesima volta, a dare segnali di vita. A questo è servito il ritiro di Roma, con la squadra che si è isolata per cercare di ricompattarsi. A questo sono servite anche le parole di Leonardi, che invece di rispondere ai quesiti che tutta Parma si pone da qualche settimana, ha chiesto di pensare al campo, al calcio giocato, cercando di invertire la rotta prima di Natale. E l’inizio dei crociati è davvero confortante, soprattutto se confrontato con le ultime uscite. Baricentro equilibrato, molti giocatori che partecipano alla fase offensiva pronti poi a rinculare in difesa per chiudere gli spazi. Ed arrivano anche le occasioni da gol: prima Cassano, che con una punizione velenosa impegna Sorrentino; poi ancora FantAntonio, che illumina i compagni con assist al bacio, come al 19′ quando mette Gobbi solo davanti al pallone con il terzino che incredibilmente spara alto. Al 21′ è però il Palermo a farsi vivo dalle parti di Iacobucci, con un rasoterra di Dybala che sbatte sul palo. Due minuti più tardi, però, Cassano illumina ancora le trame del Parma con un filtrante che smarca Ristovski: il tiro del macedone però viene respinto da Sorrentino. Quando compi troppi errori sotto porta, si sa, il rischio è sempre quello di venire puniti. Ed infatti al 37′ funziona alla perfezione lo schema rosanero su punizione, con il pallone che con due passaggi arriva a Dybala, che da pochi passi non fallisce. Il vantaggio dei padroni di casa sembra essere un duro colpo per i crociati, che però trovano il pareggio dopo soli 4′, confezionato da… serve dirlo? Ancora FantAntonio, che in contropiede serve alla perfezione Palladino con un lancio millimetrico: pallone raccolto, pallonetto e pareggio per il Parma. Termina così il primo tempo, con il punteggio di 1-1.
Il secondo tempo si apre con un cambio per il Palermo: fuori Lazaar, che ha sofferto Ristosvki, dentro Daprelà. Al 5′ c’è spazio anche per un brivido, con Lucarelli che in posizione di ultimo uomo perde il pallone, ma poi recupera riconquistando la sfera e subendo fallo. Ma il Parma continua comunque a spingere, ed al 12′ è Cassano a sfiorare la traversa con un tiro a giro dal vertice destro dell’area rosanero. Iachini decide allora di alzare il baricentro dei suoi, con l’ingresso di Belotti, giocatore offensivo, al posto di Maresca, che fino a quel momento aveva giocato davanti alla difesa. I cambi di Iachini stoppano in un certo senso l’offensiva del Parma, riequilibrando la gara, che inizia un periodo di appannamento, con il Palermo che piano piano riesce a guadagnare campo. Al 27′ è allora il Palermo a farsi vedere in avanti, con Andelkovic che di testa non trova la porta. E’ però il preludio al nuovo vantaggio dei padroni di casa, con un gol che arriva ancora sugli sviluppi di un calcio da fermo: Barreto crossa forte e teso verso l’angolino, il pallone si infila nella mischia creatasi davanti a Iacobucci, che va con i pugni ma non tocca il pallone, che si infila in rete. Il Parma accusa il colpo, e Donadoni allora prova a cambiare qualcosa, inserendo Rispoli e Lucas al posto di Ristovski e Galloppa. I nervi però iniziano a farsi sentire, e Felipe riesce a beccare due gialli in pochi minuti. Il primo per un fallo di gioco, il secondo in una situazione abbastanza particolare: Dybala cade a terra oltre la linea di fondo, e dopo aver detto qualcosa al guardalinee cade a terra e si trascina in mezzo al campo per poter perdere tempo; Felipe prova ad alzarlo energicamente, e viene così espulso dopo aver ricevuto il secondo giallo. Il Parma in dieci prova allora il tutto per tutto, con Donadoni che inserisce Belfodil al posto di Palladino. Il tempo però è poco, ma è Barreto a fare un favore al Parma, portando a casa il secondo giallo per un fallo su Gobbi. Entrambe le squadre in dieci, quindi, quando iniziano i cinque minuti di recupero. Ma c’è tempo solo per un tiro di Mauri parato da Sorrentino, ed un pallonetto di Cassano all’ultimo secondo che si deposita sull’esterno della rete sopra la traversa.

palermo-parma-riscaldamentoIL FILM DEL PRIMO TEMPO

1′ – Partiti!
4′ – Il Parma prova a pressare alto sulla rimessa dal fondo avversaria. L’atteggiamento, almeno finora, sembra quello giusto.
8′ – Cassano su punizione prova a sorprendere Sorrentino, che devia in angolo!!!
10′ – Galloppa prova due volte il tiro, pallone in angolo! Il Parma prova a spingere!!!
15′ – GIOIELLO DI CASSANO PER RISTOVSKI, cross del macedone per Palladino che di testa non trova la porta!!
19′ – CHE GOL SI E’ MANGIATO GOBBI!!!! Dai e vai splendido con Cassano, Gobbi da solo davanti al portiere spara altissimo!!!
20′ – Si vede anche il Palermo, Vazquez raccoglie il pallone in area ma spara il pallone fuori dallo stadio.
21′ – PALO DEL PALERMO!!! Vazquez da fuori area colpisce il legno, sulla ribattuta si avventa un altro giocatore palermitano ma il pallone per fortuna finisce alto!
23′ – OCCASIONISSIMA ANCORA PER IL PARMA!!!!! Cassano serve Ristovski e lo mette da solo davanti a Sorrentino, che però respinge il tiro. Sulla ribattuta Palladino raccoglie ma svirgola!!
25′ – Il Parma si è mangiato diversi gol, ma si è reso protagonista di un ottimo inizio di partita. Ora però bisogna concretizzare!
26′ – Si rivede il Palermo in avanti, Rigoni di testa non preoccupa Iacobucci, che osserva il pallone uscire alla sua sinistra.
30′ – Primo cambio per il Palermo, fuori Lazaar (infortunato), dentro Daprelà.
36′ – Punizione pericolosa per il Palermo dai 30 metri.
37′ – Vantaggio del Palermo, funziona perfettamente lo schema su punizione, due passaggi e Dybala si trova davanti a Iacobucci e lo batte con un rasoterra. Palermo-Parma 1-0
41′ – CASSANO FA UN LANCIO SPET-TA-CO-LA-RE PER PALLADINO, CHE CON UN PALLONETTO BATTE SORRENTINO!!!! IL PAREGGIO DEL PARMA!!! Palermo-Parma 1-1
43′ – Ristosvki da fuori raccoglie e prova il tiro, pallone a lato!
45′ – 1′ di recupero.
46′ – Termina il primo tempo. Molto positiva la prestazione del Parma, che prima va molto vicino al gol, poi passa in svantaggio ma recupera dopo pochi minuti con Palladino.

tifose-palermoIL FILM DEL SECONDO TEMPO

1′ – Inizia il secondo tempo!! Cambio per il Palermo, dentro Daprelà, fuori Lazaar.
5′ – Lucarelli prima perde il pallone essendo l’ultimo uomo in difesa, poi salva tutto recuperando il pallone… Brividi!
12′ – Cassano sfiora la traversa!!! Il Parma continua ad attaccare!!!
14′ – Secondo cambio per il Palermo, fuori Maresca dentro Belotti.
18′ – Ammonito Costa per un fallo su Belotti.
20′ – Giallo anche per Barreto, che ferma Cassano lanciato in contropiede.
27′ – Occasione per il Palermo, cross di Daprelà, colpo di testa di Andelkovic, pallone alto!
28′ – Vantaggio del Palermo, punizione di Barreto che si infila in una mischia davanti a Iacobucci, nessuno tocca il pallone che si infila in rete. Iacobucci va con i pugni ma non trova il pallone…. Palermo-Parma 2-1
32′ – Ammonito Felipe.
33′ – Due cambi per il Parma, fuori Ristovski e Galloppa, dentro Rispoli e Lucas.
35′ – Espulso Felipe, che becca il secondo giallo da Irrati per aver provato a tirare su Dybala che era a terra.
39′ – Iacobucci salva su Belotti, parando il suo bolide!
40′ – Ammonito Vazquez, che ha atterrato Cassano.
40′ – Terzo cambio per il Parma, fuori Palladino dentro Belfodil.
43′- Lodi ci prova su punizione, Sorrentino blocca in presa.
44′ – Terzo cambio anche per il Palermo, fuori Vazquez dentro Bolzoni.
45′ – In dieci anche il Palermo, con Barreto che viene espulso per doppia ammonizione: in questo caso il fallo è per Gobbi.
45′ – 5′ di recupero.
50′ – All’ultimo respiro Cassano prova un pallonetto che esce di pochissimo!!!!
51′ – Termina la gara, Parma ancora sconfitto.

L’Editorialista

(Si ringrazia per le foto Luca Bertelli e Lucia Brianti)