MODENA-PARMA 0-0 – ESORDIO CON QUALCHE LUCE, MOLTE OMBRE MA SOPRATTUTTO POCHISSIME IDEE

Finisce a reti bianche l’esordio stagionale del Parma al Braglia contro il Modena. Una gara con poche luci, molte ombre e davvero pochissime idee. Di buono, forse, c’è solo il punto raccolto che comunque muove la classifica. I crociati non sono stati capaci di prendere in mano la gara, anche grazie ad un Modena compatto ed organizzato. Ma andiamo per punti:

modena-evidenzaPOCHE LUCI – Il Parma qualche occasione l’ha creata. La semirovesciata di Evacuo di poco sopra la traversa, il sinistro di Nocciolini terminato anch’esso alto, un contropiede di Corapi con il pallone che è terminato sull’esterno della rete. Troppo poco però: Manfredini, portiere del Modena non ha dovuto fare nessuna parata impegnativa. Zommers invece sì: anche questa, in qualche modo, è una luce, perchè il portierone crociato ha prima mancato un pallone che gli è passato sotto al costato, ma dopo un salvataggio mostruoso di Lucarelli sulla linea (che è valso più di un gol) ha compiuto un’intervento prodigioso su un colpo di testa ravvicinato.

MOLTE OMBRESono però davvero troppi i segnali negativi arrivati da una gara come questa, con l’ovvia giustificazione del fatto che si tratta della prima giornata di campionato. I crociati non sono mai riusciti a trovare compattezza e far coesistere i reparti, e soprattutto non sono mai riusciti a superare l’uomo nell’uno contro uno. Il centrocampo non è riuscito quasi mai a fare da collante tra la manovra difensiva e quella offensiva, con il risultato che sono stati fatti una marea di lanci lunghi per gli attaccanti, che hanno ricevuto dunque pochi palloni giocabili.

Anche lo scorso anno i crociati hanno faticato all’esordio, portando a casa tre punti da Arzignano dopo una gara dove in realtà avevano sicuramente meritato di più i padroni di casa. Lo scorso anno però c’era una squadra costruita da zero, mentre quest’anno lo scheletro tattico è rimasto lo stesso Per questo possiamo considerare quello di Modena un punto guadagnato (cosa un po’ preoccupante), ma c’è da lavorare ancora moltissimo, perchè ciò che abbiamo visto è davvero troppo poco.