Nuovo Cinema Crociato – N°14 – Cerri, Mauri, Ghirardi, Cassano, Mirante

Ed ecco l’immancabile rubrica cinematografica di ParmaFanzine! Si chiama Nuovo Cinema Crociato, e raccoglie le locandine e le trame dei film che vedono tra i protagonisti alcuni giocatori e dirigenti del Parma. Grazie al Nuovo Cinema Crociato potrete prendere spunto nel caso vogliate recarvi al cinema e proprio non sapete che film guardare.

Nella quattordicesima edizione del Nuovo Cinema Crociato, signore e signori…

projectcentoPROJECT C

Cast Principale: Alberto Cerri, Tommaso Ghirardi, Jose Mauri, Simona Ventura

Trama: E’ il Centenario del Parma, un momento che squadra, dirigenti e tifosi aspettano da tempo. Le celebrazioni, dopo l’apertura del Museo del Centenario del sabato e la partita della domenica, si spostano al Teatro Regio di Parma, per la gran serata di gala condotta da Simona Ventura. Dietro le quinte, però, c’è grande fermento. “Dove andiamo a concludere la serata? Dovremo fare un po’ di festa, no?” chiede Cerri al compagno Mauri. “Ma sei matto? Poi se ti vede il Presidente ti mette fuori rosa!“. Una mano si appoggia sulla spalla del giovane argentino, e gli gela il sangue: era proprio il Presidente, che aveva sentito tutto. “Perchè dovrei metterti fuori rosa, Jose? E se ti metto fuori rosa poi mi chiedi scusa durante un video di Parma Channel come hai fatto con la tua ragazza?“. “Ma no, Presidente, parlavamo solo di fare un po’ di festa dopo la serata…“. Il Presidente, senza dire nulla, si gira e si allontana. Mentre Mauri stava già disperandosi pensando di dover passare i seguenti 5 anni al Gubbio, Ghirardi stava però preparando uno scherzo decisamente particolare: in pochi minuti, infatti, era riuscito a far spargere la voce che dopo l’evento del Regio ci sarebbe stata una festa proprio a casa di Mauri. Il piccolo argentino, al ritorno a casa, notò subito qualcosa di strano: cosa ci faceva Simona Ventura, brilla, che urlava “X FACTOR!! X FACTOR!!!” sdraiata nel giardino di casa sua? Subito dopo aver aperto la porta, Mauri si trova davanti ad una scena apocalittica: Cerri sopra il tavolo della cucina che cerca di insegnare il Twerking a Pavarini e a Melli, Leonardi che spartisce sigari tra i presenti, Cassano che sta dando una lezione di samba in salotto, Majo che gira per la casa facendo foto a qualsiasi cosa che gli passi vicino, Marchionni che viene rinchiuso dentro il forno e non appena riesce ad uscire inizia a sganciare pugni nei gingilli un po’ a chiunque, fino all’arrivo di Lucarelli, che dal tetto si lancia sulla piscina gonfiabile di 1 metro quadrato posizionata di fronte al garage. Come finirà la festa?

Il film non vuole assolutamente fomentare il pubblico all’utilizzo dell’alcol, i minorenni presenti nel film in realtà stanno bevendo Oransoda, e i sigari di Leonardi in realtà sono elettronici.

Clicca sulla locandina per guardarla nelle dimensioni originali

mascheradiantonioLA MASCHERA DI ANTONIO

Cast Principale: Antonio Cassano, Nicola Sansone

Trama: Nella Parma del 21° secolo c’è un supereroe che protegge la povera gente, a discapito dei maligni e dei cattivi. Quel supereroe è Antonio, che per non farsi riconoscere indossa una mascherina in carbonio che protegge il suo naso e la sua identità. Nella mascherina vi sono scritti i nomi dei figli e della moglie, ma essendo nomi esotici la sua identità è salva perchè la gente che ha avuto modo di vederlo da vicino ha pensato fin da subito che fossero in realtà i nomi dei suoi sponsor. “Del resto nel 2013 anche i supereroi devono badare ai loro diritti d’immagine”, rivela un cittadino. Assieme ad Antonio c’è il suo fedele servitore ed amico, Nicola, un uomo taciturno, che non ama parlare e che segue fedelmente le avventure di Antonio. Il supereroe ha una particolarità: dopo aver sconfitto un criminale, con la sua spada traccia un numero sulla sua schiena, il 99. Un giorno, però, Antonio decide di rivelare a tutti la propria identità, e si mette d’accordo con Nicola: “Vado a Milano, e dopo 90 minuti mi tolgo la maschera“. Nicola, diffidente, gli risponde: “Guarda, ti conosco, e con l’impazienza che ti porti dentro secondo me non duri nemmeno 60 secondi“. Chi avrà ragione?

Per simulare la presenza del sangue visibile in alcune scene è stato utilizzato il ketchup avanzato dalla cena dei Parma Club della sera precedente

Clicca sulla locandina per guardarla nelle dimensioni originali

portieractPORTIER ACT

Cast Principale: Antonio Mirante, Cesare Prandelli, le Carmelitane Scalze di Parma

Trama: Tra le file del Parma, in porta, c’è un ragazzo giovane, bello e simpatico di nome Antonio Mirante. Grazie ad anni di allenamenti, migliora al punto di attirare le attenzioni di Cesare Prandelli, commissario tecnico della Nazionale. Il Ct inizia a visionare tutte le sue partite, e appena può cerca di essere presente al Tardini per poter valutare meglio le sue capacità. Un giorno, però, Prandelli ha una visita istituzionale nel Convento delle Carmelitane Scalze di Parma, proprio in concomitanza con la sfida tra Parma e Cagliari. Cerca quindi un escamotage per evitare di perdersi la partita del Parma, e decide di invitare alcune suore al Tardini, in modo da poter parlare con loro e allo stesso tempo visionare il match. Durante la partita, però, le Carmelitane hanno una visione idilliaca. “E’ perfetto, lo vogliamo nel nostro convento!!” esclama la madre superiora. “Veramente volevo portarlo con me in Brasile…” risponde un po’ stupito Prandelli. “Mi scusi, Cesare, ha sentito che voce che ha? Con che grazia chiama i compagni? Con che acuti urla all’arbitro di porta? Lo vogliamo per dirigere il nostro coro!“. Prandelli non sa più come fare, contraddire le Carmelitane Scalze provocherebbe un incidente istituzionale, e quindi decide di risolvere la situazione facendo un patto: Mirante avrebbe cantato nel coro delle Carmelitane Scalze fino a giugno, ma poi sarebbe partito per il Brasile con lui.

Se vi piace bere qualcosa durante la visione di un film, in questo caso è consigliabile utilizzare un bicchiere di plastica, onde evitare che gli acuti del bell’Antonio possano provocare l’esplosione del recipiente in vetro.

Clicca sulla locandina per guardarla nelle dimensioni originali

L’Editorialista

LEGGI LE ANTERIORI EDIZIONI DI “NUOVO CINEMA CROCIATO
Nuovo Cinema Crociato – N°1 – Amauri, Paletta, Jankovic
Nuovo Cinema Crociato – N°2 – Ninis, Leonardi, Pellè
Nuovo Cinema Crociato – N°3 – Biabiany, Cassano. Munari
Nuovo Cinema Crociato – N°4 – Okaka, Mirante, Lucarelli, Leonardi, Sansone, Valdes
Nuovo Cinema Crociato – N°5 – Gobbi, Gervasoni, Marchionni
Nuovo Cinema Crociato – N°6 – Sansone, Cerri, Okaka, A.Lucarelli
Nuovo Cinema Crociato – N°7 – Cassano, Preiti, Palladino
Nuovo Cinema Crociato – N°8 – Paletta, Toni, Mariani

Nuovo Cinema Crociato – N°9 – Galliani, il Milan, Benabanana
Nuovo Cinema Crociato – N°10 – Amauri, Cassani, Leonardi
Nuovo Cinema Crociato – N°11 – Sansone, Donadoni, Amauri

Nuovo Cinema Crociato – N°12 – Parma, Cassano, Ghirardi
Nuovo Cinema Crociato – N°13 – Munari, Valdes, Amauri