Molinaro: “E’ il mio primo gol in A. Il Parma ha una qualità eccelsa”

NuovaimmaginecontestPrima partita dal primo minuto con la maglia del Parma, dopo anni passati in Germania allo Stoccarda, e primo gol in Serie A. Miglior maniera di iniziare proprio non esiste: Cristian Molinaro, che ha aperto le danze con il suo gol al 9′ del primo tempo, si è presentato entusiasta ai microfoni dei giornalisti nella Mixed Zone dello Stadio Atleti Azzurri D’Italia di Bergamo.

“Non segnavo dall’agosto 2007, e in quell’occasione segnai in Coppa Italia con la Juve proprio contro il Parma. E’ il mio primo gol in Serie A, per cui è riduttivo dire di essere felice. E’ stata una liberazione, anche perchè era la mia prima da titolare. Sapevamo che loro sarebbero partiti molto forti, e quindi sbloccare la gara dopo una forte pressione da parte loro ci ha aiutato a gestire meglio la partita. Dopo il gol abbiamo tenuto bene il campo, e guardando i 90′ abbiamo davvero meritato la vittoria. La chiave fondamentale in ogni gruppo è proprio la concorrenza. Quella contro il Catania della scorsa settimana sia stata una partita da prendere sotto un punto di vista positivo. Noi tendiamo a giocare sempre la palla, e a farla girare, e va dato merito al Catania per averci messo in difficoltà, più che guardare agli errori del Parma.”

“Il Mister ci ha chiesto di allargare il gioco, chiedendoci di stare larghi, anche perchè giocare palla alta su Cassano era difficile vista la presenza di Stendardo e Yepes. Abbiamo preparato una partita in cui abbiamo allargato spesso il gioco, e alla fine credo che sia andato tutto bene. Europa? Sono arrivato da poco, ma ho seguito il percorso del Parma negli ultimi anni. La crescita di questa squadra è davvero importante, e questo risultato è un ulteriore segnale: la squadra c’è, ed è d’obbligo da parte nostra dimostrare sul campo di meritare la vittoria come abbiamo fatto oggi. Pensiamo ad una partita alla volta, però siamo consapevoli di essere una squadra che può mettere in difficoltà tante squadre. Quando una squadra fa dei risultati positivi ha il morale alto, e quindi più continua questa striscia e meglio è.”

“Da cosa dipende questo Parma “bello in trasferta”? Lì c’è la bravura della società e del Mister – ha detto ai nostri microfoni – nel creare un gruppo compatto, almeno da quello che riuscivo a vedere da lontano, ed è normale che quando poi si amalgama la truppa i risultati possono arrivare. La squadra è di una qualità eccelsa, e la prerogativa di questa squadra è quella di cercare sempre il gioco, per cui credo che questo tipo di filosofia abbia dato i frutti che la società ed il Mister speravano”.