Le Pagelle di Gabrielo, Torino-Parma 1-1

Il Parma sbaglia l’approccio, si ritrova sotto per un errore madornale di Paletta e poi riesce a rimettere in piedi un match delicatissimo per l’Europa. La sconfitta del Milan permette ai crociati di crederci ancora, con il Torino in trasferta a Firenze senza Ciro Immobile. Ed ora, più perentorie dei tiri di sinistro di Marchino Marchionni…le Pagelle di Gabrielo, Torino-Parma 1-1.

Mirante 6: Sul gol di Ciro Simpatia prova a mettere una pezza al blackout mentale di Paletta ma non riesce nell’impresa. Per il resto non è quasi mai impegnato, se non in qualche uscita.

Barbapapà Cassani 5.5: Dopo una stagione straordinaria, è in chiara fase calante. E’ fisiologico, nulla di inusuale. La cosa più pregiata di oggi è stata un primo piano a cura dell’ottima regia di Sky che lo inquadra durante l’espletamento di otto litri di sputazza. Beard man style.

Paletta 5.5: Togliete l’errore clamoroso che ha causato il gol di Ciro Simpatia e il numero 29 porta a casa una partita onesta, sufficiente. Il problema è che l’errore l’ha commesso e l’ha commesso come nemmeno il peggior Contini dopo due settimane a Ibiza tra risse, cocktail colorati e sigarette modificate. Speriamo che Prandelli fosse in abbiocco post-pranzo.

Lucarelli 5: Ciro Simpatia è incommentabile ma oggi il Capitano aveva il diavolo il corpo. Troppo nervoso, troppo incaponito a cercare disimpegni difficili e poco efficaci. L’espulsione, per chi scrive (ovvero io), è sacrosanta. Sempre tenendo presente che Ciro Simpatia è incommentabile.

Gobbi 5.5: Pop-rock agrodolce mordi e fuggi coi chitarrini scordati. Spompato.

Afriyie “Max Power” Acquah 6.5: Parte in sordina come tutti i suoi compagni, ma quando la partita si mette male decide di prendere in spalla la squadra e inizia a carburare come un carrarmato full optional chiavi in mano con incentivi sui cingoli. La sgroppata con la quale si conquista il rigore è poesia.

Marchionni 6: Cerca di mettere ordine in una squadra troppo tesa ed impaurita dal furore agonistico del Torino e, a tratti, ci riesce anche. Ci prova due volte da fuori: entrambi i palloni sono entrati nell’orbita di Plutone e in seguito alla loro collisione è nata una nuova galassia. Sarà abitabile dal 2018 e Marchionni ne sarà il padrone. Vietato l’ingresso agli over 1.55 di altezza.

Parolo 6: Volenteroso e un pelo meglio delle ultime brutte uscite. Ci prova da fuori con un peperone grigliato di destro ma il portiere granata dice no. Ne manca una Marco, Europa e Mondiale sono ancora alla portata. Forza.

Commendator Molinaro 5.5: In calando pauroso anche lui. Si propone bene in area nel primo tempo, viene servito da Biabiany e circa sul dischetto del rigore riesce a partorire un sorbetto scaduto del discount.

Biabiany 6: Non capisco come lo stesso giocatore possa ribattere a rete il rigore di Cassano trovando un corridoio pazzesco e poi cercare un tiro di punta tirando una pernacchia che sarebbe punita con la panchina a vita anche nei pulcini del Real Fritto Misto. Sono perplesso.

Cassano 5.5: Benino nel primo tempo, malissimo nel secondo. Il rigore sbagliato (secondo consecutivo) gli taglia le gambe. L’impepata di cozze a pranzo ha fatto il resto. Riprenditi Antò, domenica è da dentro o fuori, Fiorentina permettendo.

Skel8 5: Durante la sua presenza in campo sono incredibilmente apparse su TripAdvisor diverse recensione di ristoranti di Torino. Ma è legale giocare usando il cellulare? Distratto.

Obi 4: Purtroppo, legalmente, non posso aggiungere altro. Ciao.

Amauri SV: Dunque. uhm. Sì. Eh. Mah. Ok. Ciao.

Gabrielo.

PS. Questa edizione de “le Pagelle di Gabrielo” è dedicata a Ciro Esposito, ragazzo, tifoso del Napoli. Non mollare.