LE PAGELLE DI GABRIELO – PARMA-GENOA 1-2

Inutile girarci attorno, una partenza così nera fa male. Un Parma brutto perde una partita assurda contro il Genoa con l’ennesimo allucinante errore di un difensore.
Fastidiose come le zanzare killer…le Pagelle di Gabrielo, Parma-Genoa 1-2.

genoa-evidenzaMirante 4: Antonio cosa ti è successo? Problemi personali? La Playstation 4 non ti soddisfa? Un gol del genere sul primo palo non lo dovrebbe prendere nemmeno un pulcino del Real Condominio. Dai, ripigliati.

Pedro Bellissimo Mendes 5: Bello è sempre bello, non ci piove. Ma è un terzino? Per Donadoni sì, per me anche no. Ciao.

Filippo il bello 5: Ogni folata del Genoa è un pericolo con uomini in mezzo all’area liberi di prendersi una pausa grigliata prima di cercare il gol. In fase di impostazione è preciso e ficcante come uno studente Erasmus dopo la festona “Tutto tutto tutto” organizzatA da Jennifer Bistecca.

Lucarelli 4: Praticamente uno dei migliori in campo fino a quando a causa di un probabile collasso cerebrale regala al Genoa la vittoria con una giocata che ha violato circa 12 commi del codice penale.

Gobbi 5.5: Nel primo tempo un fantasma, mentre nel secondo prende coraggio e spinge moltissimo. Mette l’assist per il momentaneo pareggio ma anche una decina di cross che hanno causato 33 ricoveri alla maxillofacciale del Maggiore di Parma. Criminale.

Giuseppino Mauri 6.5: Una delle poche persone in campo a sembrare normale. Del tipo che almeno si alza la mattina, esegue regolare minzione e si lava le mani.

Ciccio Meraviglia Lodi 4: Il peggior Valdes, in confronto, sembrava un premio Nobel, il sindaco di New York e un ottimo ristoratore romagnolo. Mah.

Lucas Souza 5: Alterna giocate discrete con errori che nei giovanissimi 2006 di una squadra a caso delle periferia pugliese varrebbero la lapidazione in pubblica piazza con il bullo di turno che registra con il cellulare. Magico. Ti voglio bene.

De Ceglie 4: Vorrei che qualcuno mi spiegasse perché corre come una persona in recupero dopo un fallito lancio col paracadute da Marte.

Cassano 6: Ti sono vicino Antonio. Non deve essere facile frequentare l’asilo del calcio con il Q.I. sportivo di un alieno. Se hai bisogno di qualcosa chiamami a qualsiasi ora.

Coda 6.5: Incredibile. Con semplici movimenti che ti insegnano a 7 anni nelle peggiori scuole calcio delle Barbados riesce a giocare a uno sport che si chiama “calcio”. Gol di petto da far impallidire Graziano “Capannina” Pellè.

Belfodil 4: Ma finiscila, dai. Davvero.

Galloppa SV: Quando comprate un pollo intero, con le dita (pulite, perdio!) scostate la pelle dalla carne e aggiungete qualche pezzo di lardo. Otterrete un petto ottimo e non il solito gusto di muro scrostato da dare ai cani.

Gigi Jorquera 5: Meglio di Lodi. Un vero successo