MERCATO – NON SOLO OVER: ECCO I GIOVANI CHE POTREBBERO APPRODARE A PARMA

Non solo Over: il Parma tiene d’occhio diversi giovani interessanti provenienti dai vivai di squadre di Serie A, che potrebbero avere l’interesse nel mandare in prestito i propri talenti in Lega Pro per confrontarsi, in una piazza come Parma, in un campionato professionistico sicuramente più “formante” rispetto alla Serie D.

Ecco qualche nome che, secondo diverse indiscrezioni, sarebbero sul taccuino della dirigenza crociata:

bifulcoALFREDO BIFULCOClasse ’97 – Prodotto del vivaio del Napoli, che ne detiene il cartellino, Bifulco nella scorsa stagione ha giocato con il Rimini in Lega Pro. L’esterno offensivo dal 2012 ha fatto tutta la trafila con le nazionali giovanili: prima l’U16 categoria Allievi, poi l’U17 con Zoratto, l’U18 con Vanoli ed ora l’U19, squadra nella quale era uno degli unici due talenti della Lega Pro ad essere convocati. Nato come ala destra, ha poi ricoperto il ruolo di attaccante esterno, e finora ha dimostrato velocità, tecnica ed una ottima dose di imprevedibilità.

cassataFRANCESCO CASSATAClasse ’97 – Ha iniziato la carriera nelle giovanili dello Spezia, per poi passare all’Empoli ed infine alla Juventus, che l’ha acquistato nel gennaio del 2015. Proprio con la maglia bianconera ha ben figurato nell’ultimo Torneo di Viareggio. Partito come ala destra, ha prima provato anche il ruolo di trequartista stabilendosi infine nella posizione di mezzala. Molto bravo negli inserimenti senza palla è anche uomo assist. Potrebbe essere un ottimo rinforzo per il centrocampo crociato, ed il Parma lo segue da vicino.

laguminaANTONINO LA GUMINAClasse ’96 – In attacco una delle idee al vaglio della dirigenza crociata è quella di questo giovane talento della Primavera del Palermo. La Gumina da ragazzino non ha dovuto solo combattere per convincere la dirigenza rosanero a puntare su di lui, ma anche con la sindrome di Osgood-Schlatter, un processo degenerativo che colpisce la tuberosità tibiale e che rende difficile la crescita del giovane, che a 16 anni guardava molti coetanei dal basso verso l’alto. Una sindrome che poi scompare da sola nel tempo, e che non ha scoraggiato La Gumina, che ha continuato a lottare, crescere ed arrivare a ritagliarsi il proprio spazio a suon di gol: 40 in 45 presenze negli ultimi due campionati giovanili. Prestazioni e reti che negli ultimi due anni l’hanno spinto ad esordire in Serie A, dove finora nonostante la giovane età ha raccolto 4 presenze. Nel frattempo con la Primavera faceva incetta di premi: nel 2016 è stato capocannoniere del Torneo di Viareggio, dove è stato eletto anche “Golden Boy”. Per questo il Parma lo tiene sotto stretto controllo: anche al Palermo potrebbe piacere l’idea di una stagione nella quale il giovane possa confrontarsi con il calcio professionistico e far valere le sue doti, acquisendo esperienza.

favilliANDREA FAVILLIClasse ’97Sempre in attacco un’altra idea è quella di Andrea Favilli, giovane di proprietà del Livorno che però la Juventus ha ottenuto in prestito la scorsa stagione, con diritto di riscatto. Nello scorso campionato la punta, alta 190cm, ha messo a segno 10 gol in 13 partite, segnando anche due gol nelle tre gare di Coppa Italia disputate ed una rete nelle cinque presenze in Uefa Youth League, la Champion’s League U21. Non solo: Allegri l’ha anche gettato nella mischia in Serie A contro il Frosinone. Ha anche disputato quattro gare con l’U19, segnando tre reti. Insomma, al ragazzo il senso del gol non manca di certo, e come nel caso di La Gumina potrebbe rappresentare un’opzione interessante per l’attacco crociato nella prossima stagione.

modicANDREJ MODICClasse ’96 – Del regista bosniaco vi abbiamo già parlato anche qualche giorno fa. Il Milan l’ha inserito nelle proprie giovanili nel 2010, dopo che lui già da bambino viveva in Lombardia dove si è trasferita la sua famiglia. Inzaghi lo conosce molto bene, avendolo allenato sia nella Primavera che nello scampolo d’esperienza sulla panchina della prima squadra, ed anche per questo si parla di lui come un possibile rinforzo per il Venezia. Sul giocatore ci sarebbe però anche l’occhio vigile del Parma, che osserva da vicino questo regista basso che ha nelle sue corde anche un buon tiro dalla lunga distanza. Nella scorsa stagione ha giocato a Vicenza, in Serie B, arrivando in Veneto in prestito. Lì ha raccolto 11 presenze in campionato ed una in Coppa Italia. Potrebbe essere lui l’altro giovane da affiancare a Simonetti e agli Over esperti che la società vuole mettere a disposizione di Apolloni?

felicioliGIAN FILIPPO FELICIOLI Classe ’97 – Sempre nell Milan, ed anche in questo caso sembra che sia un nome finito sul taccuino di Parma e Venezia, si tiene d’occhio Felicioli, centrocampista offensivo esterno, mancino, dotato di un buon dribbling e di un’ottima velocità. Grazie alle sue doti può ricoprire diverse posizioni in campo, potendo fare sia l’esterno alto, che il terzo in un attacco a tre. I rossoneri l’hanno prelevato dalla Maceratese, e l’hanno sempre utilizzato “sotto età” nelle varie formazioni giovanili. In questa stagione è anche stato convocato da Brocchi in prima squadra. Ha anche giocato in tutte le Nazionali giovanili, dall’U15 in su. Anche lui, dunque, è un prospetto interessante che il Parma segue da vicino.

(La foto di Bifulco è del sito ilfattovesuviano.it, la foto di Cassata è del sito cittadellaspezia.it, la foto di La Gumina è del sito urbansport.it, la foto di Favilli è del sito obiettivocalcio.blogspot.it,la foto di Modic è del sito ufficiale del Vicenza, la foto di Felicioli è del sito tuttocalciatori.net)