Le Pagelle di Gabrielo, Parma-Inter 0-2

Un Parma che non demerita per nulla, perde 0-2 contro un’Inter che non ha dimostrato affatto di essere superiore ai crociati…Le Pagelle di Parma-Inter 0-2.

parmainterevidenzaMirante 6: Incolpevole sui gol, compie al solito il suo dovere con diligenza, eccellendo anche nel gioco di piede. Su Cambiasso compie una involontaria ma incredibile parata di tacco.

Barba(neo)papà Cassani 6: Meno appariscente di altre occasioni, strappa la sufficienza con una partita attenta, senza soffrire troppo sulla sua fascia di competenza.

Lucarelli 7: Se avesse iniziato a giocare in questo modo dieci anni fa, oggi sarebbe il capitano dell’Italia e probabilmente anche del Brasile.

Paletta 5.5: Partita più che sufficiente fino all’espulsione, netta, per un intervento irruento e rude ai danni di Palacio. Seconda settimana consecutiva di appannamento. Muro…crepato.

Commendator Molinaro 6: Vedi Cassani, oggi mi fanno male le dita.

Gargano 6: In crescita rispetto alla partita incolore di Bologna, colpisce come al solito per fisicità e voglia di essere ovunque.

Marchionni 6.5: Una delle migliori partite degli ultimi tempi. Presente in tutte e due le fasi, con qualità. Sui di lui un probabile secondo rigore ma il giorno in cui ce ne fischieranno due contro l’onestissima Inter il mondo esploderà.

Parolo 6.5: Prova in tutti i modi a farsi vedere in avanti per raddrizzare la partita. Oggi il piede non è caldo, anzi, ma ha il merito di crederci fino alla fine.

Biabiany 6: Quando nella prima parte del match il Parma gioca molto bene e domina l’Inter non è quasi mai presente. Quando invece i compagni vanno in difficoltà esce dai ranghi e diventa l’uomo più pericoloso dei suoi. Discontinuo.

Cassano 6: Era lecito non aspettarsi un Cassano al top, e così è stato. Sul rigore, forse, non calcia angolatissimo ma Handanovic ha grandissimi meriti. Per il resto spazia tra invenzioni succulente e palloni gettati via.

Palladino 6: Deve uscire, giocoforza, per l’espulsione di Paletta. Fino a quel momento positivo, salta spesso l’uomo e cerca con continuità di dialogare con i compagni.

Filippo il Bello 6: Alterna buone cose ad amnesie geniali.

Skel8 SV: Entra e, purtroppo, si spacca subito. Esce zoppicando aiutato da due persone. Auguri, folle recensore di ristoranti.

Amauri SV: Sempre molto curato e pettinato.

Gabrielo.