MINOTTI: “GIRONE INTERESSANTE E MOLTO BELLO. IL MERCATO? LA ROSA SOSTANZIALMENTE È QUESTA” – VIDEO

A poche ore dall’uscita dei calendari e dei gironi della Serie D, abbiamo registrato il commento di alcuni dei protagonisti crociati. Il primo è stato Lorenzo Minotti, che ha anche fatto il punto sul mercato dopo gli arrivi di Miglietta e Benassi.

Ecco il video e la trascrizione integrale delle sue parole ai nostri microfoni:

Sicuramente è un girone molto interessante e molto bello, perchè credo che ci sono squadre forti, dovremo meritarci tutto quello che vogliamo conquistarci. Ci sono squadre come l’Altovicentino, la Correggese, il Delta Rovigo… Ci sono due retrocesse dalla Lega Pro come San Marino e Forlì quindi ci sono tutti gli ingredienti per un girone combattuto, e direi anche di alto livello. Noi siamo convinti delle nostre qualità, quindi al di là dell’avversario vorremmo fare la nostra strada, ma dobbiamo tenere conto che ci sono squadre di valore, collaudate, che conoscono bene questo campionato, quindi dovremo stare attenti e sapere che sarà un cammino soprattutto all’inizio molto difficile“.

Mancavano due giocatori con certe caratteristiche in certe zone del campo, abbiamo sempre detto che sarebbero arrivati ed oggi sono qui (Miglietta e Benassi, Ndr). Miglietta doveva prima rescindere il contratto col Novara quindi non dipendeva da noi, mentre Benassi ha fatto una scelta ben ponderata su un giocatore ancora giovane, ha un’esperienza in Lega Pro, e fin dal mese scorso ci aveva espresso tutta la sua voglia per venire a Parma. Ci ha aspettato e lo ringraziamo per averci dato minotti-calendarioquesta possibilità“.

Se la squadra resterà così? Direi che sostanzialmente la squadra è questa, direi che con ieri si è chiuso il mercato, eravamo alla finestra per vedere se c’era qualche opportunità. Ma abbiamo avuto rassicurazioni importanti per quanto riguarda le condizioni fisiche di Longobardi, Musetti è un lusso per questa categoria, quindi ci sentiamo pienamente coperti. La scelta di Baraye è stata un po’ più lunga di quello che avevamo preventivato, quindi anche il numero dei giocatori che avevamo in rosa cominciava a diventare abbastanza corposo. Abbiamo una rosa di 26 giocatori, con 14 under e 12 over, direi che i numeri sono quelli giusti che ci danno abbastanza tranquillità“.

Il Parma dovrà giocare tante partite considerando la Coppa Italia? Noi guardiamo solo al campionato per il momento, poi vedremo. È comunque un campionato lungo, inizia a settembre e finisce ai primi di maggio, ci sono anche molti turni infrasettimanali. Serve dunque una rosa con un certo numero di giocatori, e credo che abbiamo due giocatori per ogni ruolo più qualche under che possiamo aspettare con pazienza. L’Arzignano? Abbiamo preso le prime informazioni, perchè era una squadra che non si ipotizzava potesse finire nel nostro girone, quindi l’Arzignano come lo stesso Altovicentino, come il Villafranca, sono squadre che alla vigilia non venivano date come avversarie del Parma. Ora ci prepareremo con calma, ma non troppa, perchè queste squadre inedite le abbiamo tutte alla prima giornata, e dovremo fare subito conoscenza con la categoria”.

“Il mercato nei confronti delle squadre professionistiche è chiuso, è ancora aperto il mercato tra la squadre dilettantistiche per ancora un paio di settimane, e poi c’è sempre l’opportunità di cogliere giocatori che rescindono il loro contratto dai professionisti, con l’unica limitazione che se un giocatore ha giocato nella propria squadra deve passare un mese dall’ultima partita che ha disputato“.