MULAS: “CACIOLI SQUALIFICATO? VEDREMO COSA DECIDERA’ IL MISTER, IO SONO PRONTO” – VIDEO

Continua la marcia di avvicinamento del Parma alla sfida di domenica contro il Lentigione. Tra i crociati mancherà Cacioli, squalificato, e con il probabile accentramento di Benassi si libererà con ogni probabilità un posto sulla fascia destra. Uno dei contendenti sarà sicuramente Giulio Mulas, arrivato a Parma nella sessione invernale, e che questa mattina prima della seduta d’allenamento ha parlato al nostro microfono.

Ecco il video e la trascrizione delle parole del terzino crociato:

“Questa settimana la vivo tranquillamente come tutte le settimane. Siamo tanti, ora con la squalifica di Cacioli ci sarà più spazio per giocare a destra, io, Adorni e Messina siamo tutti e tre dei buoni giocatori, la concorrenza è sempre alta e vediamo cosa deciderà il Mister. In ogni caso sono a disposizione come sempre. I miei miglioramenti da quando sono arrivato? Sicuramente in un ambiente del genere si migliora tanto, il Mister ci aiuta molto in allenamento. Mi sento migliorato, ancora non sono ai livelli dell’anno scorso quando stavo bene, c’è stato un infortunio di mezzo e non posso pretendere chissà cosa. Vedo che sto tornando quello di prima, do tempo al tempo, però mi devo sbrigare, non c’è tanto tempo da qui alla fine... Apolloni non ci parla spesso, io ormai so quello che devo fare, dove devo migliorare, però ci dà sempre indicazioni su dove migliorare in campo, la posizione, i gesti tecnici… Ci aiuta molto mulasda quel punto di vista. Come ho visto AltoVicentino e Forlì? L’AltoVicentino non lo conoscevo, mentre il Forlì era nel mio girone di Lega Pro lo scorso anno, e come squadra mi impressionò molto. Aveva dei giocatori davanti bravi, c’era anche Melandri. L’AltoVicentino mi ha impressionato molto davanti, aveva molta qualità, è una buona squadra ma il Forlì mi ha fatto una migliore impressione. I quattro pareggi nelle ultime cinque gare? Sono stati accolti come dovevano essere accolti, sono stati pareggi che ci stanno un po’ stretti ma li accettiamo e cerchiamo di migliorare per portare a casa la vittoria. Noi ci sentiamo come sempre, lottiamo per quell’obbiettivo e lo vogliamo raggiungere al più presto possibile, questo è poco ma sicuro. I miei obbiettivi personali da qui a fine stagione? Quello di giocare il più possibile, farmi vedere e poi a fine anno trarre le conclusioni. In vista del “derbyno” contro il Lentigione, se mi è mai capitato di giocare partite simili? L’unico derby che ho giocato è stato quello dello scorso anno tra TuttoCuoio e Pontedera, è stata l’unica partita del genere che ho giocato. Tra l’altro mi sono fatto anche male, quindi speriamo che se domenica dovessi giocare che non succeda ancora…