MERCATO – PRIMA STAFF, DIRIGENTI ED ALLENATORE, POI LE CONFERME: IN ARRIVO TRE GIORNI “BOLLENTI”

Le scelte sono state fatte, o al massimo mancano davvero solo alcuni dettagli. Di certo non serviranno questi ultimi tre giorni di allenamento (da mercoledì a venerdì) prima del “rompete le righe” di fine stagione a schiarire delle idee che sono già abbastanza delineate. Due giorni dopo l’ultima gara ufficiale della stagione prendono dunque ufficialmente il via le forli-galassi-apolloni“consultazioni” dalle quali usciranno i nomi di coloro che della rosa attuale potranno vestire o meno la maglia crociata anche nella prossima stagione. Sono giorni frenetici, nonostante la calma apparente, perchè la mole di lavoro è decisamente grande. Tanti, tantissimi sono i procuratori che bussano alla porta di Collecchio e fanno squillare i cellulari di Minotti e Galassi. Prima, però, ci sono da sistemare alcune cose fondamentali per il nuovo capitolo che si sta aprendo in questi giorni.

Primo tra tutti il contratto dello staff, in scadenza tra pochi giorni. La società ha deciso di confermare sia gli uomini mercato che Apolloni alla guida della squadra che ha vinto il proprio girone di Serie D senza subire alcuna sconfitta. La firma dovrebbe arrivare a breve, siamo arrivati praticamente ai dettagli. Da ciò che trapela dai corridoi di Collecchio sembra che la proposta della società sia stata quella di un contratto annuale, mentre l’accordo potrebbe alla fine chiudersi sulla base di un biennale. In ogni caso nelle prossime ore si dovrebbe definire il tutto per permettere a chi deve costruire il Parma che verrà di farlo in serenità. Sempre da Collecchio si vocifera di qualche piccola modifica possibile allo staff tecnico: come nel caso del possibile ingresso di Sandro Melli in società, sono temi che verranno di sicuro affrontati prima della fine di questa settimana.

Una volta sistemata la situazione di dirigenti, staff ed allenatore, partiranno i colloqui con i giocatori dell’attuale rosa ed i loro procuratori. Prima, dopo (e perchè no, durante) le tre sedute d’allenamento che il Parma sosterrà fino a venerdì ci sarà occasione per parlare con ogni calciatore, spiegare quelle che sono le scelte della società e capire anche la volontà di festa-palco-giocatoriognuno di loro. La voglia di restare è quasi unanime, ma non è escluso che qualcuno possa chiedere qualche piccola garanzia (leggasi minutaggio) in più. Ci sono parecchi nodi da sciogliere: la posizione di Baraye e Guazzo, i giovani (da confermare, da lasciar andare o da prestare altrove per permettere loro di farsi le ossa), e tanti altri. Scelte difficili, anche dal punto di visto affettivo, ma che la società dovrà per forza fare. Nel frattempo continuano i contatti con i possibili rinforzi che potrebbero iniziare ad arrivare già nelle prossime settimane. Prima, però, bisognerà decidere chi rimarrà e chi invece si vedrà costretto a salutare la truppa. In questo senso si aprono tre giorni davvero caldissimi, al termine dei quali si avrà un quadro molto più chiaro della situazione.