MIRANTE: “RESTO A PARMA FINO A FINE STAGIONE. LA MULTA DI HIGUAIN? FACCIAMO A META'”

Il sito ufficiale del Parma ha riportato le parole rilasciate da Antonio Mirante a Sport Mediaset e Radio Kiss Kiss, riguardanti ciò che è accaduto al termine di Parma-Napoli, dando un’occhiata anche al futuro del portierone crociato.

Ecco le sue parole:

L’SMS DI HIGUAINDopo la partita Gonzalo mi ha mandato un messaggio e per me era già finito tutto. In campo queste cose succedono ma poi un minuto dopo mirante-filtrofinisce tutto. Il nervosismo del momento era anche dettato dal fatto che è stata una partita tirata, noi ogni settimana siamo anche impegnati in vicende extracalcistiche e quindi si trattava di una normale tensione agonistica. Se subiamo un gol c’è scoramento appena prendiamo una bastonata, le ultime due partite sono state condizionate da questo aspetto con il Cagliari e la Lazio. Invece con il Napoli, che è una grandissima squadra, per noi era una gara importante, era una delle ultime occasioni per metterci in mostra e per dimostrare il nostro orgoglio e la nostra dignità“.

I CORI SUL VESUVIO –  Voglio chiarire: io non ho mai esultato con questo coro. Anche nelle mie interviste ho sempre dichiarato di simpatizzare per il Napoli, sono di Castellamare e non posso mai esultare per questi cori. Ho esultato per il risultato, ho alzato il pugno per dimostrare il nostro orgoglio. A Natale ho regalato una maglia di Higuain agli studenti di una scuola di Nola. Giovedì sarò davanti alla tv a tifare Napoli, anche se non nascondo la mia simpatia per la Juve Stabia”.

LA POSSIBILE RESCISSIONE DEL CONTRATTOFinirò il campionato con il Parma, ci incontreremo con i curatori, faremo qualcosa che possa fare il bene sia del Parma che di Mirante. La multa di 10mila euro a Higuain? Farei così: 5mila euro io e 5mila Gonzalo così chiudiamo definitivamente il discorso“.