MULAS SI PRESENTA: “SONO CARICO AL MASSIMO, ENTUSIASTA PER QUESTA POSSIBILITA’: SONO A DISPOSIZIONE” – VIDEO

Dopo aver provato per due settimane, alla fine Giulio Mulas ha convinto lo staff tecnico crociato ed ha firmato il suo contratto con il Parma. Domenica, a Bellaria, il giocatore con un passato al Tuttocuoio e con alle spalle un infortunio al crociato, ha anche già fatto il suo esordio in maglia crociata.

Ecco il video e la trascrizione delle parole del giovane difensore crociato:

Sicuramente non capita tutti i giorni di arrivare in una società così prestigiosa e importante come Parma. Io ci arrivo carico al massimo, sto rientrando da un infortunio che mi ha costretto a rimanere fermo sette mesi, e sono ancora un po’ indietro fisicamente però sono a completa disposizione e sono veramente entusiasta di questa nuova avventura. Sono un terzino a cui piace spingere molto, devo migliorare forse in fase difensiva, ma sono qui per migliorare e spero di riuscire a farlo. La cosa che più mi ha colpito? Sicuramente mi ha colpito molto il gruppo, è molto compatto. I ragazzi più anziani ci aiutano molto a noi giovani, e questo non può che far bene ad un gruppo come questo. Vivo alla giornata, mi farebbe piacere rimanere se riuscissimo a centrare l’obbiettivo della Lega Pro. Chi non vorrebbe restare qui a giocare l’anno prossimo? Penso chiunque… Quindi cerco di ritagliarmi più spazio mulas-presentazionepossibile, poi il Parma farà le sue scelte. Giocare con Lucarelli? È un po’ strano, perchè non sono mai stato abituato a parte un anno a Siena ad allenarmi. Lui è un campione, uno che ha giocato in Serie A tutto questo tempo… Nonostante tutto ha scelto di rimanere in una realtà come questa, e per questo motivo va solo che rispettato ed ammirato. I tifosi? Contro il Ravenna ero in tribuna, non so i miei compagni in campo cosa provassero, ma io avevo la pelle d’oca. Non sono mai stato abituato a stare in una società così grande, e non vedo l’ora di giocarci davanti. Ho fatto due settimane di prova, poi ci sono stati un po’ di problemi per il ginocchio, ma io sto bene, il ginocchio è a posto. Ho firmato il contratto, Galassi e Minotti erano d’accordo, quindi non ci sono state particolare richieste. Posso giocare avanti, terzino, e poi mi adatto. Sono come Ricci, un giocatore duttile. Dove mi mette il Mister io gioco, sono a completa disposizione. La convocazione in Nazionale? Ho fatto una decina di presenze tra U17, U18 e U19, ho avuto la fortuna di giocare con compagni che ora già giocano in Serie A, ed è stata una bellissima esperienza. Penso di non essere l’ultimo arrivato… La Sammaurese? Non dobbiamo avere cali di tensione, è l’ultima partita prima della sosta e ci teniamo a passare un Natale sereno, portando a casa i tre punti che sono fondamentali. Il Mister ci ha detto che è una bella squadra, che ha qualità davanti, noi prepariamo al meglio la gara durante la settimana, poi vedremo domenica“.