MILAN-PARMA 2-4 – Sono crociate le luci di S.Siro!

Fa tutto il Parma: passa in vantaggio, spreca, poi raddoppia; subisce un gol, si spaventa, si ricorda forse chi è, subisce addirittura il pareggio per poi decidere di ricordarsi anche i progressi che ha fatto in questi ultimi mesi, e si riprende il match. E una squadra, quella crociata, che oggi ha sfruttato gli acuti di due solisti: Cassano, con una voglia matta di ricordare ai tifosi rossoneri che lui è ancora un campione, ed Amauri, che con un sontuosissimo colpo di tacco batte Amelia e regala il nuovo vantaggio ai crociati. E’ l’orchestra, però, che strappa tre punti fondamentali da S. Siro, e affossa quasi definitivamente un Milan confuso e, forse irrecuperabilmente, smarrito. Ormai stiamo perdendo il conto: 16 partite senza sconfitta, Parma al quinto posto in attesa del risultato della Fiorentina. Ne vogliamo parlare?

formazionimilanparmaLA FORMAZIONE: Con Paletta e Gargano out, e soprattutto considerato il momento del Milan (entrato a riscaldarsi tra i fischi dei propri tifosi) Donadoni fa la cosa più ovvia: schierare una formazione coraggiosa, votata all’attacco senza però fare a meno dei muscoli di Parolo e Acquah. E’ Felipe a sostituire Paletta, posizionato in mezzo alla difesa assieme a Lucarelli; sui lati Molinaro e Cassani, mentre è Acquah, come previsto, a sostituire Gargano. Le chiavi della regia sono, e anche questo era previsto, in mano a Marchionni, che viene accompagnato dal solito Parolo. Davanti, per mettere in difficoltà la difesa del Milan, il tecnico bergamasco sceglie quindi di inserire Schelotto, relegando ancora in panchina Amauri. Cassano, Schelotto e Biabiany formano un terminale d’attacco veloce, agile e con tutta la fantasia di FantAntonio.

tifosiospitiLA PARTITA: Il clima a S.Siro, e c’era da aspettarselo visto il comunicato dei tifosi rossoneri in settimana, è teso. La squadra di Seedorf, al suo ingresso in campo per il riscaldamento viene accolta dai fischi assordanti del proprio pubblico. Il primo tempo è un manifesto della tranquillità del Parma e la poca serenità del Milan. Il Parma gioca, crea, svaria, con una leggerezza mentale che fa quasi paura. Il Milan, al contrario, dimostra di subire i cori di contestazione dei propri sostenitori, e fatica ad infilare tre passaggi di fila. Al 5′, poi, in un colpo solo il Parma ottiene un rigore (e passa in vantaggio grazie a Cassano) ed il Milan rimane in dieci: fallo evidente di Abbiati in uscita su Schelotto (servito splendidamente da Cassano), l’arbitro non può fare altro che estrarre il cartellino rosso. Seedorf quindi è costretto a richiamare in panchina Essien per fare spazio ad Amelia. Gli unici due acuti dei rossoneri arrivano da Balotelli, che coglie un palo al 18′, ma il resto della prima frazione è tutta del Parma, che spreca innumerevoli occasioni per allungare e chiudere virtualmente il match. Termina quindi il primo tempo con due appunti: Cassano, oltre al gol, dimostra di avere una voglia incredibile, corre, lotta, subisce falli e non si lamenta mai; ci sembra ragionevolmente assurdo che Mexes non sia finito anzitempo sotto la doccia, dopo che per ben tre volte ha scalciato FantAntonio, disinteressandosi del pallone. Per lui, fino al fischio che manda le squadre negli spogliatoi nell’intervallo, c’è solo un giallo.
Il secondo tempo inizia esattamente come il primo: il Parma è padrone del gioco, e riesce addirittura a raddoppiare con il secondo gol personale di Cassano al 5′. E’ proprio quando la partita sembrerebbe conclusa che il Milan prova a dare la svolta, accorciando le distanze grazie a Rami all’11. Un gol che ha molte conseguenze: il Parma perde un po’ di sicurezza ed inizia ad accusare un certo timore, mentre i rossoneri acquistano convinzione e iniziano a ricevere anche l’appoggio dei propri tifosi. E allora succede anche che Balotelli da i primi segnali di risveglio, dopo 60 minuti assolutamente irritanti: al tiro in due azioni consecutive, prova a scuotere i suoi senza successo. Il Parma, però, dopo il gol di Rami è troppo timoroso e in un certo senso smette di giocare, e contro il Milan, anche se in dieci uomini, è la peggior cosa che una squadra possa fare. E’ Obi, subentrato a Marchionni, ad affossare ingenuamente Montolivo (anche se il milanista accentua), regalando così un rigore che Balotelli insacca. Ed è proprio il pareggio del Milan, paradossalmente, a svegliare i crociati che magicamente ricominciano a giocare e dopo due soli minuti ripassano in vantaggio con un gol splendido di Amauri, che di tacco batte Amelia. Il Milan, dopo la rete del brasiliano, si spegne definitivamente, e i crociati riescono anche a segnare il quarto gol con Biabiany all’ultimo secondo.

parmamilavidenzIL FILM DEL PRIMO TEMPO:

2′ – Punizione di Cassano da posizione defilata, FantAntonio cerca di sorprendere il portiere ma il pallone termina a lato.
3′ – Un applauso fin dall’inizio ai tifosi del Parma giunti fino a qui: la loro presenza non solo si vede, ma si sente eccome!
5′ – Splendido lancio di Cassano per Schelotto che scarta Abbiati. Il portiere stende il giocatore crociato che resta a terra, rigore nettissimo ed espulsione per il portiere rossonero!!!!
7′ – Fuori Essien, dentro Amelia
8′ – Pallone a sinistra, portiere a destra!!! Cassano porta in vantaggio i crociati su rigore!!!
11′ – Ci prova Acquah da fuori, pallone alto. Il Parma gioca bene, senza timori, ed il Milan ora è in dieci uomini.
13′ – Ancora Cassano!!!! Tiro a giro, pallone di poco a lato!!!
17′ – Balotelli si insinua nell’aria crociata, è bravo per Lucarelli a chiudere in angolo!
18′ – Palo di Balotelli!!!!
24′ – Acquah stoppa in area, gira su sè stesso 12 volte e poi tira fuori! Voto 0 per il risultato, ma voto 10 per l’esecuzione!
27′ – Clamoroso salvataggio di Acquah su Poli!!!
30′ – Altra occasionissima per il Parma! Punizione dalla destra, pallone per Cassano che prova due volte a tirare dopo una ribattuta, pallone fuori di poco!
37′ – La curva rossonera canta “Balotelli fuori dai co**ioni”, lui si gira e applaude.
38′ – Mexes e’ un CRIMINALE. Secondo fallo intenzionale su Cassano.
40′ – Siamo a S.Siro, il Parma vince 1-0 ed attacca, si sentono solo i tifosi crociati da 5’…. Cose d’altri tempi!
42′ – Occasionissima per i crociati!!!! Liscio di Parolo, Bonera sfiora l’autorete ma Amelia è pronto a respingere!!!
45′ – 4 minuti di recupero.
49′ – Finisce il primo tempo, Parma in vantaggio con un gol su rigore di Cassano!!!!

IL FILM DEL SECONDO TEMPO:

2′ – Ci prova Acquah da lontano, pallone fuori!
5′ – Raddoppio del Parma!!!! Numerissimo di Cassani, che poi serve Acquah: il cross è preda di Cassano che non sbaglia e segna il secondo gol!!!!
7′ – Ci prova Poli per il Milan, bravo Mirante a bloccare.
9′ – Bravissimo Cassani a salvare in area su un cross pericoloso del Milan!
11′ – Gol del Milan: su calcio d’angolo Rami di testa insacca. Milan-Parma 1-2
13′ – FATE UN MONUMENTO A MOLINARO!!! Salvataggio spettacolare su Kakà!
16′ – I tifosi del Milan hanno riacquistato fiducia e ora appoggiano la squadra a gran voce. S. Siro si scalda.
17′ – Fuori Cassano, fischiatissimo, dentro Amauri.
20′ – Seedorf si gioca il tutto per tutto: dentro Pazzini, fuori Bonera.
22′ – Fallaccio di Marchionni su Pazzini, giallo per lui e punizione pericolosissima per il Milan.
23′ – Il tiro di Balotelli si infrange sulla barriera.
29′ – Rigore per il Milan, fallo di Obi su Montolivo.
30′ – Balotelli spiazza Mirante, il Milan pareggia.
32′ – Gol spettacolare di Amauri!!!! Cross rasoterra di Schelotto, Amauri di tacco segna il terzo gol per il Parma!!!
34′ – Fuori Acquah, dentro Munari.
45′ – 5′ di recupero.
48′ – Ci prova Biabiany, pallone fuori!
50′ – Ancora Biabiany, questa volta in rete ribattendo di testa!!!! Finisce il match dopo il quarto gol del Parma!!! Milan-Parma 2-4!!!

L’Editorialista