LE PAGELLE DI GABRIELO, ATALANTA-PARMA 1-0

Ditemi che è tutto uno scherzo perché, davvero, tutto questo non può essere vero. Ennesima sconfitta del Parma in una partita ancora una volta segnata da poche idee, poca e grinta e il solito orrore personale che regala un gol agli avversari. Più piccanti del chili della nonna messicana… Le Pagelle di Gabrielo, Atalanta-Parma 1-0.

Mirante 4: http://c3.thejournal.ie/media/2013/12/1368351860_facepalm-426809-2.gif

Lucarelli 6: Uno dei pochi a salvarsi con una prestazione dignitosa dove cerca di dirigere la difesa più penetrata dai tempi di Cicciolina e Moana ai Mondiali, noto film d’autore.

Pedro Bellissimo Mendes 5.5: A parte che col capello ribelle stai iniziando ad esagerare, una partita confusionaria con alcune imprecisioni.

Filippo Il Bello 5.5: Nessun errore madornale e questa già è una notizia che ha fatto il giro del mondo. Per il resto qualcuno mi deve spiegare perché questo è sempre incazzato col mondo e ha uno sguardo omicida come se stesse per commettere una strage. Una tisanina prima di dormire no?

Ricciozzi SV: Non so cosa dire. Nel primo tempo ha pascolato per il campo smarrito come un cucciolo impaurito per poi farsi sostituire da Ghezzal. Ci sono giocatori che per la stessa sostituzione sono emigrati in Nepal.

Gobbi 5: Impalpabile e quasi tragicomico quando cerca di spingere con la perizia di un impiegato delle poste una settimana prima della pensione.

Gigi Jorquera SV: Dopo la palla persa a inizio partita stile giocatore di bocce sovrappeso in vacanza a Rimini giustamente decide di spaccarsi perché già sapeva come sarebbe andata a finire. Furbo.

Lodi 4: Non commentabile. A fine partita è stato ripreso da praticamente tutti i compagni di squadra, Ricciozzi compreso. Incredibile.

Mauri 6: Devi avere un certo livello di fortuna per diventare un semi-titolare a 12 anni in Serie A nel peggior Parma degli ultimi 400 anni.

Acquah 5.5: Buon dinamismo e grande corsa. Sfiora un gol da fuori con un tiro che, stranamente, non prende la via di Plutone. In fase di contropiede è disastroso e non riesce mai a fare la giocata giusta.

Cassano 5.5: Primo tempo dove cerca di innescare i compagni coi soliti tocchi geniali. Nel secondo sparisce dalla partita e quei pochi palloni che tocca li sbaglia. Stanco e abbattuto e ne ha davvero tutte le ragioni di questo mondo. Antonio non mollare, ci resti solo tu.

Coda 5.5: Si gira un paio di volte da vero attaccante e prova il tiro senza però essere molto pericoloso. Per il resto uno dei pochi che ha voglia di mangiare il campo ma è troppo impreciso e indisciplinato.

Galloppa SV: Quando avete la bellissima idea di fare gli hamburger in casa, sappiate che se li schiacciate mentre sono in cottura fate uscire tutti i succhi della carne e poi mangiate della segatura. Capisco che non sia un piatto d’alta cucina ma rispettate un minimo la materia prima e non fate i muratori ai fornelli.

Ghezzal 4: Una tragedia. Cassani, Bianiany, Paletta PLEASE COME BACK.

Benabanana 10: Un fenomeno.

Gabrielo