MUSETTI: “ABBIAMO PERSO UN PO’ LA TESTA. GLI ARBITRI PER NON FAVORIRCI CI PENALIZZANO” – VIDEO

È l’ultimo attaccante “sopravvissuto” a questa gara, visto che Longobardi ha abbandonato il campo per un infortunio e Guazzo è stato espulso.

Ecco il video di Parma Calcio 1913 e la trascrizione delle parole di Riccardo Musetti dopo la gara contro la Virtus Castelfranco

È stata una partita maschia su un campo difficile, siamo stati picchiati e ci è andata anche male, perchè ci hanno buttato fuori due giocatori, quindi è stata una giornata negativa sotto quel punto di vista ma credo che la squadra abbia fatto una grande partita perchè abbiamo giocato ad una porta sola ed è mancato solo il gol. Credo che lo sbaglio che abbiamo fatto nel secondo tempo è stato quello di perdere un po’ la testa, perchè loro con alcune piccole provocazioni ci hanno portato a farlo. A me non piace parlare dell’arbitro ma credo che abbia condizionato la gara, e noi ci siamo cascati, purtroppo. È comunque un punto su un campo difficile, e continua la serie positiva. Perchè il Parma ha perso la testa? Per le piccole cose, quando non riesci a sbloccare la gara, poi c’erano imagepersone come me e Guazzo che giochiamo poco, quindi anche il piccolo errore pesa, non è facile gestirlo, abbiamo sbagliato, ma credo che sia stata una gara positiva, in ogni caso. Il mio stato di forma? Non è facile perchè gli altri sono più avanti di 40 giorni, le gambe sono ancora un po’ imballate, però credo che poi giocando la condizione arriverà. Se ci siamo accorti che il gol di Guazzo era buono? Si, perchè da quello che ricordo è stato un retropassaggio loro, abbiamo provato in tutti i modi a dirlo, ma sembrava quasi che non si potesse quasi parlare con l’arbitro. Non diceva niente, parlava solo con Lucarelli, ma sono quei casi che credo che bisogna rimanere saldi, tenere la testa sulle spalle, nel secondo tempo qualche cartellino per alcuni falli su Corapi poteva darlo. Però fa parte anche questo del gioco. Poca personalità da parte dell’arbitro? Credo che l’arbitro faccia quello che può. Credo che quando gli arbitri vengono ad arbitrarci per non far vedere che ci aiutano in un certo modo ci penalizzano, e questa è una cosa brutta, e credo che oggi lui ci sia cascato”.