IL RITORNO DI MIGLIETTA: “STARE FUORI NON È FACILE, ADESSO SONO A DISPOSIZIONE. ORA TRE GARE FONDAMENTALI” – VIDEO

È tornato in campo dopo diverse settimane passate a lavorare in modo differenziato rispetto al gruppo per recuperare da alcuni acciacchi fisici. Crocefisso Miglietta contro il Terme Monticelli ha giocato per 60′, un primo passo verso il completo recupero. Già domenica, contro il Ravenna, sarà a disposizione di Apolloni.

Ecco il video e la trascrizione delle parole di Crocefisso Miglietta al termine dell’amichevole odierna:

Sto bene, oggi ho fatto 60′, era da un po’ che correvo a parte, ho provato anche la scorsa settimana, ora penso di stare bene. Le prossime tre gare? Sono fondamentali. Innanzitutto pensiamo al Ravenna, ci sono nove punti in palio nelle prossime tre sfide, dovessimo centrarli tutti e nove sicuramente termineremmo il girone d’andata come minimo a +6. Poi dal 6 gennaio inizierà un nuovo campionato, perchè molto influirà anche il mercato. Pensiamo al Ravenna perchè vincere sarebbe importante, e poi alle altre due avversarie. A me piace vivere migliettaalla giornata, e venendo a Parma pensavo di poter lottare per vincere il campionato. Abbiamo fatto e stiamo facendo bene, perchè 12 vittorie e 4 pareggi rappresentano una marcia invidiabile, quindi speriamo solo di continuare, visto che per festeggiare serve che la matematica dia la certezza, e non prima. Bisogna continuare così e cercare di vincere più partite possibili. Essere infortunato non è bello, perchè comunque stai fuori, non ti puoi allenare, e diciamo che il calcio è il nostro lavoro e la nostra passione. Non potersi allenare con i compagni e non poter vivere lo spogliatoio in pieno quando sei infortunato non è bello. Da domenica sono a disposizione e sicuramente sto vedendo la luce rispetto ad un mese fa. Corapi trequartista libera un posto per me a centrocampo? Questa è una squadra composta da tanti giocatori bravi e importanti. Ciccio può ricoprire anche quel ruolo, perchè è un giocatore brevilineo, sa gestire molto bene il pallone. Questo può solo che essere un vantaggio per il Mister, perchè può contare su giocatori duttili. Come mi aspetto il Ravenna? È una squadra che dopo il cambio di allenatore ha fatto bene. ll nuovo Mister lo conosco, è uno che sa dare alla squadra la giusta determinazione. Bisogna prendere la partita bene, concentrati, con la consapevolezza che sarà una gara difficile, ma che tutto dipenderà da come la interpreteremo. Se saremo umili, con spirito di sacrificio potremo raccogliere i tre punti“.