MIGLIETTA: “C’È GRANDE VOGLIA DI ESORDIRE AL TARDINI. I GIRONI? SE POTESSIMO EVITARE ALESSANDRIA E CREMONESE…” – VIDEO

Al termine della seduta mattutina, prima del pomeriggio di riposo concesso dallo staff tecnico guidato da Mister Apolloni, ha parlato con la stampa Crocefisso Miglietta, centrocampista crociato alla seconda stagione in terra ducale.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole:

Quest’anno noto la differenza. Se fai una preparazione con la squadra partecipando al ritiro completo sicuramente hai dei vantaggi. Non ho bisogno di molto tempo, non avendo una massa muscolare importante, entro in forma rapidamente. Se Evacuo è lontano dalla sua forma migliore? Quando si è in preparazione c’è chi fa un po’ di più e chi un po’ di meno in queste partite, anche se sono gare che lasciano il tempo che trovano perchè sono importanti per trovare una condizione importante. visite-miglietta-evacuo-garufoFelice è un giocatore che non ha bisogno di presentazioni, sono 10-11 anni che va in doppia cifra, ha vinto 4 o 5 campionati, lo scorso anno ha fatto 13-14 gol in B, quindi è un giocatore importante. Se andrà in forma domani, tra un mese o tra un anno non lo so, ma l’importante è che lui faccia gol… Se la struttura societaria e sportiva del Parma inciderà? Sicuramente, perchè in una società come il Parma, con i mezzi che ha, se ognuno fa quello che deve fare le possibilità aumentano. Poi è normale che c’è un campo che fa da giudice supremo. Ma se fai le cose fatte bene quella piccola percentuale in più ce l’hai. Se ho qualche déjà vu visti i tanti compagni con cui ho già giocato a Novara? Sicuramente, lo dicevo ad Evacuo in albergo, dove lui ci delizia con le sue battute, e a Garufo dico sempre che mi sembra di essere tornato indietro a quella stagione di Novara. Manca Bergamelli? L’ho sentito una decina di giorni fa, si dice che probabilmente potrebbe venire a Parma, per quanto mi riguarda posso solo spendere parole positive, è un giocatore importantissimo per la categoria, ed è un bravissimo ragazzo. Non so se verrà, però di sicuro è un giocatore molto valido. Se il mix tra il gruppo dello scorso anno ed un gruppo che ha già vinto a Novara può essere vincente? I ragazzi che sono arrivati si delta-festa-migliettasono integrati benissimo, sono arrivati in un gruppo solido, c’è allegria e sintonia. Poi ovviamente c’è sempre il campo che decide. Come cambia il nostro ruolo a centrocampo con il 3-5-2? Le mezzali sono portate più ad andare avanti e a correre un po’ di più. Di solito il mediano davanti alla difesa sta quasi sempre da schermo, e poi con gli esterni larghi che potrebbero essere due attaccanti aggiunti. L’esordio con il Piacenza? C’è voglia di iniziare anche perchè esordiamo al Tardini, davanti al nostro pubblico. Però anche la gara con il Chievo sarà bella, perchè affrontiamo una squadra di Serie A. Se potessi scegliere due squadre da affrontare per forza e due da non incontrare nel nostro girone? Se evitassimo Venezia, Cremonese ed Alessandria non sarebbe male, perchè sono le squadre più attrezzate. Mentre credo che sia molto stimolante fare il derby con la Reggiana, e l’altra squadra diciamo il Modena, così abbiamo un altro derby”.