MERCATO – PARMA, EVACUO SEMPRE PIÙ VICINO, E SUL SOGNO GILARDINO…

Mentre al di fuori non traspare alcuna indicazione, prosegue il lavoro degli uomini mercato crociati tra incontri, lunghe trattative, obbiettivi che sfumano ed altri che si avvicinano sensibilmente. L’idea, come abbiamo scritto qualche giorno fa, è quella di iniziare “con il botto”, senza però esagerare dal punto di vista dell’esborso considerando la categoria che il Parma dovrà affrontare e la durata dei contratti che i pezzi da novanta necessari per provare la scalata alla Serie B dovrebbero firmare. Per questo si susseguono vertici, telefonate e sondaggi con giocatori e procuratori, tra dichiarazioni “vuote” di contenuti, smentite di rito e molta cautela. Qualcosa però si muove, e presto potrebbero arrivare quelle notizie ufficiali che potrebbero finalmente alleviare l’astinenza che sta colpendo non solo i tifosi, ma anche noi addetti ai lavori.

EVACUO SEMPRE PIÙ VICINO? – “Mi hanno telefonato i miei collaboratori Lorenzo Minotti e Andrea Galassi che sono arrivati da Milano con delle notizie molto interessanti“, ha detto Nevio Scala ieri sera durante un evento del Rotary Club. Difficile conoscere l’argomento di quella telefonata, ma è possibile intuirlo. Felice evacuoEvacuo, ad esempio, si sta avvicinando al Parma ogni giorno di più. L’attaccante e attuale Capitano del Novara, infatti, avrebbe già dato da tempo il suo gradimento nei confronti della piazza, e seppur con molta prudenza e riserbo, la trattativa starebbe avanzando. Restano da limare diversi aspetti, ma la sensazione è che anche per il Novara (che dovrebbe in tal caso trovare un accordo con il giocatore per la rescissione) l’affare potrebbe risultare vantaggioso. Ieri sera a Milano c’era anche Roberto Boscaglia, ex allenatore del Brescia ad un passo ormai dalla firma con il club piemontese. Un allenatore che da tempo basa il suo lavoro anche sulla scoperta e valorizzazione di giovani talenti, e proprio questa scelta potrebbe lasciar pensare ad una “potatura” della rosa attuale, dalla quale potrebbe partire un giocatore come Evacuo, 34 anni, che potrebbe così andare a confermare le sue doti (cinque volte capocannoniere in Lega Pro) in maglia crociata. Una trattativa che continua a restare viva, e che potrebbe subire un accelerata decisiva nelle prossime ore.

ALTRI ATTACCANTI – Continuano anche i contatti con Mirko Antenucci, attaccante lo scorso anno al Leeds nella Serie B inglese. È lui il secondo obbiettivo (quasi) dichiarato della dirigenza. Il lavoro sotto traccia di Minotti e Galassi potrebbe però regalare sorprese. Non è un mistero, ad esempio, che Matteo Mancosu, classe ’84, sia stato messo sul mercato dal Bologna. Il giocatore avrebbe richieste anche da club di B, ma dal punto di vista dell’ingaggio l’esborso necessario potrebbe essere gilardino-gdssimile a quello richiesto da giocatori come Antenucci ed Evacuo. Quello dell’attaccante che lo scorso anno a Carpi in Serie A ha segnato un gol in 8 presenze è comunque un nome da tenere monitorato. Come del resto, chiamateci inguaribili romantici (e forse troppo ottimisti) quello di Alberto Gilardino. Raccontato dei contatti che ci sono stati lo scorso anno, quando in maniera quasi clamorosa l’attaccante biellese si era avvicinato al Parma che si apprestava a ripartire dalla D, alcune dichiarazioni delle scorse settimane sembravano allontanare in maniera definitiva ogni tipo di possibilità di ritorno in terra ducale. “A Palermo sto bene, punto ai 200 gol in Serie A“, aveva detto, ma a richiamare la nostra attenzione era stata un’altra frase da lui pronunciata: “A Palermo voglio essere al centro del progetto. Negli ultimi giorni, però, Zamparini ha lasciato intendere di voler puntare su altri obbiettivi, e Gilardino (che comunque ha ancora due anni di contratto con i rosanero) potrebbe dover trovare una nuova sistemazione. Sia chiaro: un giocatore come lui ha tranquillamente mercato in Serie A e soprattutto in Serie B, e risulta complicato pensare che possa scendere in Lega Pro alla luce di quel suo sogno di raggiungere i 200 centri nella massima serie. Un 5% di possibilità che possa davvero ritornare noi comunque lo manteniamo nel nostro borsino. Il calcio è strano, hai visto mai…