Le Pagelle di Gabrielo, Parma-Monaco 0-2

Prima partita al Tardini per la stagione 2014/2015 del Parma FC. Arriva una sconfitta per 2-0 contro i vicecampioni di Francia del Monaco, ma qualcosa di buono si è visto…le Pagelle di Gabrielo, Parma-Monaco 0-2.

Mirante 6: Sul primo gol (una punizione) non mi è parso molto sicuro, mentre sul secondo è esente da colpe. Per il resto gara sufficiente con qualche buon intervento e un’abbronzatura degna dei migliori tronisti.

Feddal 5.5: Da rivedere. Mostra buone cose alternate a lunghi momenti dove denota ancora una certa mancanza di personalità e intraprendenza. La comunità araba di Parma mi ha diffidato dal fare battute su kebab e falafel, quindi non aspettatevi nulla in tal senso.

Paletta 6: Dopo il ricovero in clinica psichiatrica per aver dichiarato che “l’Italia ha fatto un buon mondiale” il buon Gabriel si è reso protagonista di una prima uscita senza infamia e senza lode. Alcune belle chiusure ma anche molti palloni gettati via in fase di impostazione. Bonucci ha sporto regolare denuncia.

Lucarelli 9: Insomma, non è che posso dare di meno a un centrale che a 66 anni compiuti, nel secondo tempo, va in pressing sul portiere avversario con quella spregiudicatezza dei guaglioni di periferia. Capitano a vita.

Barbapapà Cassani 7: E andiamo! Posso di nuovo fare la pagella a Matty! Graditissimo ritorno in gialloblù per l’esterno destro più virile del mondo. Migliore in campo? Assolutamente sì.

Gigi Jorquera 6: Ho sentito dire brutte cose sul povero Gigi. Non mi trovate d’accordo, giovani amici. Il suo più grande problema di ieri è stato il coraggio, perché ha giocato in prevalenza in orizzantale, provando poche volte la verticalizzazione e il cambio di gioco. Ciò premesso, la sua prova è tutt’altro che disastrosa. Rimandato? Sì. Bocciato? No.

Acquah 6: La solita corsa, la solita grinta (per lui non esistono amichevoli, ma solo guerre civili da vincere con utilizzo di armi proibite). Purtroppo, a volte, anche la solita poca lucidità e qualche imprecisione di troppo nel servire i compagni. Ad ogni modo, bentornato, fabbro d’ebano.

Mauri 6: Una cosa che non manca a Mauri è la personalità (oltre ai bicipiti da sollevatore di manzi argentini adulti), quello che gli manca è l’esperienza. Speriamo sia questo il campionato giusto per maturare quelle malizie necessarie per giocare tra i grandi.

Biabiany 5.5: Ha l’occasione più nitida capitata al Parma e da distanza ravvicinata spara una fagiolata ammuffita sul portiere che riesce a deviare in angolo. Ad un certo punto nel primo tempo ne ha scartati 345 di fila tra gli applausi della folla. E’ servito a qualcosa? Ovviamente no.

Cassano 6: Manca ancora la brillantezza fisica ma i piedi sono rimasti i soliti, baciati dalla magia degli dei. L’arbitro ferma involontariamente una sua verticalizzazione e FantAntonio lo ricambia con una frase in barese stretto nella quale erano contenute 12 parole nuove prontamente inserire nel vocabolario barese-italiano, italiano-barese.

Belfodil 6: Parte piuttosto avulso dalla contesa e poi si sveglia. Spreca l’azione più bella della partita (sull’asse Jorquera-Cassano-Cassani) tergiversando troppo (e tira in porta, porcomondo!), ma si segnala anche come uno dei più attivi, vogliosi e pronti fisicamente. Un panino con tutto tutto tutto!!! (non ce l’ho fatto, chiedo venia).

**DISCLAIMER** Le seguenti pagelle dei 500 subentranti sono state redatte dopo l’assunzione del “panino con tutto tutto tutto” di cui sopra.

Ristovski/Ricciozzi 6+: Corre come un tramezzino quando nel bar entro io. Ottimo.

Pedro Bellissimo Mendes 10: Dodici donne adulte e consapevoli sono rimaste incinta guardandolo mentre si metteva la maglietta per entrare in campo. Tutti i dettagli questa sera su Italia1 a Mistero.

Gobbi 8: Il pensionato più sexy del mondo.

Bidaoui SV: Non credo abbia toccato più di 2 palloni per sparare cross su Plutone.

Palladino 9: Sfuggente, umido e ottimo per aperitivi danzanti sulla spiaggia. Tenta un gol al volo di piatto in semispaccata carpiata e nemmeno si fa male. Prova anche un selfie di tacco con fotocamera 10 megapixel. Grandissimo.

Filippo il bello SV: Tutto il baffo che vuoi, pornodivamente anni ’70.

Albertone Cerri 6: Cosa da non sottovalutare del buon Albertone è questa sua propensione di cercare spesso il filtrante in area per i compagni con sponde di ottima fattura. Per ora, però, non ho mai visto un suo assist andare a segno. Provaci ancora, Alberto.

Ghezzal 10: Non ho ancora capito chi è e perché.

Marco “Costa Smeralda” Marchionni SV: Tanta abbronzatura, grigliata molesta, digestivo doppio e burraco notturno puntata minima 50 euro.

Ninis 10 honoris causa: Ti voglio bene, Nino.

Tutti quelli che mi sono dimenticato 10: Ottima prova per loro: precisi, puntuali, belli, bravi, divertenti, possibilità di recesso entro i primi 15 giorni.

Gabrielo.