IL MICIO HA “RIPRESO” IL VIZIO DEL GOL: “QUI STO BENE, SAREBBE DA MATTI PENSARE DI ANDAR VIA” – VIDEO

Due reti contro la Sammaurese, una oggi contro l’ArziChiampo. Delle sette reti messe a segno da Daniele Melandri, tre sono arrivate nelle ultime due gare. Il Micio, insomma, ha ripreso il vizio del gol, lui che a dicembre era stato oggetto di interesse da parte di alcune squadre, ma che anche oggi ha messo in chiaro la volontà di restare in maglia crociata.

Ecco il video e la trascrizione delle parole di Micio Melandri:

Sono contento, spero di continuare così e di dare continuità sia alle prestazioni che ai gol. Abbiamo trovato qualche difficoltà nel primo tempo, loro non erano rapidissimi nel gioco, forse ci siamo un po’ adattati ed abbiamo trovato qualche difficoltà. Poi fortunatamente abbiamo trovato il vantaggio con Ale, e per le nostre caratteristiche anche davanti è stato meglio perchè loro si sono dovuti un po’ sbilanciare, e con più spazi possiamo essere ancora un po’ più pericolosi. Per le caratteristiche che avevamo oggi io, Baraye, e gli altri possiamo giocare sia esterni che in mezzo, e cambiandoci spesso anche per i difensori sia una difficoltà in più, ed un vantaggio in più per noi perchè non diamo punti di riferimento. Nelle ultime partite stiamo facendo bene, e stiamo aspettando il rientro di Guazzo, Musetti e Longobardi quando sarà, perchè ci serviranno. Il gol del Capitano? È un po’ che lo cerchiamo nelle palle inattive, siamo contenti che sia riuscito a segnare, speriamo che non sia l’ultimo e che non sia il decisivo. Baraye? Mi ha dato una gran palla, era solo da appoggiare di petto come ho arzichiampo-evidenzafatto, tra l’altro è la prima volta che mi succede. Ha fatto un bel gol, gliel’han deviata ma ha fatto una gran prestazione. Ha delle qualità importanti e le sta mettendo al servizio della squadra. Siamo stati bravi a calarci di nuovo con la mentalità giusta, nel girone di ritorno normalmente si gioca un campionato diverso da quello d’andata, perchè alcune squadre cambiano, si rinforzano, si indeboliscono e noi siamo sempre più “conosciuti” dagli avversari. Siamo stati bravi già dall’amichevole contro il TuttoCuoio ad aver la testa giusta, ed oggi si è visto. Dobbiamo solo continuare a fare come oggi. Il Forlì è a -11? Loro ci credono, noi dobbiamo guardare a noi che siamo a +7 sull’AltoVicentino e tra poco avremo lo scontro diretto, dobbiamo fare un filotto di vittorie per allungare il più possibile e presentarci allo scontro diretto con ancora più vantaggio, e magari chiudere quasi il campionato alla quarta di ritorno. Sul Forlì avevo letto le parole del loro Mister che diceva che la prima dopo la sosta è sempre un po’ strana come partita, ed infatti han pareggiato alla fine. Mi dispiace per loro ma devo guardare al Parma, voglio vincere questo campionato, meglio per noi se loro si sono allontanati. Il mercato? Io sto bene, il Parma è un altro mondo, sarebbe da matti pensare di andare via. Sto giocando, sto facendo bene e sono contento di come mi sono ambientato sia in città che con la squadra, quindi fa piacere che ci siano squadre interessate ma non penso assolutamente di andarmene“.