MERCATO – SEI OBIETTIVI PER PUNTARE AL PRIMO POSTO: ECCO LE LINEE GUIDA DEL PARMA – IL PUNTO DI PFZ.IT

Continua il lavoro del Parma alla ricerca dei primi colpi di mercato. Mancano solo ventiquattro ore alla ripresa degli allenamenti, una data che ovviamente non costituisce una scadenza di alcun tipo, ma è evidente che l’idea è quella di chiudere ed annunciare uno o due colpi entro i primi giorni di allenamento di questo 2017.

RINFORZI A CENTROCAMPO – Nei progetti di Faggiano c’è l’idea di puntellare il centrocampo con due rinforzi di peso. Un modo per dare spessore al reparto, e per avere maggiore scelta e garanzie. Proprio in questo settore del campo dovrebbe arrivare il primo colpo, con Gianni Munari che dovrebbe accettare l’offerta crociata ed tornare dunque a Parma. Il giocatore però è partito con il Cagliari in direzione Milano, essendo stato convocato per la sfida di questa sera contro il Milan. La sensazione è che poi però possa non prendere l’aereo di ritorno, facendo così rotta verso l’Emilia. L’altro giocatore su cui il Parma sta lavorando alacremente da giorni è Matteo Scozzarella. I contatti sono avviati e la trattativa è in corso. L’obiettivo è proprio quello di portare in terra ducale entrambi. Defilata, almeno per il momento, l’opzione Giorico: la cessione di Guazzo al Modena come abbiamo scritto in precedenza è un’operazione slegata all’eventuale arrivo del regista classe ’92.

ALTRI TASSELLI – Nella testa della dirigenza crociata però non vi è solo il centrocampo. Si continua a pensare ad un possibile portiere da affiancare a Zommers, mentre è quasi certo l’arrivo anche di almeno un terzino: su questo fronte va monitorata la trattativa per arrivare a Mammarella, giocatore che D’Aversa conosce bene. Se non dovesse essere possibile il suo arrivo, secondo quanto riportato da gianlucadimarzio.com, l’alternativa sembra essere quella di Andrea Rossi, terzino classe ’86 del Brescia ma di proprietà del Pescara. Probabile anche l’arrivo di un rinforzo al centro della difesa, anche se con ogni probabilità si tratterà di un giovane che possa rappresentare un’alternativa valida ma che non parta necessariamente titolare, almeno nelle gerarchie iniziali. In attacco arriverà senz’altro un esterno, mentre per quanto riguarda la prima punta molto (se non tutto) dipenderà dalla scelta legata a Felice Evacuo. Se dovesse partire lui, allora sarà inevitabile l’acquisto anche di un attaccante che lo possa sostituire, almeno dal punto di vista numerico.

Insomma, il Parma pensa a diversi rinforzi: un portiere, due centrocampisti, un terzino, un difensore, un esterno e forse una punta. Inevitabile che per fare ciò si punterà anche a cedere: Guazzo è ad un passo dal Modena, ed è probabile che lascino Parma anche Miglietta e Melandri, mentre resta sempre da monitorare la posizione di Evacuo. Un “domino” di movimenti che potrebbe iniziare già dalle prossime ore: si punta ad annunciare i primi nomi a stretto giro di posta. Ed in quel di Collecchio da domani, finalmente, si ricomincia…