MERCATO – SI STRINGE PER EVACUO: SARA’ LUI IL PRIMO RINFORZO DI PESO IN ATTACCO?

Continua a fari spenti il lavoro di Minotti e Galassi, che hanno il compito di costruire il Parma che il prossimo anno punterà alla promozione in Serie B. Tanti i nomi al centro di voci, indiscrezioni e sondaggi, come tanti fino a questo momento sono i giocatori che sono passati sotto la lente d’ingrandimento dello staff crociato. Come dichiarato anche pubblicamente dai due dirigenti, è l’attacco il reparto che per primo dovrà essere rinforzato, e per questo la sfida è quella non solo di scegliere gli uomini giusti, ma anche, e evacuosoprattutto, quella di trovare un punto d’incontro tra quelle che sono le richieste e ciò che il Parma, economicamente parlando, può offrire. Sul banco continuano ad esserci i nomi di Nocciolini, che sembrava molto vicino ma che per il momento è ancora in stand-by, e lo stesso dicasi di Andrea Ferretti, attaccante accostato nelle ultime ore da Tv Parma alla società crociata. Chi invece sembra aver superato tutti nell’indice di gradimento dello staff crociato è Felice Evacuo, giocatore con il quale il Parma avrebbe compiuto un’accelerazione forse decisiva. Bisognerà attendere ancora diversi giorni per le eventuali ufficialità (come vi abbiamo raccontato ieri), ma dalle parti di Novara arrivano segnali contrastanti tra chi sostiene che l’attaccante, nonchè capitano del Novara, ha ancora un anno di contratto e non si muoverà, e chi invece afferma che Evacuo sia ormai sicuro di raggiungere Parma una volta rientrato dalle vacanze. Difficile capire fino in fondo lo stato di avanzamento della trattativa, ma in questi giorni si continuerà probabilmente a lavorare sotto traccia per cercare di chiudere un affare che in caso di esito positivo permetterebbe al Parma di schierare un giocatore che per cinque stagioni ha vinto il titolo di capocannoniere in Lega Pro.

A proposito di giocatori in stand-by: nei giorni scorsi si è parlato molto di Massimo Volta come ormai certo rinforzo per la difesa crociata. Il giocatore ha comunque un anno di contratto con il Perugia, cosa che non rappresenta un ostacolo insormontabile ma che di sicuro costituisce uno scoglio da superare (la sensazione è che comunque non ci saranno problemi) prima di poter ritenere a tutti gli effetti quello del difensore nato a Carpenedolo il rinforzo di lusso per la difesa di Apolloni. Sulle fasce, dopo che Pedrelli non avrebbe accettato l’offerta del Parma per accasarsi invece al Cittadella, nelle ultime ore ci sono stati diversi sondaggi per Luigi Del Prete, terzino classe ’96 dell’Aversa Normanna già monitorato in passato dallo staff crociato. Un esterno difensivo molto giovane, di prospettiva, che risponderebbe all’identikit tracciato per quei ruoli che la società vorrebbe affidare, anche per il discorso legato a minutaggio e contributi da parte della Lega, a giovani talenti con un minimo di esperienza, con personalità e con ampi margini di crescita.

domizzi-perinettiVENEZIA – Continua intanto il lavoro del Venezia, che nei giorni scorsi, dopo il tecnico Inzaghi ed il difensore Domizzi, ha ufficializzato anche l’arrivo del terzino destro Ivano Baldanzeddu, classe ’86 nelle ultime quattro stagioni in B con Juve Stabia, Spezia, Entella e Latina e l’attaccante Francesco Virdis, classe ’85 con alle spalle diversi campionati di Lega Pro ed uno score di 296 presenze e 105 reti. Il Ds Perinetti, che ha vinto il premio indetto da Lnd, TuttoSport e Corriere dello Sport al miglior direttore sportivo della scorsa stagione, sta dunque assestando diversi colpi quando ancora il mercato, soprattutto per le neopromosse, non è ancora iniziato. L’ultimo nome sul suo taccuino sarebbe quello di Cacia, che secondo i media veneziani sarebbe molto vicino ad approdare in laguna. L’attaccante dell’Ascoli è anche un obbiettivo di mercato del Parma e di altre squadre: vediamo chi la spunterà…

(Le foto sono dei siti ufficiali di Novara e Venezia)