MERCATO – SANSONE È AD UN PASSO: ECCO COME SAREBBE IL PARMA CON IL SUO ARRIVO

Ufficiale è solo quando società scrive, potremmo dire parafrasando uno delle più celebri frasi di Vujadin Boskov. Gianluca Sansone, attaccante lo scorso anno a Bari ma di proprietà della Sampdoria, è davvero ad un passo dal Parma. Prima di poter definire fatto l’affare, però, manca ancora qualche dettaglio. Piccolo, se volete, ma pur sempre significante.

I giorni scorsi sono serviti al Parma per affondare il colpo. Una chiamata, quella della società crociata, che di fatto ha sbaragliato la concorrenza dell’Avellino, che sansonegiocherà pur sempre in Serie B ma non offrirebbe la stessa opportunità che Sansone potrebbe trovare in terra ducale: rilanciarsi, pur scendendo di categoria, in una piazza che da sempre riesce a rivitalizzare giocatori che altrove hanno trovato qualche difficoltà, e che soprattutto lo accoglierebbe come un vero e proprio lusso visto il campionato che la società crociata si troverà ad affrontare. Tutte cose che il giocatore ha valutato, e che l’avrebbero spinto ad accettare senza remore la proposta. Proprio in queste ore continuano i colloqui tra lo stesso giocatore e la dirigenza crociata: si vuole avere la certezza che quella di Parma non sia una piazza dove vivere di rendita grazie al proprio curriculum, bensì una squadra per la quale lottare dall’inizio alla fine per perseguire il sogno della risalita fino alla Serie A. I riscontri ottenuti, finora, sono comunque più che positivi, segno inequivocabile che tutto sembra procedere per il meglio, con il giocatore che diventerebbe a tutti gli effetti un giocatore di proprietà del Parma.

Con il suo arrivo, qualora venisse definito, e quello di Garufo, il Parma 2016/17 inizierebbe a prendere una fisionomia ben precisa. Certo, mancherebbe comunque qualche altro innesto (un paio di difensori ed un esterno, oltre forse ad un centrocampista), ma Apolloni si troverebbe a poter plasmare fin dai primi allenamenti una rosa molto ben fornita. Andiamo dunque a dare un’occhiata a come sarebbe il Parma con gli innesti di Sansone e Garufo.

sm-lucarelli-apolloniLa sensazione, rispetto a quanto abbiamo raccolto, è che si voglia puntare sulla difesa a tre. In questo modo si valorizzerebbero al massimo le qualità di Capitan Lucarelli che guiderebbe un pacchetto arretrato formato da altri due giocatori: uno potrebbe essere il nuovo arrivato Coly, mentre per il terzo posto a disposizione al momento il ballottaggio sarebbe tra Benassi e Saporetti, anche se la società punta ad acquistare almeno altri due potenziali titolari per quelle posizioni.

A centrocampo, in caso di 3-5-2, il trio centrale al momento sarebbe formato da Giorgino, capace di fare “della legna” in fase difensiva, e la coppia Corapi-Scavone, con Miglietta e Simonetti che nel frattempo scalpiterebbero per ritagliarsi uno spazio. Proprio in questo reparto non è da scavonesottovalutare nemmeno Baraye, al quale la società avrebbe già annunciato che dovrà arretrare (o come trequartista, o come mezzala) il proprio raggio d’azione per poter essere utile alla squadra. Sulle corsie esterne troviamo giocatori più “difensivi” come Garufo e Messina, oppure giocatori offensivi come Ricci e Mazzocchi. Proprio quest’ultimo potrebbe fungere quasi da jolly sia sulla corsia esterna (nell’ultima parte di stagione lo scorso anno è migliorato tantissimo anche in fase di ripiegamento) sia in un eventuale attacco a tre qualora si decida di schierare un 3-4-3.

L’attacco, se confermato l’arrivo di Sansone, sembra quasi obbligato e sulla carta sarebbe davvero fuori categoria: una coppia formata da Evacuo e Sansone di sicuro darebbe un segnale chiaro a qualsiasi tipo di avversaria. Insieme a loro a lottare per una maglia anche Melandri, che può fare praticamente tutti i ruoli offensivi, Guazzo ed il neo arrivato Nocciolini. Non ci siamo dimenticati di Longobardi: il giocatore dovrà però prima effettuare la evacuoriabilitazione dopo il nuovo intervento e sembra difficile che possa prendere parte alla stagione crociata che inizierà il 28 agosto (fatta eccezione per la Coppa Italia di Lega Pro) con la prima giornata di campionato. Più probabile che, viste le tante richieste, possa trovare una sistemazione in Serie D.

Il mercato non è ancora finito, ovviamente, ma il Parma inizia a prendere forma. Se Garufo e Sansone diventeranno giocatori del Parma, la società punterà poi a completare la rosa con qualche acquisto mirato come dicevamo qualche riga più su: due difensori, un esterno, forse un centrocampista, e due o tre giovani di prospettiva dalle primavere di Serie A. Come inizio, almeno sulla carta, sembrerebbe davvero ottimo. In attesa, ovviamente, che il campo dia le sue risposte.

parma2016-17