MUSETTI: “ABBIAMO CERCATO DI VINCERE, MA FACENDO DI TUTTO PER NON PERDERE” – VIDEO

Ha trovato il gol, per l’ennesima volta annullato (la sua ormai è una maledizione…), ed ha messo in mostra una crescita costante da qualche partita. Riccardo Musetti al termine dell’incontro ha analizzato l’incontro odierno e la sua prestazione.

Ecco il video e la trascrizione delle parole dell’attaccante crociato:

Se ho problemi con il guardalinee? È il quarto gol annullato dall’inizio della stagione… Ci sta, io non l’avevo visto, peccato che ho fatto cinquanta metri di esultanza… Sono in crescita? Si, è forse la prima volta che riesco a fare tre partite di fila in campo, perchè da inizio stagione per problemi fisici non ci sono mai riuscito. Questa credo che sia la terza di fila, quindi metto minuti nelle gambe, sto riuscendo ad avere continuità, mi sento bene e le prestazioni vengono. In queste gare non è arrivato il gol, ma l’importante che i punti di vantaggio forli-evidenzarimangano molti. Oggi è stata una partita particolare, tattica, si saltava spesso il centrocampo e trovare delle geometrie non era facile. Le palle da gol non sono tantissime, ultimamente, però l’importante è che la squadra sia solida. Credo che oggi abbiamo rischiato solo su un contropiede, per il resto siamo stati sempre corti e compatti. L’importante è quello, poi torneremo a costruire. Noi sinceramente abbiamo fatto una gara cercando di vincerla, ma facendo di tutto per non perderla. Probabilmente non sarebbe cambiato nulla, ma vincendo loro si sarebbero avvicinati, non abbiamo mai perso una partita quindi non sappiamo cosa succeda, ma nello spogliatoio una sconfitta farebbe scricchiolare un po’ la sicurezza. L’importante è aver lasciato lo stesso distacco. Il Parma fatica a vincere? Non so, il girone di ritorno è più complicato, le squadre si conoscono, prendono le contromisure. Oggi il pari è un risultato giusto, non so da cosa sia dovuta questa fatica a vincere. Ora però siamo allo stesso distacco che avevamo nella sosta di Natale con nove, dieci partite in meno. Il Forlì e l’AltoVicentino sono le squadre sulla carta più ostiche, ma credo che solo noi possiamo perdere questo campionato. Se giochiamo da squadra credo che non ci siano problemi”.